Quirinale, Ronzulli e Tajani al San Raffaele: "Berlusconi sta bene ma dobbiamo aggiornarlo in tempo reale"

video "È il leader del partito e deve essere aggiornato in tempo reale, quindi avevamo voglia di venirlo a trovare e aggiornarlo su tutto. La guida è lui, la linea la dà lui quindi mi sembra doveroso oltre che corretto essere qui". Lo ha detto Licia Ronzulli ai cronisti che fuori dall'ospedale San Raffaele di Milano le chiedevano come mai fosse venuta da Roma a trovare il presidente Berlusconi. Oltre alla senatrice Ronzulli, il Cavaliere nel pomeriggio ha ricevuto le visite, del vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani, della figlia Marina Berlusconi e dell'ex senatore Marcello Dell'Utri. "Sabino Cassese? Dovete chiedere a qualcun altro, non a noi. Mi pare che la Lega abbia fatto una smentita", ha concluso La Ronzulli.Di Daniele Alberti

Quirinale, Conte: "Il centrodestra eviti esibizioni muscolari, si ritarderebbe la soluzione"

video "Sto cercando di convincere le forze di centrodestra a evitare esibizioni muscolari anche perché, diciamolo francamente, significherebbe contrapposizione. L'opposto a quel clima che stiamo cercando di costruire: una prova di forza ritarda ulteriormente la soluzione". Queste le parole del leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, lasciando in serata la Camera dei Deputati. "La Casellati è la seconda carica dello Stato - ha aggiunto Conte - come può essere strumentalizzata come prova di forza? Sarebbe un cortocircuito istituzionale".di Camilla Romana Bruno e Luca Pellegrini

Quirinale, Salvini: "Basta no e veti dal centrosinistra, sarà una notte di lavoro"

video "Non possiamo permettere che il Paese rimanga per giorni ostaggio dei no e dei veti della sinistra". Lo ha dichiarato il leader della Lega, Matteo Salvini, entrando alla riunione con i grandi elettori. "Stiamo lavorando, continuiamo a lavorare per offrire al Paese ed al Parlamento una scelta che la maggioranza di centrodestra ha il diritto di offrire", ha proseguito. E a proposito del presidente del Consiglio: "Non mi piace escludere ma continuo a ritenere che Draghi sia prezioso nel suo ruolo di regista - ha sottolineato Salvini -, coordinatore e collante di una coalizione di governo amplissima che senza di lui avrebbe problemi di navigazione". L'ARTICOLO Salvini:"La soluzione può essere vicina" di Camilla Romana Bruno e Luca Pellegrini

Quirinale, Sergio Mattarella il più votato nel terzo giorno di votazioni: nostalgia e ironia sui social

video Sui social ci sono i ricordi dei momenti più significativi del suo settennato, i ringraziamenti e i rimpianti. Ma in occasione della terza giornata di votazioni per l'elezione del Presidente della Repubblica c'è anche molta ironia. Sergio Mattarella ha ottenuto 125 voti, malgrado abbia ribadito più volte di non voler essere riconfermato al Colle. Dopo i risultati sui social è divento il protagonista di molti commenti, soprattutto divertenti.A cura di Sofia Gadici

Russia, la sfida nel Mediterraneo

video Una nave spia di Mosca che naviga a largo della Corsica. Subito tallonata da una vedetta francese che le chiede di identificarsi. La conversazione in lingua inglese è nel pieno stile della Guerra Fredda. A ogni domanda, la risposta russa è sempre la stessa: "Condurremo attività di sicurezza marittima in acque internazionali", con la sola cortesia di un "bye bye, ciao" finale. La "Vasiliy Tatishchev" è una veterana dell'intelligence, varata ai tempi dell'Urss e continuamente modernizzata: i due grandi bulbi evidenziati nel video girato tre giorni fa contengono le antenne che permettono di trasmettere in tempo reale i dati raccolti. Attualmente si dirige verso il Tirreno settentrionale per sorvegliare la flotta francese che salperà da Tolone, guidata dalla portaerei Charles De Gaulle. Nei prossimi giorni infatti il Mediterraneo vedrà la sfida indiretta tra le navi della Nato, impegnate nell'esercitazione Neptune Strike, e una squadra navale di Mosca che si sta radunando nelle acque a est di Cipro. Dal Baltico sono in arrivo sei unità da sbarco della fanteria di marina; dal Mar Nero due corvette; dal Pacifico un incrociatore e un caccia. Si riuniranno ai battelli dislocati nel porto siriano di Tartus: un caccia, tre corvette armate di missili Kalibr e tre sottomarini. Dall'inizio di febbraio cominceranno il loro wargame. Mentre nella stessa aerea ci saranno le manovre dell’Alleanza Atlantica, con tre portaerei: alla De Gaulle si affiancheranno la Truman americana e la Cavour italiana.Video Twitter - @EtatMajorFR