Liberato il sindaco di Melitopol, la telefonata con Zelensky: "Che bello sentire la tua voce"

video Il presidente ucraino al telefono con il sindaco di Melitopol, che era stato catturato e imprigionato dai militari russi. "L'operazione speciale per liberare Ivan Fedorov è appena stata completata con successo. Vanya è al sicuro", aveva riferito poco prima il vice capo dell'ufficio presidenziale ucraino Kirill Tymoshenko, citato da Ukrinform, sottolineando che il primo cittadino, che era stato sequestrato venerdì scorso, tornerà presto alle sue funzioni.video Twitter

L'agonia del tank russo tra i palazzi di Mariupol

video Sono immagini drammatiche che vengono dalla battaglia di Mariupol. Un carro armato russo viene individuato da un drone ucraino mentre avanza tra i palazzi. Il bombardiere teleguidato lo colpisce, senza fermarlo. Un altro razzo distrugge il cingolo, che si srotola bloccando il tank. A quel punto un terzo ordigno provoca l’incendio. Due soldati russi cercano di fuggire dal mezzo in fiamme. Ma un ultimo razzo lo fa saltare in aria, travolgendoli in una colonna di fuoco. Il video è stato realizzato dalla Brigata Azov, la legione nera di volontari internazionali che combatte con gli ucraini a Mariupol. È un filmato di alta qualità, che ci mette davanti a un altro rischio: confondere la brutalità del conflitto con un videogioco. No, questa non è una partita di “Call of Duty” e non c’è nulla di spettacolare: si tratta della terribile realtà della guerra, fatta solo di morte e distruzione. di Gianluca Di Feo Segui gli aggiornamenti dall'UcrainaIscriviti alla newsletterVideo Twitter - @aldin_ww

Dentro il teatro di Mariupol: tra i civili che vi avevano cercato rifugio

video Il video è stato condiviso dai canali telegram che, ormai a decine, stanno mostrando al resto del mondo l'atrocità di questa guerra con foto, video e testimonianze. La clip mostra l'interno del teatro di Mariupol, dove nei giorni scorsi uomini, donne e bambini avvano cercato rifugio durante gli attacchi russi alla città. Oggi è stato bombardato. Al suo interno si erano rifugiate tra le 1000 e le 1200 persone: lo ha detto alla Bbc Serhy Orlov, vice sindaco della città ucraina assediata, aggiungendo di non conoscere il numero delle vittime del bombardamento. Sono circa 300mila le persone rimaste nella città assediata e sottoposta a incessanti bombardamenti, dove mancano cibo, medicine ed è cessata la fornitura di gas, acqua ed elettricità.  video Telegram

Metropolis/51 - Ucraina, guerra e pane. Con Diamanti, Manconi e Bergonzoni. Augias e Cuzzocrea

video Uccisi mentre erano in coda per il pane. La tv ucraina mette sotto accusa i russi, mentre il presidente Zelensky chiede caccia al Congresso degli Stati Uniti. Putin assicura: non vogliamo tutta l'Ucraina e il suo ministro Lavrov puntualizza: "Chiediamo neutralità e garanzie di sicurezza". Quali? E basteranno a fermare la guerra? Mosca intanto rischia il default. A Metropolis oggi il senatore Luigi Manconi e Ilvo Diamanti, Corrado Augias e Annalisa Cuzzocrea. Con la testimonanza di Irina che resiste a Odessa e i collegamenti con gli inviati in Ucraina. Con gli scenari di guerra e la mappa di Gianluca Di Feo. In studio Gerardo Greco Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Terremoto di magnitudo 7.3 in Giappone: le immagini della scossa all'interno di un'abitazione

video Le immagini girate all'interno di un'abitazione a Fukushima della violenta scossa di terremoto, registrata nella regione del Tohoku, a nord est del Giappone, alle 23:36 ora locale (le 15:36 in Italia). La scossa di magnitudo 7.3 ha avuto epicentro in mare a largo della prefettura di Fukushima a 60 chilometri di profondità, rende noto la Japan meteorological agency (Jma), che ha lanciato un allarme tsunami e ha classificato l'intensita' della scossa in 6 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7 livelli. L'ARTICOLO Giappone, forte terremoto a Fukushima. Scatta l'allarme tsunamivideo Twitter

Giornata mondiale della torta: 5 consigli per realizzare un dolce perfetto

video Loretta Fanella, 42 anni, originaria di Fiuggi, è una pastry chef che vive a lavora a Livorno. Ha lavorato con Carlo Cracco nel ristorante Cracco Peck (due stelle Michelin) e in Spagna, al El Bulli di Ferran e Albert Adrià. Tornata in Italia ha lavorato all’Enoteca Pinchiorri di Firenze e nel 2007 è stata nominata “Miglior pasticcera d’Italia”. Nel 2019 ha aperto il Loretta Fanella Pastry Lab, un laboratorio dove si realizzano dolci artigianali per privati e professionisti del settore. In occasione della giornata mondiale della torta che si festeggia il 17 marzo, dà 5 consigli per realizzare un buon dolce in casa. A cura di Sofia Gadici

Gli studenti di Pavia incontrano i figuranti del Palio del Ticino

video Nuove generazioni che crescono attingendo al passato, quello bello e prezioso della città che li vedrà adulti. Mercoledì le prime due classi delle primarie di Pavia sono state protagoniste del progetto "Conosciamo il Palio del Ticino", dell'omonima associazione presieduta da Alberto Cei, proposto già nello scorso mese di ottobre. Davanti agli alunni della IV A e della V B della De Amicis una decina di figuranti in costume ha spiegato loro -raccogliendo veramente grande partecipazione- episodi gloriosi di Pavia: su tutti lo scontro vittorioso per “i nostri” tra la flotta del duca Filippo Maria Visconti guidata da Pasino degli Eustachi, pavese e Capitano Generale del Naviglio Ducale e della Darsena e l’imponente flotta della Serenissima Repubblica di Venezia. E lo ha fatto nella suggestiva cornice del Castello Visconteo. Gli alunni sono rimasti conquistati da questi racconti fatti dal duca e dalla duchessa, ma anche da nobili, armigeri e dall'araldo che li ha accompagnati lungo tutto il percorso. Video Garbi

Metropolis/51 - Ucraina, il ristoratore italiano che non abbandona Kiev: "Non ho paura"

video Walter Rossit, imprenditore di Portogruaro che da 28 anni vive nella periferia di Kiev, racconta la sua personale resistenza nel cuore dell'Ucraina: "I russi sono a tre chilometri dalla mia abitazione con i cannoni. Voglio restare qui per non abbandonare i giovani". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica