Metropolis - "Sgasati". La bolletta fermerà la campagna elettorale?

video Il prezzo del gas irrompe nelle elezioni. La caccia al voto si deve fermare per trovare una soluzione agli oltre 315 euro per megawattora? Così la pensa Calenda. Per Salvini e la destra "lo dice perché sa di aver perso".A sinistra invece si loda Chiara Ferragni - l'influencer ha attaccato il modello Marche di FdI sull'aborto. Dall'estero, per il Financial Times gli "hedge fund scommettono contro Italia". Infine, l'Agcom blocca il confronto a due tra Letta e Meloni.A Metropolis ne parliamo con il leader dei Verdi Angelo Bonelli, l'economista e autore di "Il prezzo del futuro" Alan Friedman, l'attivista e tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni Marco Cappato e il sondaggista di Youtrend Giovanni Diamanti. Da Palazzo Chigi c'è Gabriele Rizzardi. In studio Carlo Bonini, Serenella Mattera e Gerardo Greco.Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

JLo e Ben Affleck, per la luna di miele (bis) lo shopping in via Montenapoleone a Milano

video Prima il lago di Como, ospiti di George Clooney a Villa Oleandra. Poi, lo shopping a Milano tra le vetrine di via Montenapoleone. Dopo le nozze bis in Georgia, negli Stati Uniti, Jennifer Lopez e Ben Affleck hanno scelto l’Italia per la loro (seconda) luna di miele. Impossibile non notarli, mano nella mano, passeggiare nella strada del lusso del Quadrilatero della moda milanese. Seguiti dalle guardie del corpo, i due artisti hanno ‘sfidato’ la folla a caccia di un selfie, che li ha attesi all'uscita di ogni negozio. Video Instagram - whoopsee.it

Meeting di Rimini, Blangiardo (Istat): "Ecco cosa sta succedendo alle nascite in Italia"

video Il presidente dell'Istat Gian Carlo Blangiardo, intervenuto al Meeting di Rimini, ha delineato gli scenari che aspettano l'Italia dal punto di vista demografico e la loro ricaduta sull'economia del Paese. "Al primo giugno di quest'anno i residenti in Italia sono 58,87 milioni, fra dieci anni avremo perso 1,2 milioni di persone. Nel 2052 perdiamo 5 milioni di persone, se andiamo al 2070 perdiamo 11 milioniabbondanti di persone", ha spiegato Blangiardo. "Il Pil di oggi è circa sui 1.800 miliardi, nel 2070 avremo qualcosa come 1.200 miliardi, cioè 560 miliardi in meno, ossia un 32% di Pil in meno solo per il cambiamento di carattere demografico", ha aggiunto.di Francesco GiovannettiSegui la diretta

Elezioni, De Magistris e i confronti tv: "Vorrei dibattiti fra i Davide e i Golia della politica"

video La proposta dell'ex-sindaco di Napoli: invitare ai confronti tv i leader delle forze minori in opposizione a quelle più quotate nei sondaggi. "In par condicio l'accesso ai media dovrebbe - ha detto a Milano per l'apertura della sua campagna elettorale - essere garantito a tutti ma qui si fanno duelli fra soggetti che stanno al governo assieme. Che senso ha un dibattito Letta-Calenda o Letta-Conte che stanno assieme un giorno sì e uno no per poi tornare insieme? Chiamate anche i Davide della politica e non solo i Golia". Luigi De Magistris, capofila di Unione Popolare e candidato in Lombardia al proporzionale, inizia la sua campagna elettorale dal quartiere di San Siro a Milano, noto per gli episodi di violenza che hanno coinvolto baby gang milanesi e il degrado di alcune sue aree. "Siamo sempre stati vicini agli ultimi e per questo siamo qui e - spiega - proponiamo un aumento del reddito di cittadinanza fino a 1000 euro da finanziarsi con tassazione al 90% sugli extraprofitti delle aziende energetiche e dei produttori di armi". Le candidature nei 5 Stelle di Cafiero De Raho e Roberto Scarpinato, magistrati antimafia, non convincono l'ex-sindaco di Napoli perché "sono amici, sarei contento della loro elezione, ma hanno sbagliato casa". Sul programma di Unione Popolare, fortemente orientato al sociale ma molto oneroso per le finanze pubbliche, De Magistris spiega:di Andrea Lattanzi

Meeting di Rimini, Giorgetti: "Europa metta tetto a gas o consenta scostamenti di bilancio"

video Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti in merito ai rincari dell'energia intervenendo a un dibattito al Meeting di Rimini. "Con le sanzioni a me sembrava inevitabile che saremmo entrati in una fase di guerra economica con la Russia e non possiamo non valutare quelle che sarebbero state le conseguenze per il nostro sistema economico di alcune regole che ci siamo dati nel passato e che oggi sono controproducenti", ha detto il ministro. "L'Italia ha richiesto un price cap sul gas e il disaccoppiamento del prezzo dell'energia dal prezzo massimo del gas - ha aggiunto -. Se l'Europa non capisce che deve cambiare queste due regole fa il gioco della Russia". di Francesco GiovannettiSegui la diretta Video Meeting di Rimini