Stroppa, l'informatico italiano che risolve i problemi di Musk: "Vi racconto il vero Elon"

video Andrea Stroppa, 28 anni, esperto di sicurezza informatica molto apprezzato nel nostro Paese e anche all’estero, ha conquistato la stima e la fiducia di Elon Musk, l'imprenditore tech più discusso degli ultimi mesi. Nel bene e nel male, Elon Musk è stato il protagonista indiscusso del 2002 che volge al termine. Soprattutto da quando ha deciso, lo scorso aprile, di formulare un'offerta di 44 miliardi di dollari per Twitter, social network che ha effettivamente acquistato solo alla fine di ottobre. Con Stroppa, che di Musk è diventato un consulente, abbiamo parlato dei problemi e delle sfide che attendono la piattaforma. Ma anche delle decisioni, spesso controverse, dell'imprenditore. Insieme al giovane informatico italiano, insomma, abbiamo provato a rispondere a una domanda che manda in crisi gli investitori, i politici e gli stessi utenti: "Chi è davvero Elon Musk?".

Metropolis/233 - Covid, Viola: "Uscire senza test con sintomi è una follia, prevedo la tempesta perfetta (di Natale)"

video Cinque milioni di persone colpite dall'"australiana" e un decreto anti-rave che si porta dietro l'annullamento di una serie di misure di sicurezza per evitare il contagio da Covid, prima fra tutte il tampone per verificare la negatività prima di uscire dall'isolamento. L'immunologa dell'università di Padova Antonella Viola spiega a Metropolis perché il quadro è molto preoccupante, specialmente per i più fragili e in vista delle feste. "Si è presa una decisione politica scellerata, i dati ci dicono che le persone possono essere contagiose per oltre 5 giorni". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/233 - "Ingolfo persico". Meloni a Bruxelles, il Qatargate avanza. Ospiti: Orlando, Floridia e Siracusano. Poi Gamberale

video Meloni a Bruxelles per il Consiglio europeo mentre Fratelli d'Italia festeggia i suoi primi 10 anni superando la soglia del 30%. Il Pd scende al 16,2% e annuncia che sabato sarà in piazza. M5s stabile al 17,3%, con Conte allo Zen di Palermo. Ultimi aggiustamenti alla manovra: soglia di 30 euro per il Pos, FI preme per l'aumento delle pensioni minime a 600 euro per gli over 75. Oggi a Metropolis ci sono l'ex ministro della Giustizia oggi deputato Pd Andrea Orlando, Barbara Floridia (capogruppo al senato M5S), la sottosegretaria ai Rapporti col Parlamento di FI Matilde Siracusano. Da Bruxelles Emanuele Lauria. Da Palazzo Chigi Gabriele Rizzardi. In studio: Lucia Annunziata, che ha appena pubblicato "L'intruso" (Feltrinelli) e Marcello Sorgi. Conduce Gerardo Greco Nella seconda parte della puntata, come ogni giovedì, Metropolis Extra-qualcosa di personale: Giulia Santerini incontra Chiara Gamberale. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/233 - Qatargate, Annunziata: "A Letta chiederei subito una direzione sulla questione morale"

video La giornalista e scrittrice Lucia Annunziata ripercorre a Metropolis gli ultimi dieci anni politici, come scrive ne "L'inquilino", il suo libro appena uscito per Feltrinelli: "C'è stata una liquefazione istituzionale". Sul Pd, colpito dallo scandalo che sta facendo tremare Bruxelles, ha un consiglio per il segretario uscente Letta: "Convoca la direzione e metti un solo punto di discussione: la questione morale". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/233 - Qatargate, Orlando: "Vicenda ripugnante. Il Pd selezioni meglio la classe dirigente"

video Andrea Orlando, ex ministro del Lavoro e della Giustizia, interviene a Metropolis sul Qatargate che sta investendo gli europarlamentari della sinistra italiana: "Sono garantista ma ho avuto un moto d'ira su questa vicenda. È un filotto diabolico ma c'è un nodo su cui partire: dobbiamo selezionare la classe dirigente per capire se i metodi che adottiamo funzionano". E aggiunge: "L'Ue, che ha un parlamento senza uno Stato e senza intelligence condivisa, è friabile". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Stroppa, l'informatico italiano che risolve i problemi di Musk: "Credetemi, Elon sta salvando il mondo"

video Andrea Stroppa, 28 anni, esperto di sicurezza informatica molto apprezzato nel nostro Paese e anche all'estero, ha conquistato la stima e la fiducia di Elon Musk, l'imprenditore tech più discusso degli ultimi mesi. Nel bene e nel male, Elon Musk è stato il protagonista indiscusso del 2022 che volge al termine. Soprattutto da quando ha deciso, lo scorso aprile, di formulare un'offerta di 44 miliardi di dollari per Twitter, social network che ha effettivamente acquistato solo alla fine di ottobre. Con Stroppa, che di Musk è diventato un consulente, abbiamo parlato dei problemi e delle sfide che attendono la piattaforma. Ma anche delle decisioni, spesso controverse, dell'imprenditore. Insieme al giovane informatico italiano, insomma, abbiamo provato a rispondere a una domanda che manda in crisi gli investitori, i politici e gli stessi utenti: "Chi è davvero Elon Musk?".Intervista di Pier Luigi Pisa

Metropolis/233 - Decennale FdI, aspettando Meloni la star (con polemica) è Cristina D'Avena

video Fratelli d'Italia festeggia dieci anni dalla sua nasciata a Piazza del Popolo. Tanti gli ospiti attesi, ma un nome sorprende tutti: Cristina D'Avena. La cantante, nota per le sigle dei cartoni animati molto amate anche ai ritrovi Lgbt e alla Festa dell'Unità, si esibirà davanti al popolo di FdI. Il deputato Donzelli: "L'ho chiamata io. Non è né di destra né di sinistra, la musica è universale". Il sevizio di Giulio UccieroMontaggio di Cinzia Comandè Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Eitan, patteggiano nonno e complice: parlano gli avvocati Sara Carsaniga e Mauro Pontini

video "Siamo soddisfatti ritenendo che l'accordo sia nell'interesse anche del minore colpito dalla tragedia immane del Mottarone e del suo rapporto con il nonno". Lo afferma Sara Carsaniga, avvocato di Shmuel Peleg, nonno materno di Eitan, che ha patteggiato un anno e otto mesi (pena sospesa) davanti al gup di Pavia Pietro Balduzzi per sequestro aggravato e sottrazione di minore all'estero. "Siamo soddisfatti anche che è emerso che il minore era felice di andare e di stare in Israele come diceva il nonno e dispiace che la zia lo sapesse (emerge la sua consapevolezza dalle intercettazioni) ma abbia sempre reso dichiarazioni pubbliche di segno opposto", aggiunge.Video Garbi

Rapimento Eitan, gli avvocati della zia dopo il patteggiamento

video "Abbiamo accolto in modo positivo il patteggiamento perché c'è il riconoscimento della responsabilità di sottrazione di minore all'estero con le relative aggravanti". Così Emanuele Zanalda, legale della famiglia paterna di Eitan, unico sopravvissuto alla strage del Mottarone, a proposito del patteggiamento per sottrazione di minore da parte del nonno Shmuel Peleg. "Per la questione dell'appropriazione indebita del passaporto si riconosce che il reato è stato commesso" però "il reato è ai danni di un minore discendente, fatto che è causa di esclusione di punibilità". In ogni caso, spiega Zanalda, nella sua formulazione "la sentenza ci lascia positivamente sorpresi". L'avvocato specifica che in caso di patteggiamento le parti civili non possono esprimersi sulla pena. "Se facciamo una valutazione però la pena ci ha un po' lasciati amareggiati per il messaggio che fa passare per la collettività - dice Zanalda - Porto un minore all'estero con un'organizzazione definita già 'paramilitare' dai giudici e questa è la pena". Video Garbi