Forza Italia, il vertice ad Arcore: Berlusconi con i ministri azzurri e il cagnolino Dudù

video Vertice ad Arcore tra Silvio Berlusconi e lo stato maggiore di Forza Italia. A Villa San Martino sono stati invitati per il pranzo il numero due del partito, Antonio Tajani, i capigruppo, i ministri azzurri e la senatrice Licia Ronzulli per discutere del caso Ucraina, delle prossime strategie politiche e della crisi energetica. E non poteva mancare Dudù, fedele amico a quattro zampe del Cavaliere. Scorrendo le immagini diffuse alla stampa dallo staff dell'ex premier, una sorta di 'video opportunity' dell'incontro, sono spuntati due barboncini bianchi e probabilmente uno dei due è proprio Dudù: uno è seduto sulle gambe del leader forzista e l'altro accovacciato su quelle del presidente dei deputati Paolo Barelli. I cagnolini assistono alla conversazione sotto il patio dell'immenso giardino di Villa San Martino.  video ufficio stampa di berlusconi

Siccità, bruciano i boschi della Valsusa: i Canadair si tuffano nel fumo dell'incendio

video Proseguono senza sosta le operazioni dei vigili del fuoco impegnati nello spegnimento di un grosso incendio sulla montagna di Chianocco, in Val di Susa, nel Torinese. Oltre a tre squadre a terra sono intervenuti due aerei Canadair per arrestare l'avanzata delle fiamme ed evitare che arrivino nel vicino centro abitato di Pavaglionedi CARLOTTA ROCCIVideo Vigili del fuoco

Metropolis/34 - Dalla Russia con dolore. Con Adolfo Urso (Copasir) e Lia Quartapelle (integrale)

video Le sanzioni contro Mosca dopo il riconoscimento delle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. L'appello alla diplomazia e al digiuno di papa Francesco. La risposta "forte e dolorosa" che promette il Cremlino mentre Kiev mobilita i riservisti. La posizione del governo Draghi, con la relazione a Camera e Senato del ministro degli Esteri Di Maio. Che succede ora nel cuore dell'Europa? E quanto pagheremo queste misure in Italia? Ne parliamo con Adolfo Urso (presidente Copasir) e Lia Quartapelle (responsabile Esteri Pd). In studio Francesca Schianchi e Angela Mauro. In collegamento da Washington Gianni Riotta. Nella puntata anche il reportage dalla comunità ucraina di Genova di Matteo Macor e la videomappa sugli scenari militari della crisi di Gianluca Di Feo. Conduce Gerardo Greco Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Vertice Arcore, Tajani: "Berlusconi non ha sentito Putin ma stiamo lavorando per scongiurare guerra"

video "Berlusconi non si è sentito con Putin ma stiamo lavorando per scongiurare la guerra”. Così Antonio Tajani, all’uscita di Villa San Martino ad Arcore, al termine del vertice tra Silvio Berlusconi e lo stato maggiore di Forza Italia, ha risposto ai cronisti che chiedevano se il presidente Berlusconi avesse chiamato o avesse in programma di chiamare il presidente russo Vladimir Putin. "Draghi andrà a Mosca a incontrare Putin e credo che l’Italia avrà un ruolo importante come l’Europa. Ovviamente, dovranno esserci delle sanzioni, ma dovranno essere proporzionate alle azioni di violazioni del diritto internazionale da parte della Russia". Video di Edoardo Bianchi

Covid, Draghi: "Stato d'emergenza non sarà prorogato oltre 31 marzo, obiettivo è aprire tutto"

video "La situazione epidemiologica è in forte miglioramento. Voglio annunciare che è intenzione del Governo non prorogare lo stato d'emergenza oltre il 31 marzo''. Così il premier Mario Draghi, in visita al teatro del Maggio Fiorentino, annuncia alla platea l'intenzione del governo di non prorogare lo stato d'emergenza. "'Metteremo gradualmente fine all'obbligo di utilizzo del certificato verde rafforzato ma - il nostro obiettivo è riaprire del tutto, al più presto''.di Andrea Lattanzi e Giulio SchoenL'articolo

Pamela, la difesa di Oseghale: "Condanna potrebbe scendere a 30 anni"

video "Un risultato per noi ottimo". Così i legali di Innocent Oseghale, Simone Matraxia e Umberto Gramenzi, in merito alla sentenza della Corte di Cassazione per l'omicidio di Pamela Mastropietro. "È stata annullata parzialmente la sentenza della Corte d'Appello di Ancona e quindi si tornerà in appello a Perugia dove si dovrà determinare la sussistenza della violenza sessuale che ha portato all'ergastolo", ha spiegato Matraxia.di Francesco GiovannettiL'articolo