Metropolis/2016, Rory Cappelli: "Io madre adottiva per una sentenza: eppure per la burocrazia non esisto"

video Rory Cappelli, dopo un ricorso al Tribunale per i Minori, è diventata madre adottiva della bambina avuta insieme a Eugenia Romanelli, alla quale è legata da 13 anni e con la quale nel 2017 si è unita civilmente. Oggi combattono insieme una battaglia che è burocratica e pratica oltre che culturale: nonostante la sentenza di adozione, la sua genitorialità non è riconosciuta dai moduli della scuola e quelli per i documenti della bambina, proprio come per la coppia che ha presentato e vinto il ricorso contro il decreto voluto dall’allora ministro degli Interni Matteo Salvini nel 2019: l’uso di padre e madre nei moduli. Oggi Salvini ha dichiarato che è necessario attenersi alla definizione di padre e madre e Palazzo Chigi vede nel caso un "rischio di identificazione". La giornalista ne ha parlato in un articolo su Repubblica e ha raccontato la sua storia a Metropolis, in studio con Laura Pertici e Gerardo Greco.

Venticinque anni fa Steve Jobs ci ha insegnato come rispondere a un'offesa

video Nel 1997, pochi mesi dopo il ritorno di Steve Jobs in Apple, uno sviluppatore lo attaccò dalla platea dicendogli che "non aveva idea di cosa stesse parlando". Invece di contrattaccare e di rispondere in modo istintivo alla critica, magari in modo brusco o altezzoso, Jobs ha riorganizzato i pensieri e ha trovato il modo di sottolineare, invece, la sua competenza e l'importanza delle sue idee. di Pier Luigi Pisavideo a cura di Eleonora Giovinazzo

Metropolis/216 - "Contante scuse". Perché il governo fa marcia indetro. Ospiti: Pregliasco, De Romanis, Rampelli e Zan. Con Di Feo, Cappelli e Pertici (integrale)

video Il ministro dell'Interno Piantedosi in Germania cerca una sponda europea per la gestione dei flussi migratori, Erdogan rilancia le relazioni con l'Italia su energia migranti e difesa, mentre si scopre un traffico di migranti tra Gela e la Tunisia. La riforma dell'autonomia spacca i partiti e l'Italia. Dopo l'intervento di Mattarella scompare dal Dl aiuti il tetto al contante a 5000 euro. La polemica su "genitore 1" e "genitore 2".  Il travaglio del Pd tra costituente e congresso. Oggi a Metropolis ci sono, in ordine di scaletta: il deputato del PD Alessandro Zan, l'economista Veronica De Romanis, il fondatore di YouTrend Lorenzo Pregliasco, il vicepresidente della Camera di FdI Fabio Rampelli. In studio con Gerardo Greco: Rory Cappelli e Laura Pertici. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/216 - Pd, Zan: "Serve nuova leadership. Siamo impantanati e lontani dalla sinistra"

video Alessandro Zan, deputato del Pd, parla a Metropolis del percorso del suo partito verso il Congresso: "Potranno partecipare anche i non iscritti, sarà importante portare aria nuova dentro il Pd. Siamo impantanati in logiche che non corrispondono più agli elettori di sinistra ma sono ottimista". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Iran, gas lacrimogeni contro i manifestanti rifugiati in una stazione della metropolitana

video Le forze di sicurezza iraniane sparano gas lacrimogeni contro i manifestanti bloccati all'interno di un treno della metropolitana di Teheran. Molti cittadini iraniani erano fuggiti nella stazione della metropolitana per salvarsi la vita dopo che le forze di sicurezza avevano aperto il fuoco su di loro dall'altra parte della banchina. Nel video si possono sentire molti di loro cantare "Libertà". Le proteste in Iran vanno avanti da quasi tre mesi: erano iniziate a settembre dopo la morte della 22enne Mahsa Amini, arrestata dalla polizia morale del regime teocratico per aver indossato impropriamente il suo hijab.Video Reuters

Blanco sarà il più giovane cantante a esibirsi negli stadi: l'annuncio delle date a San Siro e all'Olimpico

video Blanco ha annunciato due concerti-evento agli stadi di Roma e Milano, Olimpico e San Siro, rispettivamente previsti per i prossimi 4 e 20 luglio. Sarà un primato: nel 2023, a soli 20 anni, l'artista, vincitore del Festival di Sanremo in coppia con Mahmood, sarà il più giovane italiano ad esibirsi negli stadi, 'rubando' il record a Ultimo (26 anni). Blanco è certamente l'artista che ha raggiunto questo risultato, il più ambito in assoluto per quanto riguarda i live, in un tempo da record dal momento che il suo esordio risale all'8 gennaio del 2021, poco meno di due anni fa, quando uscì il singolo 'La canzone nostra'.Video Twitter

Maugeri, una giornata per i 117 anni dalla nascita del fondatore

video "Il professor Salvatore Maugeri ha ispirato tutta la sua vita professionale ai princìpi sui cui si fonda il Servizio Sanitario Nazionale". Lo sottolinea Orazio Schillaci, ministro della Salute, nel messaggio inviato per il convegno in corso oggi, giovedì 17 novembre a Pavia nel 117esimo anniversario della nascita del fondatore degli Istituti Maugeri. Sul palco si sono alternati Walter Ricciardi, direttore scientifico di Ics Maugeri, il presidente degli istituti clinici scientifici Luca Damiani, la vicepresidente Chiara Maugeri (che ricordando il nonno ha ribadito "continueremo a mettere al centro la persona, moltiplicheremo l'impegno per i fragili"), Giuseppe Fraizzoli, amministratore delegato di Ics Maugeri Spa. Video Studio Garbi

Missile caduto in Polonia, le immagini dall'alto del luogo colpito

video Le immagini esclusive Afp del cratere prodotto dal missile caduto nell'azienda agricola di Przewodow, in Polonia, che martedì sera ha tenuto col fiato sospeso il mondo intero dopo le prime ricostruzioni che ne indicavano la provenienza russa. L'esplosione ha ucciso due lavoratori dell'azienda, per metà italiana. Col passare delle ore le indagini hanno fatto chiarezza sull'accaduto: a causare la tragedia è stato un missile della contraerea ucraina caduto per errore in territorio polacco, lanciato per rispondere ai pesanti attacchi missilistici russi su tutta l'Ucraina.Video Ansa

Mortara, incidente in via Albonese

video Una fiat Punto proveniente da Albonese e guidata da una donna di 80 anni in compagnia del marito anche lui ottantenne si è scontrata giovedì con una Renault uscita da via Monte Grappa e guidata da un uomo 50enne accompagnato dal figlio di 26 anne. Sono stati soccorsi dall'automedica del 118 e dall0ambulanza della Croce rossa di Vigevano. Tutte le persone coinvolte nell'incidente hanno rifiutato il trasporto in ambulanza. Il sinistro è stato rilevato dai carabinieri di Sartirana accorsi sul posto. Le auto visibilmente distrutte sono state rimosse dal carro attrezzi. Video Sacchiero