Steve Della Casa: "Un Festival che vuole far tornare il pubblico in sala"

video Ha le idee chiare Steve Della Casa, direttore artistico dell’edizione 40 del TFF, Torino Film Festival. Un programma ricco di ospiti e vario nel genere: l’amato western per cinefili, ma anche il ritorno di Antonio Rezza. Dagli Stati Uniti il film inchiesta sulle molestie di Weinstein e l’omaggio al cinema di Sam Mendes, dalla Russia Sakurov mette insieme Hitler e Mussolini, Churchill e Bonaparte, mentre McDowell festeggia i 50 anni da Drugo di Arancia meccanica premiato al Festival. Tanta Italia, film, autori, attori e un sottomarino giallo che sbarca con i Beatles a Torino. Tutte le novità e la ricetta di Della Casa per la rassegna che si svolge dal 25 novembre al 3 dicembre nell’intervista di Arianna Finos. Riprese e montaggio di Rocco Giurato

Cimitero di Poggioreale, recuperate le prime nove salme

video Sono state recuperate le prime nove salme dalle cappelle di San Gioacchino e dei Dottori Bianchi crollate lo scorso 5 gennaio nel cimitero di Poggioreale, a seguito dei lavori di scavo della metropolitana. Dolore e commozione tra i parenti dei defunti in attesa di questo giorno da undici mesi.A quaranta metri d'altezza, a bordo del cestello elevatore e con manovre certosine i vigili del fuoco si sono avvicinati agli edifici sventrati e ai loculi distrutti. Due le gru in azione, una da 300 tonnellate e l'altra da 160. Con delicatezza ed umanità hanno adagiato le salme in enormi sacchi neri. Sistemata su una delle due gru c'era una bara aperta per riporre di volta in volta i sacchi con i resti mortali recuperati.di Marina Cappitti

Metropolis/209 - Porto circuito. Informativa Piantedosi e pace: chi dice qualcosa di sinistra? Ospiti: Don Pirri, Quartapelle, Sgarbi e Tripodi. Con Di Feo e Masneri (integrale)

video Migranti: chi sbarca e chi resta alla banchina. Pressing Ue sull'Italia, la Francia offre Marsiglia per la Ocean Viking senza selezione, Humanity 1 e Geo Barents non lasciano le banchine italiane, i primi migranti in sciopero della fame. Si riaccende lo scontro a distanza tra destra e sinistra sull'accoglienza. La sinistra si divide invece sulla pace. San Casciano come Riace: cosa sappiamo delle 24 statue di bronzo ritrovate a San Casciano. Oggi sono stati con noi: Riccardo Gatti, responsabile operazioni di ricerca e soccorso di Medici Senza Frontiere; la deputata del Pd Lia Quartapelle, la sottosegretaria agli Affari Esteri Maria Tripodi (FI); il critico d'arte e sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi; lo scrittore e prete della diocesi di San Benedetto del Tronto don Dino Pirri. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo. In studio con Gerardo Greco: Lia Quartapelle (Pd) e lo scrittore e giornalista Michele Masneri (autore di "Dinastie" Rizzoli) Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Bronzi di San Casciano, la sindaca "Saranno esposti qui, stiamo lavorando al nuovo museo"

video "Per San Casciano questa è una grandissima opportunità di rinascita - dice agnese Carletti, sindaca del comune del senese, dopo la scoperta di 24 statue in bronzo di epoca etrusca in un sito archeologico fuori dal paese - Siamo pronti ad accogliere tutte le persone che verranno a vedere queste scoperte, stiamo lavorando alla realizzazione del nuovo museo che ospiterà tutti i reperti ma stiamo lavorando anche alla realizzazione di un parco archeologico termale".
di Giulio Schoen

Metropolis/207 - Bronzi San Casciano dei Bagni, Sgarbi: "Faremo un museo, ho già deciso con Sangiuliano"

video Vittorio Sgarbi, sottosegretario al Ministero della Cultura, commenta a Metropolis la scoperta di 24 bronzi a San Casciano dei Bagni: "Il ministro Sangiuliano mi ha chiesto di non andare lì perché avrei rubato la scena davanti a questa scoperta meravigliosa. Si tratta di opere importanti ma non come quelle di Riace". E sul futuro dei bronzi aggiunge: "Dobbiamo fare turismo anche fuori dalle rotte e faremo un nuovo museo bellissimo proprio a San Casciano". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/209 - Roma, 80 tombe antiche nelle erbacce sotto Repubblica. Sgarbi: "Farò un sopralluogo con voi"

video Una scoperta che risale al 2006, quando la Sovrintendenza fermò la costruzione di un edificio delle poste. In via Padre Semeraro, angolo di via Cristoforo Colombo, gli archeologi hanno ritrovato un sepolcreto. Da quella primavera di sedici anni fa niente è stato fatto: il rettangolo è ancora recintato, divorato dalle erbacce e non indicato. Eppure, lì sorge la "tomba della strega", un unicum nella scena romana. Nel giorno del ritrovamento dei bronzi di San Casciano, il sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi, a Metropolis promette di andare a visitare il sito. Il servizio di Giulio UccieroMontaggio di Cinzia Comandè Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/209 - Migranti, Tripodi (Fi): "L'Ue sia unione politica". Quartapelle (Pd): "Mi vergogno"

video Mentre le ultime persone rimaste a bordo sbarcano a Catania, la sottosegretaria agli Esteri di Forza Italia, Maria Tripodi, interviene a Metropolis: "I migranti non sono un'arma di distrazione di massa, è uno dei tanti problemi che abbiamo adesso". Risponde la deputata dem Lia Quartapelle: "State facendo uno show, non vorrei essere al suo posto quando dovrà chiedere solidarietà ai colleghi europei". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/209 - Di Feo: "La lettera aperta dei soldati russi prova l'impeparazione delle truppe di Mosca"

video Gianluca Di Feo, vicedirettore di Repubblica, parla a Metropolis della lettera aperta dei soldati russi che imbarazza il Cremlino: "Ci hanno mandato allo sbaraglio. In quattro giorni almeno trecento di noi sono morti. Sono stati uccisi perché un generale voleva mettersi in mostra con l’alto comando”. Gli autori della lettera fanno riferimento alla strage avvenuta nella cittadina di Pavlivka dove molti dei loro compagni, caduti in una trappola ucraina, sono stati decimati. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla NewsletterSegui i Sentieri Di Guerra di Gianluca Di Feo

Fiaccolata di Amnesty International per il dissidente Alaa: "L'Egitto usa la Cop 27 per mascherare la violazione dei diritti umani"

video Protesta di Amnesty International a Roma davanti alla sede dell'ambasciata britannica per chiedere la scarcerazione del dissidente egiziano Alaa El Fattah. Il tema della violazione dei diritti umani in Egitto, mentre a Sharm el-Sheikh è in corso la Cop27 , è al centro del dibattito: "Il regime egiziano sta cercando di usare la Cop 27 per 'ripulirsi' dalle violazioni dei diritti umani. Abbiamo migliaia di attivisti in prigione", afferma Sayed Nasr, rifugiato politico e direttore di EgyptWide for Human Rights. "Abbiamo visto l'incontro con la presidente Meloni, strette di mano, ma nessun riferimento specifico rispetto alle storie che seguiamo da sempre come Regeni, Zaki e tutte le persone che sono in carcere solamente per aver espresso un'opinione", afferma Tina Marinari, coordinatrice di Amnesty International Campania. L'ARTICOLO Cop27 in Egitto, Sunak scrive alla famiglia del dissidente Alaa: "La sua liberazione una priorità per Londra"di Luca Pellegrini