Gli ucraini colpiti mentre lanciano un razzo

video I combattimenti nelle strade di Mikolaiv, il bastione che ferma l’avanzata russa verso Odessa. Una pattuglia di soldati ucraini esce da un palazzo per lanciare un razzo. Ma mentre stanno puntando l’arma, vengono colpiti da un missile nemico. La scena trasmette la drammaticità degli scontri casa per casa condotti in questa cittadini. I russi l’hanno quasi circondata e hanno tentato di isolarla con un assalto di paracadutisti scesi dagli elicotteri. Le forze di Kiev sostengono di essere però riuscite a respingere questa operazione. di Gianluca Di Feovideo Twitter

Ucraina, la pianista Stovbyr : "I maestri anziani stanno morendo per mancanza di medicine"

video "A Kiev dove ho studiato sono rimasti tantissimi amici e compagni di studi, maestri e persone care per me, all'inizio i messaggi erano 'dove sei?', 'sei vivo?'. Alcuni sono eati a difendere i territori e sono gia' in guerra, un amico musicista mi ha detto che adesso sta suonando una sinfonia un po' diversa". lo ha detto la pianista ucraina Anastasia Stovbyr intervenuta mercoledì pomeriggio a Planeta Ukrain a Milano di Daniele Alberti

Metropolis/46, Ronchey: "Perché Putin si sente l'erede di Ivan il Terribile e degli imperatori bizantini"

video Secondo Silvia Ronchey, saggista e docente di Civiltà bizantina a Roma Tre, Vladimir Putin si sente parte di una linea di discendenza che unisce Bisanzio a Mosca. Tutto nacque dopo la caduta di Bisanzio e con il matrimonio tra Zoe/Sofija Paleologhina e Ivan III Romanov. Ne sono prova - spiega la storica a Metropolis - gli arredi delle sue "stanze segrete", al Cremlino, non aperte al pubblico ma ai capi di Stato in visita. E discorso fatto dal presidente russo motivare "l'operazione militare" - parole sue - in Ucraina. Video a cura di Giulia Santerini. Montaggio di Lorenzo Urbani. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/45, Tonacci: "Il messaggio nascosto dietro lo show dei soldati russi catturati"

video Nella sede dell'Interfax di Kiev le forze ucraine hanno costretto sette militari russi a un mea culpa. Gli uomini, visibilmente segnati sul volto, hanno raccontato di essere stati trattati bene e hanno invitato i loro compagni rimasti in campo a gettare le armi. L'inviato Fabio Tonacci ha spiegato a Metropolis il significato di una conferenza stampa che viola la Convenzione di Ginevra.

Metropolis/46 - Ucraina, l'osceno di guerra. Con Augias, Nardella, Ronchey e Massini (integrale)

video Bambini sotto le macerie in un ospedale pediatrico a Mariupol, dove si contano almeno 1000 vittime. E russi bloccano la fuga dei civili in un sobborgo di Kiev. Zelensky chiede la No fly zone subito. Il Cremlino accetta i colloquio con l'Ucraina, ma vuole il Donbass sovrano. E le forze di resistenza ucraine mostrano i soldati russi catturati pestati, che chiedono ai compagni al fronte di abbandonare le armi. I profughi superano i due milioni. A Metropolis oggi parliamo di linguaggi e ricatti della guerra con Corrado Augias e il sindaco di Firenze Dario Nardella, lo scrittore Stefano Massini e il direttore di HuffPost Mattia Feltri. In collegamento, l'inviato a Kiev Fabio Tonacci. In studio Gerardo Greco. Con la mappa di Gianluca Di Feo e il primo sondaggio su come vedono gli italiani questo conflitto realizzato dall'Istituto Ixe.

Già arrivati 431 profughi dall'Ucraina in provincia di Pavia

video I profughi ucraini arrivati in provincia sono 431. A quattordici giorni dallo scoppio del conflitto, questa è la cifra di quanti hanno trovato rifugio a Pavia, secondo i dati diffusi dalla prefetta di Pavia Paola Mannella. Un dato destinato a crescere, anche oltre la prima stima di un migliaio di profughi attesi in provincia: «Cifre forse da rivedere al rialzo – ha spiegato la prefetta – in base al flusso di profughi provenienti dai cordoni umanitari che si stanno costituendo. Col trend attuale è presumibile che si superino i mille profughi in provincia di Pavia». Persone per le quali si sta rodando la macchina dell’accoglienza sul territorio. Servizio Puccio, Video Garbi

"Lo Sheherazade è qui dall'estate scorsa"

video Nel cantiere navale The Italian Sea Group, che si trova nel porto di Marina di Carrara c'è lo yatch Sheherazade, lungo 140 metri e con due aree per far atterrare gli elicotteri. Il New York Times ha ipotizzato che sia di proprietà di Vladimir Putin. Al momento il natante è in fase di riparazione in un bacino senza acqua. Un pensionato che frequenta tutto i giorni il porto ha spiegato che le voci sulla proprietà russa sono conosciute da tutti.Di René Pierotti

Raid russo sull'ospedale pediatrico di Mariupol: il cratere provocato dall'esplosione di una bomba

video A Mariupol l'attacco russo più sanguinoso della giornata. L'ospedale pediatrico, che ospita reparti maternità, è stato centrato da un raid, come si vede dalle immagini postate su Facebook dal capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk Pavlo Kyrylenko, citato da Ukrinform. Nel video, un geniere del servizio di emergenza statale ucraino effettua un sopralluogo all’interno di un immenso cratere generato dall’esplosione di una bomba davanti all’ospedale. SEGUI LA DIRETTA Iscriviti alla newsletter quotidianavideo Twitter