Brasile, Lula e Bolsonaro si sfidano al ballottaggio

video Jair Bolsonaro e Luiz Ina'cio Lula da Silva si sfidano oggi al ballottaggio per le elezioni presidenziali in Brasile. Il presidente uscente ha votato nella scuola municipale Rosa da Fonseca a Vila Militar, nella capitale Rio de Janeiro, mentre lo sfidante si e' recato in una scuola di San Bernardo do Campo, nello stato di San Paolo. Dopo aver depositato la scheda Bolsonaro ha fatto il segno della vittoria con le mani, mentre Lula ha baciato la scheda come gia' fatto al primo turno.Video ANSA

Libia, pistola alla tempia e scariche di taser sul corpo: il video delle torture al giovane migrante

video Costretto al muro, seminudo e con le gambe legate. Con una pistola alla tempia, costretto a subire ripetute scariche di taser sul corpo da un altro carceriere. Il video diffuso da Refugees in Libya mostra le torture che a cui vengono sottoposti nei campi di prigionia le persone che scappano dalla guerra. Il 17enne nel video si chiama Abdul, ha lasciato il suo Paese d'origine, il Tigrai. È prigioniero a Janzur, a Tripoli. Subisce le torture. Urla, prova a dimenarsi, ma senza ottenere pietà. Le violenze vengono registrate - raccontano le ong - per poi chiedere un riscatto alla famiglia.video Twitter / Refugees in Libya

India, alcune decine di persone sono morte per il crollo di un ponte

video "Finora almeno 40 persone sono morte e altre 30 sono rimaste ferite", ha affermato Brijesh Merja, ministro e legislatore del Morbi. "Le vittime potrebbero aumentare mentre le operazioni di salvataggio sono in corso". Il ponte storico di 230 metri fu costruito durante il dominio britannico nel 19° secolo. Era stato chiuso per lavori di ristrutturazione per sei mesi ed è stato riaperto al pubblico la scorsa settimana. I funzionari hanno affermato che le vittime sono per lo più persone del posto che stavano visitando il ponteVideo Reuters

Cina, i lavoratori scappano dalla più grande fabbrica iPhone del mondo per evitare il lockdown

video Esodo di massa nella fabbrica di iPhone nella città della Cina centrale: i lavoratori tentano di sfuggire a un nuovo blocco determinato per arginare la difussione del Covid. Nello stabilimento Foxconn di Zhengzhou, nella provincia cinese centrale dell'Henan, decine di lavoratori hanno sfondato un blocco per evitare la quarantena Covid, dopo che le autorità di Zhengzhou hanno ordinato il lockdown del complesso della fabbrica. Nuovi casi Covid sono stati accertati proprio nel campus Foxconn, la più grande fabbrica di iPhone del mondo. I nuovi casi hanno spinto alla chiusura di negozi e hotel vicino alla fabbrica. Foxconn, con sede a Taiwan, ha confermato un focolaio nel suo stabilimento di Zhengzhou.video Reuters

Predappio, il capo degli Arditi: "Legge Mancino è olio di ricino usato dalle sinistre per zittirci"

video Quattromila partecipanti secondo gli organizzatori, circa la metà per la questura. Sono questi i numeri della manifestazione di oggi a Predappio dove i cosiddetti 'nostalgici' hanno ricordato il centenario dalla marcia su Roma. Una realtà ben lontana dai pensieri di chi ipotizzava che oggi, nel paesino sulle colline romagnole, si sarebbero riversate almeno diecimila persone. "Sarebbe bellissimo" se il governo cambiasse la legge Mancino, perché prevede "un reato di opinione" ha affermato Mirco Santarelli, presidente degli Arditi di Ravenna che organizzato la manifestazione. La legge "è usata come olio di ricino dalle sinistre per far star zitti noi. Nel momento in cui uno mi chiede un'opinione su Mussolini e io, è ovvio, ne parlo bene, rischio di essere denunciato. Una legge che punisce le opinioni delle persone è antidemocratica al 100%". La legge Scelba, invece, per Santarelli "ci sta, la capisco. Io sono sempre stato uno che ho detto: è finita la guerra, hanno vinto gli antifascisti, loro hanno fatto una legge che dice che io non posso costituire il disciolto partito nazionale fascista. Ci sta, li capisco". Video di Diego Tramonti (Local Team)video Localteam

Predappio, il capo degli Arditi: "Legge Mancino è olio di ricino usato dalle sinistre per zittirci"

video Quattromila partecipanti secondo gli organizzatori, circa la metà per la questura. Sono questi i numeri della manifestazione di oggi a Predappio dove i cosiddetti 'nostalgici' hanno ricordato il centenario dalla marcia su Roma. Una realtà ben lontana dai pensieri di chi ipotizzava che oggi, nel paesino sulle colline romagnole, si sarebbero riversate almeno diecimila persone. "Sarebbe bellissimo" se il governo cambiasse la legge Mancino, perché prevede "un reato di opinione" ha affermato Mirco Santarelli, presidente degli Arditi di Ravenna che organizzato la manifestazione. La legge "è usata come olio di ricino dalle sinistre per far star zitti noi. Nel momento in cui uno mi chiede un'opinione su Mussolini e io, è ovvio, ne parlo bene, rischio di essere denunciato. Una legge che punisce le opinioni delle persone è antidemocratica al 100%". La legge Scelba, invece, per Santarelli "ci sta, la capisco. Io sono sempre stato uno che ho detto: è finita la guerra, hanno vinto gli antifascisti, loro hanno fatto una legge che dice che io non posso costituire il disciolto partito nazionale fascista. Ci sta, li capisco". Video di Diego Tramonti (Local Team)video Localteam

Il giorno dopo la calca di Seul finita in strage, tra i fiori per le vittime e i sermoni dei predicatori

video Centinaia di poliziotti che presiedono le vie deserte, i locali chiusi, un memoriale creatosi spontaneamente nelle ultime ore in cui, tra i fiori, spuntano anche bottiglie di vino e snack. Un predicatore che, notate le molte telecamere, attacca con il suo sermone, distribuendo poi volantini pubblicitari sulla sua chiesa ai passanti. All'indomani della strage consumatasi nelle vie di Itaewon-dong, il quartiere della movida cittadino, la capitale sudcoreana è sotto shock.

Rave party a Modena: la festa dentro il capannone abbandonato

video Migliaia di persone hanno partecipato a un rave party in un capannone abbandonato a nord di Modena, in via Marino, zona Cittanova, in occasione di Halloween. L'evento "Witchtek" è stato segnalato da polizia e carabinieri che hanno monitorato la situazione. Per motivi di sicurezza sono state chiuse anche uscite autostradali sull'A22 a Carpi e Campogalliano, Modena Nord e Sud in A1. Musica e balli sono andati avanti tutta la notte del 29 ottobre, fino al mattino del giorno successivo.Leggi: Migliaia di persone a rave party a Modena: Piantedosi ordina di liberare l'areavideo da TikToc

Modena, le forze dell'ordine all'esterno del capannone dove si è svolto il rave party

video L'evento Witchtek è stato segnalato da polizia e carabinieri che hanno monitorato la situazione. Per motivi di sicurezza sono state chiuse anche uscite autostradali sull'A22 a Carpi e Campogalliano, Modena Nord e Sud in A1. Musica e balli sono andati avanti tutta la notte, le persone sono arrivate con camper e auto e l'intenzione è quella di rimanere fino a martedì 1 novembre.video Ansa