APPUNTAMENTI

tromello, poesie dedicatea Vincenzo arabolannNella sala Nautilus di Tromello (via Trieste 6), stasera alle 21 è in programma una serata di poesie dedicata a Vincenzo Arbola: si leggono liriche in vernacolo e italiano; coordina Giovanni Segagni.teologia del corpoal collegio borromeonnConvegno interna

Viaggio pastorale oggi accolto a Mede

Il vescovo di Vigevano, monsignor Maurizio Gervasoni, ha iniziato la visita pastorale nell'unità pastorale di Mede, Frascarolo, Torre Beretti e Castellaro de' Giorgi. Oggi, alle 15, a Mede il vescovo incontrerà il Banco alimentare alla Casa della carità di via Cavour e poi udienze in canonica dalle

Niente addizionale Irpef

TORRE BERETTI L'Imu rimarrà invariata e la Tasi non sarà applicata nemmeno nel 2017. Inoltre, i contribuenti di Torre Beretti e Castellaro non dovranno pagare l'addizionale Irpef. Lo ha deciso il consiglio comunale: ha votato a favore la maggioranza, astenuta l'opposizione. «Siamo orgogliosi di non

Mede, addio al prete dei sofferenti

VIGEVANO «Ci siamo addolorati quando abbiamo saputo della malattia che aveva colpito don Abbiati e dopo aver saputo che le sue condizioni erano senza speranza – spiega monsignor Emilio Pastormerlo, portavoce della Curia di Vigevano – Siamo i primi a riconoscere come la morte sia un passaggio inelutt

Mede, addio al prete dei sofferenti

VIGEVANO «Ci siamo addolorati quando abbiamo saputo della malattia che aveva colpito don Abbiati e dopo aver saputo che le sue condizioni erano senza speranza – spiega monsignor Emilio Pastormerlo, portavoce della Curia di Vigevano – Siamo i primi a riconoscere come la morte sia un passaggio inelutt

Mede, addio al prete dei sofferenti

VIGEVANO «Ci siamo addolorati quando abbiamo saputo della malattia che aveva colpito don Abbiati e dopo aver saputo che le sue condizioni erano senza speranza – spiega monsignor Emilio Pastormerlo, portavoce della Curia di Vigevano – Siamo i primi a riconoscere come la morte sia un passaggio inelutt

«Valorizziamo le identità locali»

PAVIA «Credo si debbano valorizzare le identità locali, non distruggerle come vorrebbero fare i firmatari del disegno di legge Lodolini». Fabio Lambri è il vice sindaco di Torre Beretti e Castellaro, Comune di 600 abitanti a ridosso dell'Alessandrino. Ed è anche uno dei più convinti assertori della

«Valorizziamo le identità locali»

PAVIA «Credo si debbano valorizzare le identità locali, non distruggerle come vorrebbero fare i firmatari del disegno di legge Lodolini». Fabio Lambri è il vice sindaco di Torre Beretti e Castellaro, Comune di 600 abitanti a ridosso dell'Alessandrino. Ed è anche uno dei più convinti assertori della

«Valorizziamo le identità locali»

PAVIA «Credo si debbano valorizzare le identità locali, non distruggerle come vorrebbero fare i firmatari del disegno di legge Lodolini». Fabio Lambri è il vice sindaco di Torre Beretti e Castellaro, Comune di 600 abitanti a ridosso dell'Alessandrino. Ed è anche uno dei più convinti assertori della