Roma-Feyenoord, scontri a Tirana tra ultras olandesi e polizia

video Una notte di violenza a Tirana, per la finale di Conference League tra Roma e Feyenoord. Fonti di polizia citate da media locali parlano di diversi feriti trasportati in ospedale, in seguito agli incidenti in varie parti della capitale albanese. La vigilia della partita è stata preceduta dallo scontro in cui un 45enne albanese è rimasto seriamente ferito alla testa e portato in ospedale, all’interno della fan zone che ospitava un gruppo di ultras olandesi. di Franco Vanni e matteo Pinci  

Texas, sparatoria in una scuola elementare: morti 14 bambini e una maestra. I primi soccorsi

video Il Governatore del Texas Greg Abbott ha confermato la morte di 14 bambini e un'insegnante nel corso di una sparatoria alla scuola elementare di Uvalde. La polizia ha fatto sapere che il responsabile è stato ucciso e ha svelato l'identità: si tratta del 18enne Salvador Ramos, ex studente. Il bilancio dei morti è tra i più gravi della storia recente degli Stati Uniti. Nel corso della sparatoria a Colombine, Colorado, nel 1999, le vittime erano state 13.Video Reuters

Roma-Feyenoord, un uomo albanese ferito alla testa. Tifosi olandesi portati in commissariato

video Primi, seri problemi di ordine pubblico a Tirana, per la finale di Conference League tra Roma e Feyenoord. Un 45 enne albanese è rimasto seriamente ferito alla testa e portato in ospedale, all’interno della fan zone che ospitava il gruppo di ultras olandesi. Il ferito è ricoverato ma non rischia la vita. Il titolare del Dorgen Bar, dove è avvenuta la rissa, racconta: “Tutto è cominciato quando l’uomo albanese che poi è stato picchiato, per provocare i tifosi olandesi, ha cominciato a inneggiare alla squadra giallorossa, urlando ‘Roma, Roma’. Nonostante i tentitativi del nostro staff di placare gli animi, è nata una rissa fra tre albanesi, fra cui il provocatore, e i tifosi olandesi. Ad avere la peggio sono stati i primi. Una curiosità: a dare la sediata che ha steso l’uomo non è stato un olandese ma un suo amico, albanese come lui, che nella concitazione ha sbagliato mira”.

Conference League, Roma-Feyenoord, Mourinho: "Ora scriviamo la storia"

video "Quella di venerdì a Torino, in campionato, era una finale, perché dovevamo qualificarci alla prossima Europa League, ma non la storia: quella con il Feyenood qui a Tirana è già storia, perché siamo arrivati fin qui. Ora finiamo di scrivere la storia, una finale bisogna fare di tutto per vincerla": così l'allenatore della Roma, José Mourinho, alla vigilia della finale di Conference League, contro il club olandese.Ansa

Cei, Zuppi: "Grazie a Papa Francesco e ai vescovi per la fiducia"

video “Ringrazio per la fiducia Papa Francesco che mi ha scelto e i vescovi che hanno indicato il mio nome nella triade indicata al Pontefice”. Così il cardinale Matteo Maria Zuppi, nominato oggi dal pontefice presidente della Conferenza Episcopale Italiana. “Il momento che stiamo vivendo, sia l’Italia che l’Europa che il mondo, le pandemie - quella del Covid con tutto quello che ha rivelato nelle nostre fragilità, debolezze, tutte le domande che ha aperto e le consapevolezze e anche le dissennatezze che ha provocato - e adesso la pandemia della guerra, di cui Papa Francesco con tanta insistenza, ha parlato come guerra mondiale ‘a pezzi’ da anni, e che queste settimane, questi mesi terribili sta coinvolgendo tutto il mondo, non deve farci dimenticare tutti gli altri ‘pezzi’ delle altre guerre che sono anche quelle guerre mondiali".Video LaPresse

Metropolis/101 - Ce la faranno i nostri eroi? Ospiti D'Incà, Malpezzi, Ranucci e Vito. Con Bonini e Moual (integrale)

video Il ddl concorrenza in Aula al Senato il 30 maggio e il giorno stesso il voto. E' intesa sulle concessioni balneari? La maggioranza si ricompatta? Ma il segretario del Pd Letta riattacca: "Salvini trova ogni occasione per giocare a scaricabarile sulla Ue". Il fantasma nero di Stefano Delle Chiaie dietro l'assassinio di Falcone e le perquisizioni della redazione di Report. Intanto in Ucraina è pioggia di fuoco sulle città orientali che resistono. C'è il primo treno carico di grano per la Lituania, ma si studiano soluzioni realistiche per risolvere l'altra guerra, quella del grano bloccato nei porti. Oggi a Metropolis ci sono il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, la capogruppo Pd al Senato Simona Malpezzi e il deputato di Forza Italia Elio Vito e il giornalista Sigfrido Ranucci (Report). In collegamento da Odessa Fabio Tonacci. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo e il videoreportage da Genova di Matteo Macor. In studio Carlo Bonini e Karima Moual. Conduce Gerardo Greco. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Roma, "Gli abissi di una pena": così il detenuto Giuseppe si è laureato a Tor Vergata

video Si è laureato con 110 e lode presentando la tesi intitolata "Gli abissi di una pena a partire da Primo Levi". Giuseppe Perrone però non era uno studente come gli altri del corso di laurea magistrale in Editoria, Informazione e Comunicazione dell'Università Tor Vergata di Roma. Giuseppe infatti è attualmente detenuto al carcere di Rebibbia ma ha ottenuto un permesso speciale per discutere la tesi in facoltà in presenza. "E' una grande emozione perché è la prima volta che viene concesso un permesso del genere", ha commentato il relatore della tesi del laureando, il professore di Letteratura Italiana Fabio Pierangeli. Presenti alla discussione di laurea anche la moglie e il figlio di Perrone. "E' la prima volta che lo rivedo di persona da due anni e mezzo, a causa del covid. Sono emozionatissima. Per lui è la coronazione di un sogno", ha spiegato la moglie Sonia Reale. "La cultura come forma di riscatto? Certamente - ha aggiunto -. Ma fin da subito, dall'arresto, ho visto un'altra persona. La sofferenza ti porta a capire la lontananza degli affetti e mancando tutto sei portato a scegliere il lato migliore delle cose".di Francesco Giovannetti