Juventus, Allegri: "Subito tutti in ritiro. Il primo tempo col Maccabi è stato inaccettabile"

video Dopo la sconfitta di Haifa col Maccabi, in Champions League, l'allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, ha annunciato: "La squadra va in ritiro subito, fino al derby di sabato 15 ottobre col Torino. Così capiremo quali sono i giocatori disponibili ad avere un atteggiamento diverso. Il primo tempo contro il Maccabi è stato inaccettabile, una mancanza di rispetto verso la società e verso i tifosi: non è stata una prestazione da Juventus".Ansa

Pallavolo, Miriam Sylla: "Ci teniamo tutte per mano per conquistare questo Mondiale"

video L'Italia conquista la semifinale del Mondiale di pallavolo femminile, battendo la Cina nel quarto di finale di Apeldoorn, in Olanda. 3-1 il risultato finale (25-16 25-22 13-25 25-17). Dopo l'argento del 2018, le azzurre puntano a qualcosa di più. La loro capitana, Miriam Sylla, dice: "È stato un percorso tosto quello che ci ha portato fin qui: in questi quattro anni non sono mancati ostacoli e sconfitte". Poi, sul gesto di tenersi la mano nel momento della battuta delle avversarie: "Lo faccio con Paola Egonu, ma lo faccio con tutte. Così ci diciamo una con l'altra 'io ci sono'. Abbiamo bisogno di sentirci".Dal nostro inviato Mattia ChiusanoMattia Chiusano

Alluvione Marche, capogruppo FdI incolpa le vittime: "La mamma del bimbo morto nel posto sbagliato al momento sbagliato"

video Durante la sessione straordinaria del consiglio regionale delle Marche dedicata alla tragica alluvione del 15 settembre, l’intervento del capogruppo di Fratelli d’Italia Carlo Ciccioli ha suscitato le proteste dei consiglieri del Pd che hanno abbandonato l'aula. "Ho ricostruito le vicende delle vittime - dice Ciccioli - a Casine di Ostra è deceduto un anziano 80enne. I familiari, che abitano al piano di sopra, erano andati a chiamarlo ma lui aveva risposto che sarebbe rimasto a casa sua e così non è salito. Dopo un po' l'acqua ha esondato in maniera drammatica e l'uomo ha perso la vita. Anche per quanto riguarda la mamma farmacista che purtroppo ha perso il bambino, la donna era uscita insieme ad una collega ma poi per motivi diversi si sono divise. Una si è fermata a fare una commissione mentre l'altra si è trovata al momento sbagliato nel posto sbagliato: una cosa terribile ma è come quando uno passa nel luogo dell'esplosione". "Quella di Ciccioli è stata un'offesa gratuita alle vittime dell'alluvione del 15 settembre, una vergognosa ricostruzione dei fatti, in cui gli unici responsabili sembrano essere le vittime stesse, colpevoli, a suo dire, di essersi trovate al posto sbagliato nel momento sbagliato", hanno ribattuto i consiglieri del Pd. "Ho solo descritto una serie imprevedibile di tragici eventi per esprimere cordoglio e per ricordare una ad una le vittime", si è giustificato il capogruppo di FdI, Ciccioli, per precisare il senso del suo intervento.  .

Metropolis/189 - "La recessione d'ottobre". Ucraina, crisi economica e totonomi: quali novità? Ospiti: Camusso e Capobianco. Con Feltri, Di Feo, Moual e Tonacci

video In Italia: la tempesta sull'economia con le previsioni del Fmi e il totoministri sempre in corso. Si aprono spiragli per Salvini proprio all'Economia e Calderoli al Senato. Berlusconi non toglie il veto Ronzulli e incontra il leader della Lega a Villa Grande. In Ucraina, day after dopo la pioggia di bombe sui civili: Zelensky chiude a ogni dialogo con Pyutin, Mocsa apre a un incontro tra il presidente russo e Biden. Oggi a Metropolis ne parliamo con la neo senatrice del Pd ed ex segretaria della Cgil Susanna Camusso e il presidente di Conflavoro Pmi Roberto Capobianco. Con un servizio da Montecitorio e il collegamento di Giulio Ucciero. Da Kiev, Fabio Tonacci. E con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. In studio: il direttore di HuffPost Mattia Feltri e Karima Moual (Stampa). Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/189 - Ucraina, Di Feo: "Come e perché Putin e Biden si potrebbero incontrare presto. O forse no"

video Gianluca Di Feo, vicedirettore di Repubblica, analizza a Metropolis lo scenario diplomatico dopo l'attacco del Cremlino al centro di Kiev: "Oggi torna a parlare la politica internazionale, il G7 è chiamato a decidere del sostegno all'Ucraina. La Nato ha già detto che il sostegno a Kiev andrà avanti fino a quando sarà necessario e in modo illimitata". Intanto Putin ha tracciato la sua linea rossa: "Niente missili a lungo raggio all'Ucraina". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di RepubblicaSegui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla NewsletterSegui i Sentieri Di Guerra di Gianluca Di Feo

Ucraina, Zelensky al G7: "Non può esserci dialogo con Putin, ora è nella fase finale del suo regno"

video Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, durante il suo collegamento in video-conferenza con i leader del G7, ha spiegato che non c'è alcuna possibilità di dialogo con il presidente russo Vladimir Putin. "Non può esserci dialogo con questo leader della Russia, che non ha futuro", ha detto il leader di Kiev che poi ha aggiunto: "Il leader russo, che ora è nella fase finale del suo regno, ha ancora spazio per un'ulteriore escalation. Questa sua possibilità è una minaccia per tutti noi. Ma possiamo superare questa minaccia". SEGUI LA DIRETTAVideo LaPresse

Morti sul lavoro, sindacati davanti alla prefettura di Pavia

video Manifestazione unitaria, lunedì mattina in piazza Guicciardi, davanti alla prefettura, di Cgil, Cisl e Uil per richiamare ancora una volta l’attenzione sul problema delle morti sul lavoro. Al termine del presidio una delegazione è stata ricevuta in prefettura, che ha chiesto alle organizzazioni sindacali di monitorare e segnalare eventuali situazioni di scarsa sicurezza per i lavoratori. La manifestazione che si svolta ieri a Pavia si inserisce nel programma di iniziative che il sindacato confederale ha organizzato in tutta Italia, per cercare ancora una volta di sensibilizzare sul tema. L’anno scorso, dopo l’ennesima tragedia avvenuta, quella alla Di. Gi.Ma. di Villanterio, l’allora prefetta Rosalba Scialla aveva promosso la costituzione di un osservatorio sulla sicurezza con la partecipazione anche di Direzione del lavoro, Inail e Ats. L’impatto degli incidenti sul lavoro resta alto: nei primi tre mesi del 2022 sono stati 1.115 quelli denunciati in provincia di Pavia. Servizio Simeone, video Garbi

Scontro auto-moto in viale Lodi a Pavia, ferito un 18enne

video Un ragazzo di 18 anni è rimasto ferito in un violento scontro con un’auto avvenuto in viale Lodi poco dopo le 7.30 di martedì 11 ottobre. Per cause in corso di accertamento da parte della polizia locale, la moto condotta dal 18enne si è schiantata contro una Kia. Il ragazzo è stato trasportato in codice giallo (era cosciente ma dolorante: per lui sospette fratture) al pronto soccorso del policlinico San Matteo. L'ARTICOLO