Metropolis/250 - Regionali Lazio, in pochi al confronto tra candidati e i romani non li conoscono

video "Non li conosco". Facendo un giro per la città non si notano i cartelloni elettorali e i romaninon sanno nemmeno chi è in campo. Al confronto organizzato dall'ordine degli Architetti all'acquario romano i tre candidati principali si presentano sfalsati. Francesco Rocca (centrodestra) punta sulla "riqualificazione urbana", Donatella Bianchi (M5s) vede all'Expo mentre Alessio D'Amato (Pd-Terzo Polo) è "contro l'autonomia regionale". Il servizio di Giulio UccieroMontaggio di Cinzia Comandè Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/247 - Intrecettazioni, De Raho (M5s) vs Nordio: "Ma quale partito dei pm, la mafia è nell'economia"

video L'ex procuratore nazionale antimafia e ora deputato 5s, Federico Cafiero De Raho, commenta a Metropolis le parole del ministro Carlo Nordio: "Le mafie si muovono con società, commettono reati di frode fiscale e falsa fatturazione. Così si legano a società sane ed entrano negli appalti". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/244 - Pd, Serracchiani: "Con i 5s tossine da buttare fuori. Quando saremo forti parleremo di alleanze"

video A Metropolis Debora Serracchiani, capogruppo dem alla Camera, parla di futuro e di alleanze, anche con il presidente del M5s: "Solo dopo le primarie potremmo capire con chi andare. Oggi siamo un partito debole, solo con un leader forte e un partito forte ci sono alleanze forti". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/241 - Me Too, Baldino (M5s): "Gli abusi ci sono anche in politica. Le donne facciano squadra"

video Vittoria Baldino, deputata con il M5s, parla a Metropolis dei casi di abusi nel mondo dello spettacolo denunciati da Repubblica: "Si sta scoperchiando un vaso di Pandora. È importantisismo, anche in politica, lottare contro la misoginia. Non ho mai ricevuto molestie, le avrei denunciate, ma noi donne siamo costrette a dimostrare sempre qualcosa in più. Basta alle carovane di uomini soli nei posti di comando". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Senza Titolo

Alessandro Di Matteo / romaL'autonomia differenziata non piace alle opposizioni («spacca il Paese»), ma in realtà entusiasma poco anche una parte della maggioranza. La riforma-bandiera della Lega viene contestata da una grossa fetta del Pd, ma è vista con diffidenza anche dalle parti dei centristi e

Senza Titolo

Il casoNiccolò Carratelli / Roma«La situazione è abbastanza sotto controllo», assicura Giorgia Meloni, di fronte alla nuova ondata di Covid in Cina. Per la premier andremo avanti con «i controlli, i tamponi, le mascherine», mentre ribadisce che «il modello di privazione delle libertà del passato non

Dl Rave, il no delle opposizioni: "Misura securitaria, filo 'nero' con celebrazioni Msi"

video Un decreto "securitario, repressivo e incostituzionale". Sono state queste in sostanza le posizioni delle opposizioni durante le dichiarazioni di voto alla Camera dei Deputati alla fiducia al cosiddetto "decreto Rave" varato dal governo Meloni. "Il peggiore dei provvedimenti che perfino questo governo di destra, guidato da uno spirito repressivo, punitivo e illiberale, potesse concepire", ha esordito Riccardo Magi di Più Europa. "Una norma fortemente ideologica e di pura propaganda", ha rincarato Valentina D'Orso del M5s. "I rave party sono un fenomeno sociale che ha una lunga storia - ha aggiunto Nicola Fratoianni dell'Allenza Sinistra-Verdi -, e come tutti i fenomeni sociali ci dice una cosa semplice, che non si governano con il diritto penale". "Vedo un collegamento preciso tra la fretta di emanare un decreto securitario, incostituzionale e repressivo con le celebrazioni nostalgiche a cui abbiamo assistito in queste ore. C'è un filo rosso, anzi 'nero'", ha concluso il dem Alessandro Zan.A cura di Francesco GiovannettiVideo Senato

Senza Titolo

il retroscenaFrancesco Olivo / ROMAAltre 24 ore. La manovra continua il suo percorso tortuoso tra i palazzi. Quando l'approdo sembrava a un passo ecco che arriva un nuovo rinvio. Il voto di fiducia, inizialmente previsto per oggi, è stato rimandato a domani. La decisione è stata presa all'unanimità

Berlusconi: "Meritavo un ruolo in questo governo. Vinceremo le Regionali, sinistra senza leader"

video "Non ho preso alcun ruolo istituzionale in questo governo anche se me lo meritavo". Parte all'attacco il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi intervenendo all'appuntamento di apertura della campagna elettorale in Lombardia con il Governatore Attilio Fontana. "L'alleanza tra Pd e M5S? Sono uniti solo dal timore della sconfitta", ha proseguito il presidente Berlusconi parlando dei rivali alle prossime elezioni lombarde.Di Edoardo Bianchi e Daniele Alberti