Senza Titolo

Francesco MoscatelliINVIATO A VARESE «Grazie Bobo». Nel giorno del funerale di Stato dell'ex ministro dell'Interno ed ex segretario della Lega Nord Roberto Maroni questa frase la pronunciano tutti: i rappresentanti delle istituzioni che sfilano nella navata della basilica di San Vittore, i militanti

Ferrari F430 falsa scoperta dalla Finanza, 26enne trasforma la sua Toyota nella supercar

video Viaggiava alla guida di una Ferrari F430. Peccato che fosse falsa, fatta in casa. E’ finito così nei guai un astigiano di 26 anni, scoperto dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Asti. Il giovane era stato fermato nei giorni scorsi da una pattuglia del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Asti durante un controllo del territorio nelle vie cittadine.Qualcosa in quell’auto aveva insospettito gli agenti delle Fiamme Gialle, così sono partiti gli accertamenti. L’auto è risultata essere una Toyota MR Coupé, trasformata nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla del tutto somigliante a un’auto del Cavallino (da ben 200.000 mila euro): stemmi, loghi e parti meccaniche originali della casa di costruzione, come cerchi, pinze freno, cofano anteriore e posteriore, passaruota e volante, infatti, sono stati sostituiti con prodotti apparentemente uguali a quelli del noto modello sportivo prodotto dal 2004 al 2009 con design Pininfarina dalla prestigiosa casa di Maranello. La contraffazione è stata confermata anche dai periti intervenuti dopo il fermo dell’autovettura. L’auto è stata sequestrata e il proprietario denunciato alla Procura della Repubblica di Asti per l’utilizzo, senza autorizzazione, di marchi di fabbrica registrati.Guardia di Finanza

Senza Titolo

Paolo Baroni / Roma«Nessun condono penale, nessuna sanatoria» si è affrettata a spiegare Giorgia Meloni in conferenza stampa e lo ha poi ripetuto il viceministro dell'Economia, Maurizio Leo. Piuttosto di tratta di una serie di operazioni «vantaggiose per lo Stato» sul fronte delle cartelle esattoria

Rave di Modena, ingente spiegamento di mezzi di carabinieri e forze dell'ordine

video Mentre il numero di pattuglie che presidia l'area aumenta, dentro e fuori il capannone il party e la musica proseguono ininterrotti e a tutto volume, mentre gli occupanti vanno e vengono. All'interno, chi balla tra le luci al neon, chi si riposa dentro tende e camper parcheggiati nel capannone, chi è presente a se stesso e chi meno. Tutti o quasi indossano travestimenti di Halloween. Ci sono anche alcuni stand improvvisati che promettono pizze fritte e street food. All'esterno, carabinieri, polizia, guardia di finanza, vigili del fuoco, con unità antisommossa e blindati in aumento. L'ARTICOLO Rave di Halloween, tra i quattromila che sfidano gli agenti: "Quando arriveranno, sarà divertente"video Localteam

Senza Titolo

il retroscenaIrene Famà / TorinoUna riunione all'Allianz Stadium per compattare e rassicurare i dipendenti. Andrea Agnelli, presidente della Juventus, l'ha convocata ieri mattina in modo da chiarire, con l'aiuto dei legali, la posizione della società dopo la chiusura delle indagini preliminari sulle

Senza Titolo

Le telecamere installate di nascosto dalla Guardia di Finanza hanno registrato le condizioni di vita e di lavoro. Gli operai, secondo l'accusa, erano costretti a lavorare giorno e notte fino a 15 ore, senza pause e senza alcun giorno di riposo, per compensi irrisori. È accaduto a Vigevano. Tre impr

Tangenti su protesi dentali, i soldi per corrompere i medici nascosti nel mappamondo

video Tangenti sulla fornitura di protesi dentarie, impiantate anche se non necessarie oppure che venivano vendute a prezzi maggiorati. I finanzieri di Milano hanno sequestrato le banconote destinate alla corruzione degli odontoiatri anche all'interno di un mappamondo nella disponibilità di Roberta Rosaria Miccichè, imprenditrice della Wisil Latoor srl, finita ai domiciliari. E' un collaboratore dell'imprenditrice a spiegare in procura che la donna custodiva il denaro da consegnare ai dentisti proprio in un mappamondo, trasformato in una cassaforte artigianale per averne immediata disponibilità al momento del pagamento. L’indagine del comando provinciale della Guardia di Finanza di Milano ha coinvolto nel complesso undici indagati, per quello che per la procura è un “sistema di corruzione nella produzione e distribuzione di manufatti odontoprotesici”, realizzato con “la compiacenza di medici operanti presso molteplici aziende ospedaliere pubbliche lombarde”.Video Guardia di Finanza