Premier league, l'abbraccio e le lacrime dei rivali Zinchenko e Mykolenko per la loro Ucraina

video I giocatori del Manchester City e dell'Everton sono scesi in campo indossando bandiere ucraine. Prima della partita all'Everton's Goodison Park, i giocatori del City sono usciti con indosso magliette con la bandiera ucraina e lo slogan "No War", mentre i giocatori di casa avevano sulle spalle la bandiera blu e gialla dell'Ucraina. Entrambe le squadre avevano i nazionali ucraini in panchina con Oleksandr Zinchenko del City e Vitaliy Mykolenko dell'Everton che sono apparsi entrambi in lacrime mentre assistevano alla dimostrazione di solidrietà. I tifosi di casa al Goodison Park hanno mostrato uno striscione con l'immagine di Mykolenko e lo slogan "We Stand with Ukraine". I due giocatori si sono poi abbracciati a lungo durante il riscaldamento e hanno ricevuto calorosi applausi dai tifosi.video Twitter

Guerra in Ucraina, centinaia di persone al buio attendono un treno per scappare in Polonia

video Centinaia di persone, al buio, immobili lungo i binari. Aspettano un treno che li possa condurre in Polonia, lontano dal conflitto. Le immagini pubblicate su Twitter dalla giornalista Tanya Kozyreva mostrano in pochi secondi la drammaticità della paura dei cittadini ucraini. Secondo l'Unhcr, gli sfollati nei Paesi vicini in tre giorni di guerra sono oltre 150 mila, più della metà in Polonia. Ma la grande fuga tocca anche la Romania, con 15 km di fila alla frontiera, e poi Ungheria, Moldavia e Slovacchia.video Twitter / Tanya Kozyreva

Sanzioni alla Russia, il presidente ucraino Zelensky: ''Stretta Ue su Swift è per noi una vittoria''

video La Germania e la Francia stanno lavorando all'ipotesi di un blocco selettivo dello Swift per la Russia. Secondo fonti tedesche e francesi l'idea è quella di congelare la comunicazione con quasi tutte le banche e istituzioni russe a parte quelle che garantiscono la compravendita di gas come Gazprombank. La svolta è arrivata dopo ore di negoziati durante l'Ecofin informale organizzato ieri a Parigi e dedicato in gran parte all'ipotesi Swift. "I nostri diplomatici hanno combattuto 24 ore su 24, ispirando tutti i Paesi europei per concordare una decisione forte ed equa di disconnettere la Russia dalla rete interbancaria internazionale. Abbiamo ottenuto anche questa importante vittoria. Si tratta di miliardi e miliardi di perdite per la Russia: un prezzo tangibile per questa vile invasione del nostro Paese." Queste le parole del presidente ucraino Volodymyr Zelensky in conferenza stampa stasera.video Reuters

Ucraina, Kiev: assalto russo al ministero della Difesa

video Le immagini della sparatoria di sabato notte nel cuore di Kiev. Secondo le testimonianze raccolte da Repubblica, incursori russi hanno attaccato il ministero della Difesa ucraino. Nel video si notano i tre palazzi del Manhattan City Complex, che dista 500 metri dal quartier generale ucraino. Si notano tiri di armi automatiche esplose a distanza ravvicinata. L'esito dello scontro non è ancora chiaro. SEGUI LA DIRETTAvideo Twitter

Metropolis/37 - "Kiev: resistere, resistere, resistere". Con il generale Giancotti e le firme del gruppo Gedi (integrale)

video Combattimenti a Kiev e in tutta l'Ucraina. La popolazione risponde all'invasione mentre Putin annuncia un'offensiva a tutto campo. Dove vuole arrivare e come risponderanno ora gli alleati? Funzioneranno le nuove sanzioni Usa contro la banca centrale russa e l'esclusione dalla piattaforma swift? E di che portata sarà l'impegno militare di cui parla oggi Draghi, protagonista di un nuovo scontro a distanza con Salvini. Ne parliamo con il generale Fernando Giancotti (ex Presidente Alti Studi per la Difesa), Gianluca Di Feo, Laura Pertici, Francesco Guerrera e Jacopo Iacoboni. E con gli inviati a Odessa e Kiev.

In migliaia in piazza a Milano contro la guerra in Ucraina. E in Duomo viene intonata Imagine

video La Milano che dice no alla guerra è scesa di nuovo in piazza per manifestare la propria solidarietà al popolo ucraino attaccato dalla Russia. Un lungo corteo è partito da piazza Castello e ha attraversato il centro di Milano arrivando fino a piazza Duomo. Tantissime persone hanno aderito alla manifestazione, colorando il corteo con bandiere dell’Ucraina e della pace. “Spero che tutto finisca presto”, racconta in lacrime una cittadina ucraina scesa in piazza assieme a migliaia di cittadini milanesi per manifestare contro la guerra in Ucraina. “La nostra capitale è distrutta e la gente vive nelle metropolitane e non ha da mangiare”. “Mia mamma è nascosta in un rifugio di Kiev ma non mangia e non riesce a dormire a causa dei bombardamenti - racconta un’altra ragazza ucraina, da quattro anni in Italia -. Sono molto preoccupata perché stanno distruggendo tutto quello che conosco. Sono scioccata”. Di Edoardo Bianchi

Metropolis/37, Ucraina, l'inviato a Odessa: "Si temono infiltrati russi, spengo il telefono o divento un bersaglio"

video Giampiero Visetti, in collegamento da Odessa, racconta a Metropolis la guerra nell'Ucraina occidentale: "Stanno alzando le trincee, c'è il coprifuoco e non si possono nemmeno accendere le luci dentro le case. Gli ucraini fuggono da qui anche con le biciclette e carri trainati da buoi". Poi spegne il cellulare: "C'è il coprifuoco e se lo tengo acceso posso farmi indivisuare e mettere in pericolo me e altri" Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica