Senza Titolo

Francesca Schianchi / romaPer tutta la giornata, Giorgia Meloni resta inchiodata ai banchi del governo nell'Aula del Senato. La liturgia vuole che il discorso, lo stesso pronunciato il giorno prima a Montecitorio, non venga più ripetuto: si procede con il dibattito prima del voto di fiducia, una ven

Festival Salute 2022, cancro al polmone: tra nuove terapie e strategie antifumo

video Talk con Giorgio Scagliotti professore di Oncologia all'Università di Torino e direttore di Oncologia medica all'ospedale S. Luigi di Orbassano (Torino); Ugo Pastorino, direttore di chirurgia toracica dell'INT e con l’ex ministro della sanità Beatrice Lorenzin. Modera Daniela Minerva, direttore dell’hub Salute del Gruppo Gedi. L’evento in occasione del Festival di Salute 2022 – la nuova era, ospitato dall'Ara Pacis di Roma

Senato, caccia ai "soccorritori": scambio di accuse tra le opposizioni per i voti a La Russa

video "Mi dispiace che siano mancati i voti di Forza Italia ma tutto è bene ciò che finisce bene". Parole del neo-presidente del Senato Ignazio La Russa. La caccia al "franco soccorritore" è iniziata negli istanti immediatamente successivi al momento in cui si è capito che La Russa, esponente di Fratelli d'Italia, aveva superato il quorum necessario di 104 voti per diventare presidente del Senato nonostante la defezione di una parte della maggioranza di centrodestra, ovvero i senatori di Forza Italia. Principale indiziato il Terzo Polo, apertamente accusato da Silvio Berlusconi di aver fatto arrivare i voti necessari. "Noi siamo in 9, mancavano circa 19 voti. Chi l'ha fatta l'ha organizzata bene ma noi abbiamo rispettato l'indicazione di votare scheda bianca", ha ribattuto il senatore di Italia Viva Ivan Scalfarotto. "Noi abbiamo tutti votato sicuramente scheda bianca - si è difesa invece la senatrice Pd Beatrice Lorenzin -. Il dato vero è che la maggioranza di centrodestra è divisa e tutto questo non depone molto bene a favore del governo". Spaccatura che non ha però tolto il sorriso al senatore leghista Gianmarco Centinaio. "Da dove sono arrivati i voti a La Russa? Non lo so, io ho votato quello che c'era da votare. Sono alla terza legislatura, in questi anni ho visto delle cose incredibili e non mi stupisco più di niente", ha detto con il scherzando Centinaio. Ironia condivisa anche dal senatore a vita Mario Monti. "Un giudizio su oggi? È stata una prova della grande efficienza del Senato della Repubblica", ha detto.di Francesco GiovannettiSEGUI LA DIRETTA

Senza Titolo

il casoAlessandro Di Matteo / ROMAChiusa la fatica delle liste elettorali Enrico Letta volta pagina, archiviati i malumori e le inevitabili polemiche di chi non ha ottenuto la candidatura il segretario Pd apre ufficialmente la campagna elettorale e fa capire subito che non farà sconti ai mancati all

Senza Titolo

Carlo Bertini /Roma«Proteggiamo i confini dai no vax!», urlano in coro Pd e Lega: un caso, quello del Friuli Venezia Giulia, che fa capire come, dove non poté la politica, ci riesce la difesa della salute a mettere insieme i partiti perennemente in arme. I fatti: raccontano i friulani che come se nu

Senza Titolo

Niccolò Carratelli / romaMario Draghi ha dato uno schiaffo in faccia al «dittatore» turco. Che si è infuriato e ha fatto convocare l'ambasciatore italiano ad Ankara. «Chiamiamolo per quello che è», ha detto il premier parlando del presidente turco Tayyp Erdogan e ripensando al trattamento ricevuto a

Non si torna in classe, tutti promossi

Paolo Russo / romaNella lista delle riaperture dopo Pasqua la scuola non c'è. E se, come sembra più probabile, non ci saranno le condizioni per tornare in aula entro il 18 maggio l'esame di maturità si ridurrà solo a una prova orale in "modalità remoto". Per tutti gli altri il ritorno dietro ai banc

Galletti: allarme reati ambientali

article PAVIA. «A Pavia e in Lombardia i reati ambientali stanno aumentando giorno dopo giorno: dobbiamo fermarli». L’appello arriva da Gian Luca Galletti, ministero dell’Ambiente, in visita a Pavia per sostenere, in Santa Maria Gualtieri, i candidati della lista Civica popolare che fa capo al ministro ...

Gori a Pavia, in Oltrepo e a Sannazzaro

article PAVIA. Giorgio Gori, candidato alla presidenza della Regione Lombardia per il centrosinistra, sarà a Pavia dopodomani, venerdì 16 febbraio. Il programma prevede che alle 18.15 incontri Giovanni Belloni, ex presidente dell’Ordine dei medici e candidato con la lista civica per Gori, nella sala del...