Afghanistan, Stoltenberg (segretario generale Nato): "La nostra priorità sono le evacuazioni"

video "Quanto accade è una tragedia per gli afghani. La situazione in Afghanistan resta difficile ed imprevedibile. La priorità assoluta della Nato è trasferire la gente fuori dal Paese. La principale sfida che affrontiamo è fare in modo che "le persone possano raggiungere ed entrare nell'aeroporto di Kabul". Lo ha detto il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, parlando alla riunione dei ministri degli Esteri dell'Alleanza. "Ci aspettiamo che i talebani permettano il passaggio sicuro per tutti gli stranieri e gli afghani che vogliono lasciare il Paese. Questo è il compito più urgente di oggi". Ansa

Aosta, 10 chilometri in autostrada contromano sfiorando auto e tir: il video degli automobilisti increduli

video Ha percorso in contromano una decina di chilometri di autostrada sotto gli occhi increduli degli automobilisti. Qualcuno l’ha anche filmata con il telefonino. È successo ieri pomeriggio sull’A5. Alla guida dell’auto, una Panda rossa che viaggiava in corsia di sorpasso ma in contromano c’era una donna che aveva imboccato l’autostrada nella direzione sbagliata immettendosi dall’area di servizio. È stata fermata dalla polizia stradale di Pont Saint Martin a Verrès. Nel video si vedono i mezzi, anche alcuni tir, che schivano l’auto che viaggia in direzione Torino ma nella carreggiata sbagliata. Alla conducente è stata ritirata la patente e la sua auto è stata sottoposta a fermo amministrativodi Carlotta RocciVideo Facebook

Spagna, allestito alle porte di Madrid l'hub per accogliere i rifugiati afghani dell'Ue

video L'aeroporto militare di Torrejon de Ardoz, alle porte di Madrid, è stato trasformato in un centro logistico temporaneo dalle autorità spagnole. L'hub potrà ospitare fino a mille persone e sarà la porta d'ingresso in Europa per i rifugiati afghani (e per le loro famiglie) che hanno lavorato con le istituzioni dell'Unione europea durante il conflitto nel Paese.Reuters

Dal 20 agosto 2018 a oggi: Greta Thunberg iniziava il suo sciopero per il clima

video Era il 20 agosto 2018 quando Greta Thunberg si è seduta fuori dal parlamento di Stoccolma e ha iniziato il suo sciopero per il clima. Da allora i giovani che lottano per salvare il Pianeta sono diventati milioni e non sono stati più zitti. Anzi. Il movimento dei Fridays For Future, dopo le difficoltà dovute alle pandemia, è pronto a tornare in piazza il 24 settembre per un nuovo sciopero globale per il clima. Nell'anniversario di quella prima protesta Greta Thunberg, dalle pagine del New York Times, tuona perché non sono bastati tre anni di proteste, di piazze piene in ogni angolo del Pianeta, di incontri coi leader mondiali per fermare il cambiamento climatico.