L'ex sindaco Galiani: «Pronto a candidarmi alle Regionali»

L'intervistaAntonello Galiani respinge con forza l'ipotesi di essere il mandante del tentativo di far cadere l'amministrazione comunale attraverso le dimissioni di 13 consiglieri, e tiene aperta l'ipotesi di scendere in campo per le prossime regionali. Dopo oltre cinque mesi di quasi assoluto silenz

Il piano super garantista del ministro Guardasigilli

Se la guerra sul reddito di cittadinanza è appena cominciata, quella sulle riforme della giustizia, presentate ieri in commissione dal ministro Nordio non tarderà ad accendersi, dato che il programma del Guardasigilli è davvero garantista: controlli sulle intercettazioni, separazione delle carriere

Senza Titolo

il casoGiuseppe SalvaggiuloIl calcio divide il mondo politico. La contesa è su un emendamento al decreto Aiuti Quater firmato in commissione bilancio del Senato dai capigruppo di Fratelli d'Italia, Forza Italia, Partito democratico, Movimento Cinquestelle, Unione di Centro. Una maggioranza trasversa

Senza Titolo

Federico Capurso / RomaÈ con la sfida dell'autonomia differenziata che si apre a Milano la prima edizione de "L'Italia delle Regioni", il festival delle Regioni e delle Province autonome. Tema maneggiato dalla premier Giorgia Meloni con accortezza, per non pizzicare alcune corde tese che nelle ultim

Quaroni (Forza Italia) nuovo vice presidente in Provincia

Sandro Barberis / paviaDopo cinque mesi la Provincia di Pavia ha di nuovo un vicepresidente. La scelta del presidente leghista (e salviniano) Giovanni Palli ricade su Amedeo Quaroni di Forza Italia e vice sindaco di Montù Beccaria. Una decisione che arriva nel giorno successivo al congresso provinci

Pali sceglie un forzista come vicepresidente

Dopo cinque mesi la Provincia di Pavia ha di nuovo un vicepresidente. La scelta del presidente leghista (e salviniano) Giovanni Palli ricade su Amedeo Quaroni di Forza Italia e vice sindaco di MontĂš Beccaria. Una decisione che arriva nel giorno successivo al congresso provinciale della Lega in cui

Scontro Miccichè-Falcone: "Sei un imbroglione", "No, sei tu che devi andare a casa"

video Momenti di tensione alla Festa Tricolore di Fdi a Catania dove c'è stato uno scontro dai toni molto accesi tra il coordinatore regionale di Fi Gianfranco Micciche e l'assessore regionale all'Economia Marco Falcone, sempre di Forza Italia. Tra i due volano gli stracci. "Sei un imbroglione", attacca Miccichè e Falcone risponde: "No, sono cinque anni che rompi le scatole alla Sicilia. Perché non è possibile che prima era Musumeci che non andava e poi Schifani. E che ogni assessore facesse disastri".di Miriam Di Peri

Senza Titolo

L'intervistaFrancesco Olivo INVIATO AD ATENELe ultime 48 ore di Antonio Tajani sono una buona sintesi del momento che sta vivendo l'Italia. Venerdì era ad Atene, per incoraggiare i diplomatici italiani colpiti da un attentato, attribuito agli anarchici. Poi ha incontrato i vertici del Ppe, tra i qua

Metropolis/226 - "Cash sarà di noi?". Il governo Meloni tra processo di Palermo e manovra. Ospiti: Benifei, Friedman, Squeri e Strada. Con Sannino e Sorgi (integrale)

video L'immigrazione e la linea dura del governo: in arrivo il decreto flussi, promette il ministro Tajani. Caso Open Arms, gli ex ministri Trenta e Toninelli scaricano Salvini imputato a Palermo. Il "capitano" non funziona più? Capitolo Pnrr: il governo può rinegoziare il patto con l'Europa? E il Pd che fa? Aperta la fase congressuale, domani il sindaco di Firenze Nardella formalizza l'appoggio a Bonaccini, mentre Schlein si candida domenica a Roma. Intanto, l'Italia fotografata dal nuovo rapporto Censis è "più povera e impaurita". E il reddito che fine farà? Ne discutiamo a Metropolis con la responsabile comunicazione di Resq, Cecilia Strada, la firma de La Stampa Marcello Sorgi e l’eurodeputato dem Brando Benifei. Poi si uniscono Luca Squeri di Forza Italia e lo scrittore Maurizio De Giovanni. Come ogni venerdì, in chiusura di puntata l’appuntamento con Robinson insieme a Dario Olivero e Saverio Raimondo

Metropolis/226 Live - "Sterzo Polo". Può cambiare la maggioranza di Meloni? Ospiti: Cattaneo, Recalcati e Renzi. Con Di Feo, Molinari e Santerini (integrale)

video Come ogni giovedì Metropolis si fa in due. Nella prima parte, dalle 18, in studio Gerardo Greco e Maurizio Molinari incontrano il senatore Matteo Renzi, leader di Iv ed ex segretario Pd che presenta il suo "Mostro" (Piemme-versione aggiornata), Martina Carone (sondaggista YouTrend) e Alessandro Cattaneo, capogruppo alla Camera di Forza Italia. Sul tavolo ci sono la manovra e i tagli alla mappatura delle fragilità del territorio, l'incontro tra Meloni e Calenda, la rivolta dei sindaci leghisti del sud davanti alla Legge sulle Autonomie, Nordio e l'abolizione del reato di abuso d'ufficio. Ma anche l'opposizione spaccata in tre e il futuro del Pd e della sinistra. Con un servizio da Montecitorio di Giulio Ucciero e i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. Nella seconda parte della serata, in Metropolis Extra Giulia Santerini ospita lo psicoanalista Massimo Recalcati. Il nuovo saggio "La luce delle stelle morte" (Feltrinelli) diventa l'occasione per (ri)scoprire le innumerevoli perdite della nostra vita (la scomparsa di persone care ma anche le separazioni da amori, amici, luoghi, progetti, ideali), imparare il lavoro del lutto e trovare la strada per trasformare a nostalgia in una risorsa. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Senza Titolo

Il dossierPaolo Baroni / RomaSulle pensioni la parola passa al Parlamento, magari per cercare di alzare ancora un po' le pensioni minime come continua a chiedere Forza Italia, ma anche per correggere Opzione donna nel tentativo di attenuare il giro di vite introdotto dal governo che con la legge di

Senza Titolo

il casoFrancesco Olivo / ROMAMentre la manovra inizia il suo percorso in Parlamento, i sindacati si mobilitano. Cgil e Uil non escludono lo sciopero, la Cisl è più cauta, ma chiede forti modifiche. I rappresentati dei lavoratori saranno ricevuti la settimana prossima a Palazzo Chigi, e per preparare