Plusvalenze, Abodi: "Se il sistema non troverà soluzioni, dovrà intervenire il Governo"

video "Mi auguro comunque che tutto non diventi una questione di tifo", così il Ministro dello Sport Andrea Abodi, a margine dell'evento 'Allenare l'azzurro al Coni, commentando la sentenza che ha colpito la Juventus sul caso plusvalenze. "Aspetto le motivazioni e chi ha la responsabilità spieghi questa decisione e perché non ne sono state prese altre - ha aggiunto - Rispetto l'autonomia del mondo dello sport, tuttavia c'è bisogno di trasparenza e credibilità e quel che accade non permette di raggiungere questi obiettivi. Qualora dal sistema non arrivino risposte, è probabile che la politica, quindi il Governo, debba intervenire".di Luca Pellegrini  

Mancini: "Dobbiamo cambiare mentalità sui giovani. Zaniolo? Si metta a disposizione della squadra"

video "In Italia dobbiamo cambiare la nostra mentalità e pensare che i ragazzi di 18-19 anni possano giocare a massimi livelli", così il commissario tecnico della nazionale italiana di calcio Roberto Mancini, intervenendo al convegno 'Allenare l'azzurro - CT a confronto', svoltosi al Coni. "Bisogna dar loro fiducia. Con l'under 21 ci troviamo ragazzi di 23 anni che non giocano in prima squadra. Così diventa faticoso cercare i talenti. E anche le squadre, considerando che gli stranieri che arrivano in Italia non sono i migliori al mondo, dovrebbero puntare ad altro". Il tecnico azzurro si è poi espresso sulla vicenda di calciomercato legata a Nicolò Zaniolo: "Dal primo giorno che l'ho visto penso che sia un ragazzo con grandi qualità - ha affermato a margine dell'evento - Credo che debba mettersi a disposizione della squadra come sempre, come fanno tutti i giocatori, e sfruttare il suo talento".di Luca Pellegrini

La commovente lettera della Sampdoria dello scudetto per Vialli: "Ti abbiamo cercato nelle lacrime"

video Grande commozione prima del fischio d'inizio di Sampdoria-Udinese col presidente della Samp, Marco Lanna, che ha letto una toccante lettera per ricordare Gianlluca Vialli, scomparso a 58 anni lo scorso 6 gennaio. Lanna ha vinto con Vialli, sul campo, lo scudetto del 1991. Sul campo, con lui, come mostrato dalle telecamere di Dazn, altre leggende di quella splendida squadra: Fausto Pari, Ivano Bonetti, Giovanni Invernizzi, Marco Branca, Pietro Vierchowod, Toninho Cerezo, Moreno Mannini, Fausto Salsano, Gianluca Pagliuca, Luca Pellegrini, Giuseppe Dossena e Attilio Lombardo.Queste le parti più suggestive del testo delle lettera letta da Lanna:"Ciao Luca, ti abbiamo pensato tantissimo. Ti abbiamo cercato nei filmati. Abbiamo rivisto i tuoi gol. Le tue acrobazie. Abbiamo ricordato che compagno eri e cosa sei stato. Abbiamo sentito più volte le tue parole emozionanti: "Ho firmato per noi". Ti abbiamo cercato nelle lacrime, ti abbiamo cercato nelle innumerevoli parole e nei gesti che hai fatto durante la tua battaglia. Nessuna autocommiserazione, solo lezioni di vita per farci diventare persone migliori. Ti abbiamo cercato e ti troveremo sempre nel nostro cuore. Con te abbiamo reso indelebile un periodo bellissimo della vita, non solo la nostra, ma di tutti i sampdoriani. Noi siamo tutti qui nel tuo nome e nel nome della Sampdoria. È nella tempesta che si vedono i veri marinai. Ciao Luca, ti vogliamo bene".Dazn

Lollobrigida, l'omaggio dei Bersaglieri: "Un'icona che ha saputo incarnare i nostri valori"

video Una delegazione del corpo dei Bersaglieri ha reso omaggio a Gina Lollobrigida alla camera ardente allestita in Campidoglio. Un legame nato dalla sua interpretazione del personaggio della Bersagliera in Pane, amore e fantasia e Pane, amore e gelosia, film iconici degli anni '50. "Siamo felicissimi di poter portare l'omaggio di tutta la presidenza nazionale, alla grande bersagliera - hanno detto i rappresentanti dei Bersaglieri - Ha sempre rappresentato un'icona fondamentale che ha saputo incarnare i nostri valori, il nostro credo, la nostra grinta".di Luca Pellegrini

Lollobrigida, il ricordo di Tiziana Rocca: "Non voleva essere dimenticata. Rigau? No comment"

video "Gina desidererebbe essere ricordata con iniziative, mostre e premi alla carriera. Mi diceva sempre di non voler essere dimenticata dal pubblico. Voglio tenere alto il suo nome in Italia e nel mondo", così la produttrice cinematografica Tiziana Rocca, molto vicina a Gina Lollobrigida, parlando alla camera ardente dell'attrice. Non è passata inosservata la presenza in Campidoglio dell'ex-marito Rigau dopo le polemiche degli ultimi giorni. "No comment totale - ha specificato Rocca - Oggi vogliamo solamente ricordare Gina".di Luca Pellegrini

MeToo, gli abusi sulle attrici italiane, Spanò (Amleta): "223 denunce, ma il fenomeno è più ampio"

video Le associazioni Differenza Donna e Amleta hanno promosso un incontro presso l'Associazione della Stampa Estera per raccontare le storie del MeToo italiano. I racconti e le testimonianze di attrici, rimaste anonime, che hanno subito abusi nel mondo dello spettacolo, hanno riaperto un dibattito sull'esigenza di un intervento e di un cambio di marcia culturale nella lotta per la parità di genere. "In questi due anni di lavoro di Amleta sono emerse spontaneamente 223 denunce - racconta Cinzia Spanò, attrice e presidente di Amleta - Crediamo che il fenomeno sia molto più ampio. Si tratta solamente di una parte di un problema che troppo spesso, quando si parla di violenza sulle donne, resta sommerso. Bisogna creare un clima di consapevolezza e assumersi la responsabilità di contrasto alla violenza in maniera collettiva".Di Luca Pellegrini

Giubileo, Gualtieri: "Grande occasione per una Roma più bella, accessibile e inclusiva"

video "Il Giubileo rappresenta un'opportunità straordinaria per rendere Roma più bella, più accessibile e più inclusiva, ma è anche una grandissima responsabilità", così il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, in conferenza stampa dopo l'emanazione del primo Dpcm contenente misure di supporto per il Giubileo. La volontà è di porre una particolare attenzione anche sul tema della legalità nello svolgimento delle opere, come ha sottolineato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Alfredo Mantovano: "Non vedo nessuna incoerenza fra abbattimento dei tempi e prevenzione delle infiltrazioni criminali. Più i tempi sono rispettati meno è efficace la possibilità dei criminali di usare ritardi per inserirsi - ha assicurato - L'attenzione sarà ancora più mirata, si dovrà fare presto e bene".da webtv Palazzo Chigia cura di Luca Pellegrini  video da webtv Palazzo Chigi

Ex Ilva, Emiliano davanti al Parlamento con i lavoratori: "Serve gestione più condivisa tra Stato e azienda"

video "Ne ho viste di tutti i colori sull'Ilva. Sembra incredibile che, con gli sforzi che l'Italia fa dietro questa fabbrica, non si riesca a trovare la soluzione definitiva per un impianto considerato strategico". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, nel corso della manifestazione dei lavoratori dell'ex-Ilva di Taranto davanti a Montecitorio. "Non possiamo che condividere la decisione dei lavoratori tarantino e delle istituzioni di manifestare per farsi ascoltare. Veniamo trascinati continuamente in situazioni penose - ha aggiunto - Ci auguriamo che l'intervento dello Stato possa portare all'individuazione di un management più condiviso, per avviare un rapporto di piena correttezza". Al presidio , al quale hanno partecipato rappresentanti delle istituzioni pugliesi, sono intervenuti in solidarietà alcuni parlamentari tra i quali Elly Schlein, Andrea Orlando, Nicola Fratoianni e Mario Turco. Una delegazione, con Emiliano, i sindaci e i rappresentanti dei sindacati Fiom, Uilm e Usb sono stati ricevuti dalla Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati per il deposito di un documento condiviso con proposte per la gestione dell'impianto.Video di Luca Pellegrini

Disservizi Dazn, Abodi: "L'azienda garantisce interventi, valuteremo nei prossimi giorni"

video Si è svolto presso il Ministero delle imprese e del Made in Italy l'incontro tra il Governo, la Lega Serie A e i vertici di Dazn sui recenti disservizi della piattaforma che detiene i diritti del calcio italiano. Al tavolo, oltre al ministro Adolfo Urso, anche il ministro dello sport Andrea Abodi che si è detto soddisfatto dell'esito del vertice: "L'incontro è stato soddisfacente, ma la valutazione la potremo dare nei prossimi giorni - ha dichiarato - Sull'aspetto dell'analisi tecnica ci ha consentito di capire le ragioni del disservizio e la volontà di andare incontro agli utenti riconoscendo il danno procurato. Gli auspici sono stati soddisfatti, ma voglio misurare nel tempo la volontà del gruppo di investire nel nostro paese". "La Lega è parte lesa, oggi abbiamo ricevuto importanti rassicurazioni - ha aggiunto il presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini - Verrà spostata in italia una centrale operativa del network di Dazn per poter dare risposte immediate ai problemi".di Luca Pellegrini

Senza Titolo

INVIATO A CREMONAIl signor Capelli tira fuori le cinque maglie da un borsone e le stende una per una in mezzo alle statuine del presepe, proprio sotto l'altare. Le maneggia con delicatezza, come se fossero fragili. «Ci sono tutte - spiega orgoglioso, con gli occhi velati di lacrime -: c'è il 9 dei g

Addio Benedetto XVI. La notte dei fedeli a San Pietro e quel 'segno' inviato da Ratzinger: il videoracconto

video La mattinata dei fedeli accorsi a Roma da tutto il mondo per assistere ai funerali del Papa emerito Benedetto XVI è iniziata in realtà molto prima. Già durante la sera di mercoledì alcuni di loro si erano messi in fila alle transenne allestite in via della Conciliazione per garantirsi un posto nel sagrato di San Pietro. Molti di loro hanno voluto raccontare il ricordo più caro che avevano sul papa emerito e c'è stato anche chi ha condiviso uno dei segni inviatigli dall'ex pontefice. Quando pochi minuti prima delle 9, il feretro è uscito dalla Basilica è stato accompagnato dal suono delle campane a morto e accolto da un lungo applauso dei presenti. Nonostante la presenza di numerose figure istituzionali e capi di Stato, la cerimonia si è svolta all'insegna della sobrietà e della semplicità, così come richiesto dallo stesso Ratzinger. "Affidiamo il nostro fratello alle mani del Signore. Che la tua gioia sia perfetta", ha detto Papa Francesco durante l'omelia della messa solenne. E al termine della cerimonia, i fedeli si sono lasciati andare a un nuovo lungo applauso per salutare per l'ultima volta Benedetto XVI mentre il feretro veniva riportato a spalla dentro San Pietro per essere tumulato nelle Grotte vaticane.(di Francesco Giovannetti e Luca Pellegrini)

Benedetto XVI, l'omelia di Papa Francesco: "Che la tua gioia sia perfetta nell'udire la sua voce"

video "San Gregorio Magno, al termine della Regola pastorale, invitava ed esortava un amico a offrirgli questa compagnia spirituale. In mezzo alle tempeste della mia vita, mi conforta la fiducia che tu mi terrai a galla sulla tavola delle tue preghiere, e che, se il peso delle mie colpe mi abbatte e mi umilia, tu mi presterai l’aiuto dei tuoi meriti per sollevarmi", lo ha detto papa Francesco nel corso dell'omelia al funerale di Benedetto XIV. "Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell’udire definitivamente e per sempre la sua voce".di Francesco Giovannetti e Luca Pellegrini

Un lungo applauso e lo striscione 'Santo Subito', l'omaggio della piazza a Benedetto XVI

video Un lungo applauso della folla ha accompagnato il rientro del feretro del papa emerito Benedetto XVI all'interno della basilica di San Pietro, al termine della celebrazione del suo funerale. Alcuni fedeli hanno esposto anche uno striscione 'Santo Subito' scritto in rosso, accompagnato da cori che invocavano la sua santificazione. Alcune suore hanno inoltre esposto uno striscione in tedesco con scritto 'Danke Benedikt'.di Francesco Giovannetti e Luca Pellegrini

Dal campo rom al campo di calcio, la squadra voluta dal fumettista Gipi: "Il riscatto passa dal pallone"

video In uno dei campi da calcio a 5 del circolo sportivo Il Faro, a Roma zona Portuense, ogni giovedì si allena un gruppo di ragazzi di etnia Rom. Si tratta del Real Zigan, squadra nata su iniziativa del fumettista Gipi e allenata da Enrico Zanchini, che sta muovendo i primi passi. "Volevo inventarmi qualcosa che desse del senso alle giornate di questi ragazzi che avevano troppo tempo libero. Sono tutti animati da una grande passione per il calcio e così ho pensato di formare una squadra - spiega Gipi - Abitano in un campo alla periferia di Roma, in unità abitative che possiamo immaginare. Alcuni sono senza genitori, alle prese con problemi giudiziari. Alcuni lavorano, altri studiano, altri no. Non voglio mitizzare la cultura rom, ma mi chiedo sempre cosa avrei fatto io al posto loro". Il più grande ha poco più di 30 anni, il più giovane 15 e nel mezzo tanta passione per il gioco del calcio e i suoi campioni, da chi sogna di fare una foto con Lionel Messi a chi non dimentica i gesti di Francesco Totti. "Hanno una gran voglia di giocare e avere opportunità. Stare in mezzo a loro è veramente divertente - racconta mister Zanchini - C'è gran desiderio di far parte della comunità italiana, di voler essere italiani anche formalmente, studiare, lavorare per sfuggire a un destino che sembra essere inevitabile".Di Luca Pellegrini

Covid, a Fiumicino torna l'area test anti-Covid, Bignami: "Ore cruciali, no errori del passato"

video Tornano i test anti-Covid all'aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino. I passeggeri partiti dalla Cina sbarcheranno in un'area allestita per poter effettuare un controllo antigenico. "Su iniziativa del Governo abbiamo attivato questo spazio per tampone alla partenza e tampone all'arrivo e anche quarantena - ha spiegato il vice-ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Galeazzo Bignami, durante una visita all'aeroporto romano -. Non vogliamo commettere gli errori del passato. Riteniamo necessario che tutti i partner europei effettuino una sorveglianza transfrontaliera che potrebbe vanificare tutto. Queste ore sono cruciali". a cura di Luca Pellegrini

Pd, Bonaccini: "Non siamo il partito del Pos ma diciamo no ai condoni"

video "Noi non siamo il partito del POS, però il tema della moneta elettronica è un aspetto di cui non bisogna aver paura. Mi preoccupa soprattutto il ritorno ai condoni. Rischiano di essere un regalo a coloro che non rispetto le regole". Lo ha dichiarato il candidato alla segreteria del Pd Stefano Bonaccini, nel corso di un evento al Teatro Vascello a Roma con la vice-presidente del Parlamento europeo Pina Picerno. "Ci vuole misura nella critica alla finanziaria - ha aggiunto Bonaccini -, visto che negli ultimi anni abbiamo governato noi. Bene la critica, ma bisogna avere sempre al fianco una proposta alternativa". "Se non dovesse cambiare la legge elettorale - ha concluso il candidato alla segreteria del Pd - garantisco le primarie per la gran parte delle candidate e dei candidati per il Parlamento".Di Luca Pellegrini

Addio Asor Rosa, il ricordo commosso di Cacciari: "Se siamo amici possiamo cambiare questo Paese"

video "Se siamo amici ce la possiamo fare. Gli amici sono coloro che si appartengono. Se sentiamo questo, possiamo essere capaci di grandi imprese, di grandi opere come quelle fatte da Alberto. Con questo possiamo cambiare questo Paese". Queste le parole del filosofo Massimo Cacciari, ricordando l'amico Alberto Asor Rosa. Le esequie dell'intellettuale, scomparso il 21 dicembre, si sono svolte nell'aula magna dell'Università La Sapienza, alla presenza della rettrice Antonella Polimeni, del sindaco di Roma Roberto Gualtieri, della vice-presidente della Camera dei Deputati Anna Ascani e di esponenti del mondo politico e accademico. "Il ricordo è doppio, di uno storico e critico della letteratura che ha sempre messo la letteratura nel suo contesto - ricorda Corrado Augias - Il secondo aspetto è il suo profondo dolore, la delusione per quel sogno, l'alba di un mondo nuovo, che non si è mai realizzato. Ovvero era arrivato e poi era svanito".< strong> L'ARTICOLO Alberto Asor Rosa è morto: addio al grande studioso della letteratura italianadi Luca Pellegrini

Caso ginnaste, crescono le denunce di abusi, le atlete: "Ora ci sentiamo meno sole"

video Sono quasi 200, le segnalazioni complessive pervenute da metà ottobre all'associazione Change The Game, l'organizzazione a tutela di atlete e atleti vittime di abusi. Il dato, presentato nel corso di una conferenza stampa alla Stampa Estera di Roma, evidenzia la dimensione di un fenomeno emerso negli ultimi mesi. "Per noi ex-atleti sta riaprendo delle ferite - racconta l'ex-ginnasta Adriana Crisci - Temo che i casi siano molti di più. Io nella mia carriera ho subito prima delle violenze fisiche e poi abusi psicologici". "Ieri la Federazione ha mandato una lettera al gruppo dei genitori che ci riguarda in cui ci propone una sorta di confronto che accetteremo - sottolinea la presidente Daniela Simonetti - Tuttavia c'è davvero molto da fare, speriamo che ci siano orecchie disposte ad ascoltare". Per le atlete, che si sono trovate a vivere situazioni di grande difficoltà psicologica, gli scenari stanno cambiando e il sentimento è comune: "Ci sentiamo meno sole".Di Luca Pellegrini