Nel cuore di Firenze spunta la statua di Aloy, eroina di Horizon Forbidden West

video Sony Interactive Entertainment Italia ha salutato l'uscita del videogame Horizon Forbidden West (per Playstation 5 e 4) con un'installazione temporanea che arricchirà, dal 17 al 27 febbraio prossimo, piazza Madonna della Neve nel Complesso delle Murate, a Firenze. La grande statua ha le sembianze della protagonista del videogioco, Aloy, è nelle intenzioni di Sony "celebra il valore della diversità intesa come unicità e come straordinaria espressione del singolo". "La storia di Aloy ci racconta la capacità, da parte dell'industria videoludica, di trasportare nella dimensione del videogioco storie e temi universali, mettendo al centro il giocatore, e permettendogli di vivere e giocare storie profonde e articolate" afferma Marco Saletta, General Manager Sony Interactive Entertainment Italia.L'Assessore alle attività economiche di Firenze, Federico Gianassi, ha sottolineato l'importanza dell'iniziativa di SIE Italia, "che attraverso la protagonista di un videogioco mette l'accento - ha detto - sul valore della diversità". Solo il 5 per cento delle strade italiane è dedicato a donne, di cui un 60% circa si riferisce a nomi di sante e martiri e a denominazioni mariane. "L'iniziativa di Sony Interactive Entertainment Italia apre un canale di comunicazione preferenziale con le giovani generazioni sull’importanza di modelli culturali - ha detto a questo proposito Maria Pia Ercolini, Presidente di Toponomastica femminile -. Una riflessione su quali vogliano conservare, e a quali vogliano dare valore".video Sony Playstation

Olimpiadi, Fontana: "La Federazione mi vuole mettere in una scatola: così non si può andare avanti""

video Fontana, ancora polemiche con la Federazione. L'azzurra dello short track, tre medaglie a Pechino, la donna più vincente dei Giochi invernali non scioglie il ghiaccio: "Non spetta a me fare il primo passo. Abbiamo capito che quello che vogliono fare è: mettermi in una scatola. Una scatola da dove sono uscita per essere competitiva qui". E sull'incontro con il presidentee federle Gios previsto a fine Olimpiade: "Non spetta a me il primo passo. Abbiamo cercato di farlo in passato per cercare di lavorare insieme. Ma voglio mettermi in una scatola: se questo è il punto di partenza non si può andare avanti".Video Ansa

Metropolis/30, Giovannini: "Noi faremo davvero il Ponte sullo Stretto, a una compata e sostenibile"

video Il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini a Metropolis racconta i dettagli di un progetto per il Ponte sullo Stretto di Messina diverso dai tanti pensati negli ultimi dieci anni. "La gara internazionale sarà affidata a Rfi". Intanto grazie a un investimento di mezzo miliardo "già quest'estate i treni faranno il transito in un'ora in meno sulle tre necessarie fin qui, perché li abbiamo elettrificati e riusciranno ad andare direttamente sulle navi". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

L'appello di pace degli ucraini alla manifestazione di Sant'Egidio: "Con la guerra il mondo andrà a rotoli"

video "Noi abbiamo scelto la libertà e la democrazia, purtroppo abbiamo un vicino che non condivide la nostra scelta", è la testimonianza di un cittadino ucraino residente a Roma, sceso in piazza alla manifestazione promossa dalla comunità di Sant'Egidio per la pace in Ucraina. "La gente si prepara a ogni possibilità, si stanno informando per rifugi anti-bombardamento e hanno le valigie pronte per poter scappare in ogni momento. Si teme il peggio", aggiunge un'altra donna, in costante contatto con i suoi familiari in patria. "Papa Francesco ha detto che la guerra è sempre una follia e noi lo ribadiamo - afferma il presidente di Sant'Egidio Marco Impagliazzo - Il movimento per la pace deve farsi sentire. Se la casa del vicino brucia e noi non facciamo qualcosa, prima o poi brucerà anche la nostra". Alla manifestazione di Piazza Santi Apostoli presente il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, ed esponenti del Partito Democratico, Forza Italia, Italia Viva e Liberi e Uguali. di Luca Pellegrini

Metropolis/30, Molinari: "Salvini in campagna elettorale e il rischio cortocirucito con Cartabia"

video Il direttore di Repubblica Maurizio Molinari a Metropolis definisce una grande "occasione mancata" quella dei referendum su eutanasia e cannabis dichiarati inammissibili dalla Consulta. I quesiti sulla giustizia, presentati dalla Lega e ammessi dalla Corte, faranno invece partire la campagna elettorale di Matteo Salvini, un alleato di governo che potrebbe complicare la vita a Draghi

Torino, licei occupati parlano studenti e professori: "Le nostre richieste per una scuola migliore"

video Da mercoledì una trentina di scuole del torinese sono state occupate dagli studenti. I temi caldi sui quali i ragazzi si stanno battendo sono quelli della cosiddetta alternanza scuola-lavoro, della seconda prova all'esame di maturità, della didattica a distanza fallimentare e di un sostegno psicologico ancora molto deficitario. Al loro fianco si uniscono diversi docenti preoccupati per le condizioni della scuola post-Covid. Siamo andati in alcuni licei e istituti per capire che clima si respira tra gli studenti. Di Davide Cavalleri

Loggia Ungheria, Davigo rinviato a giudizio. L'ex collega di Mani Pulite Colombo: "No comment"

video "Secondo lei mi lascio affascinare dalle sirene? No comment". Così l’ex magistrato Gherardo Colombo, a margine dell'evento organizzato a Palazzo di Giustizia a Milano per i 30 anni dall'inizio di Mani Pulite, risponde alle domande dei cronisti sul rinvio a giudizio del suo ex collega Piercamillo Davigo: la gup di Brescia Federica Brugnara, per la vicenda della diffusione dei verbali di Amara sulla Loggia Ungheria, ha infatti mandato a processo l'ex consigliere del Csm. Per un caso nel destino, proprio nel giorno in cui ricorre il trentesimo anniversario dell'arresto di Mario Chiesa, che diede di fatto l'avvio a Tangentopoli. Di Edoardo Bianchi