Senza Titolo

l teatro, diceva Gigi Proietti, è un patto tra un attore che finge di essere un altro e il pubblico che finge di credergli. Il teatrino, è un patto tra uno che dice "non erano insulti per te, erano appunti sui miei senatori" e una che finge di crederci. Adesso vediamo quanto dura la commedia.L'incon

L'attore Fresi: "Lo spot sul Parmigiano? Solo finzione, la lotta di classe non c'entra"

video Dopo le polemiche nate sullo spot del Parmigiano Reggiano, l'attore Stefano Fresi, protagonista del video girato dal regista Paolo Genovese, risponde su Instagram: "E' un messaggio pubblicitario che serve allo sceneggiatore per magnificare il prodotto. Non capisco perché si debba reagire così davanti a un'opera di finzione. Può non piacere ma non fatene un tema di politica, di lotta di classe, di lavoro, di diritto dei lavoratori, non è un documentario. Trovo anche grave dire che chi fa pubblicità la fa perché è senza soldi o senza vergogna. Dovremmo dirlo anche a Ferruccio Amendola, Gigi Proietti, George Clooney, Harrison Ford, Charlize Theron… sono solo persone che hanno fatto il loro lavoro: interpretare un ruolo di finzione. Non ci trovo niente di disonorevole. Tutti i lavori sono fatti per avere uno stipendio e vivere. E invece ho ricevuto parole inutilmente cattive e scortesi".Video Instagram - stefano.fresi

Festa di Roma, Marco Giallini nell'ultimo film con Gigi Proietti: "Sono riuscito a farlo ridere"

video In 'Io sono Babbo Natale' Marco Giallini affianca Gigi Proietti nell’ultimo film. "Per me è diventato un padre — racconta — aveva un’energia straordinaria. Tutto l’amore che dimostrava verso gli altri attori traspariva quando ti guardava, con attenzione e affetto. È stato bellissimo lavorare con lui e la cosa di cui sono più orgoglioso è di essere riuscito a farlo ridere”. Il film di Edoardo Falcone è una favola delicata presentata in preapertura della Festa di Roma, uscirà con Lucky Red, il 3 novembre, il giorno dopo l’anniversario della nascita e della scomparsa di Proietti. L’attore qui interpreta un signore che dice di essere Babbo Natale. A lui tocca di accompagnare l’ex detenuto Marco Giallini, padre di una bimba di cui non ricorda neanche il nome, avuta con l’assistente sociale (Barbara Ronchi), verso la redenzione. Intervista di Arianna FinosMontaggio di Paolo Saracino

Gigi Proietti dirige Romeo e Giulietta. La regia è uno show degli occhi. Le immagini (inedite) in esclusiva per noi

video Attenti a questi inediti primi piani storici di Gigi Proietti grande attore regista che suggerisce, enfatizza le parti come solo lui sa fare. E’ il settembre 2003. Sta provando, un po’ al Globe Theatre e un po’ al Brancaccio, l’edizione del “Romeo e Giulietta” che inaugurerà la vita del Globe. "Uno spettacolo in questo meraviglioso luogo che stiamo conoscendo con voi". "Esterno mattino a Verona, Tebaldo dice “Romeo, tu sei un vigliacco figlio di puttana!” e resta a bocca aperta. Poi le parole di Giulietta "Romeo Romeo perché sei tu Romeo" e si gira, e la voltata è con lo sguardo, e raccomanda "Gli occhi devono stare là!" e l’immagine ci restituisce la forza amica delle sue pupille, il suo memorabile A me gli occhi. Questi e altri emozionanti dettagli vengono riservati in una proiezione a sorpresa per gli spettatori della riedizione di “Romeo e Giulietta” con la sua regia, al Gigi Proietti Globe Theatre Silvano Toti, che replica il lavoro fino al 25 luglio. (Rodolfo Di Giammarco)(Politeama srl)

Alberto Angela e la Gerusalemme di Gesù

ROMAUn viaggio nello spazio e nel tempo, alla scoperta di ciò che di vero ci raccontano i Vangeli: stasera alle 21.25 su RaiUnoAlberto Angela conduce una speciale puntata di "Ulisse", e ci porta nella «Gerusalemme ai tempi di Gesù». Seguendo il filo narrativo della storia del Messia così come viene

Roma, al Tufello un grande murale per ricordare Gigi Proietti

video È stato inaugurato oggi il grande murale per ricordare Gigi Proietti, scomparso il 2 novembre, su una facciata di una delle tante case popolari del quartiere della sua gioventù, il Tufello. Un'opera voluta dalla Regione Lazio e della AS Roma, realizzata dallo street artist Lucamaleonti. "Ho lasciato il giallo di fondo dei palazzi delle case Ater, che distinguono il quartiere, proprio perché il disegno si integrasse con questo luogo", dice l'autore, "è stata una scelta di cuore". "Un omaggio a uno dei nostri più grandi tifosi, in uno dei quartieri più romanisti della capitale", le parole del Ceo dell'AS Roma Guido Fienga.di Camilla Romana Bruno