Euro2020, Federico Chiesa segna in un Europeo come il padre Enrico: ecco le ''dinastie'' del calcio

video Federico Chiesa segna in un’edizione degli Europei 25 anni dopo il padre. Ma se il gol di Enrico non servì a superare il primo turno, quello dell’attuale giocatore della Juventus è stato decisivo per il passaggio ai quarti degli azzurri. Il calcio italiano ha conosciuto altri importanti passaggi di testimone tra padri e figli. Il primo fu quello tra Valentino Mazzola, leggenda del Grande Torino, e Sandro, bandiera della grande Inter di Helenio Herrera negli anni Sessanta. Negli anni Ottanta il passaggio di consegne avvenne in casa Milan: Paolo Maldini, più di 900 presenze e capitano del Milan di Silvio Berlusconi, seguì le orme del padre Cesare in rossonero. A cura di Francesco Cofanodi Francesco Cofano

Euro2020, gli Azzurri parlano a gesti con l'arbitro e sui social diventano un meme

video Prima Ciro Immobile e Federico Chiesa contro Svizzera e Galles, poi Nicolò Barella contro l'Austria. Su Twitter si gioca un torneo parallelo agli Europei, basato sui meme di successo che spopolano tra gli utenti. Anche qui gli azzurri sono protagonisti, soprattutto con la "mano all’italiana": il gesto ha attirato l’attenzione di moltissimi utenti, anche stranieri, che hanno commentato divertiti.A cura di Francesco Cofano

TechTalk con Khaby Lame, l'ex operaio di Chivasso diventato una star su TikTok e Instagram

video Il direttore di Italian Tech Riccardo Luna, e quello di Repubblica, Maurizio Molinari, incontrano Khaby Lame, la star dei social che ha battuto ogni record di follower: ne ha 77 milioni su TikTok, dove è tra i primi dieci più seguiti al mondo, e 25,3 milioni su Instagram, dove ha superato persino l'influencer Chiara Ferragni. Khaby Lame, originario del Senegal e arrivato 20 anni fa in Italia con la sua famiglia, fa video con lo smartphone: brevi, divertenti, surreali. E sempre muti. Parodie di tutorial trovati sul web che, a pensarci bene, non hanno nulla di geniale. I video di Khaby Lame conquistano grazie al suo sguardo irresistibile, al sorriso comprensivo e a quel gesto che fa con le mani, ormai un marchio di fabbrica, come a dirti: "Lo vedi? E' più facile di quanto immaginavi". Riprese di Daniele Alberti, Edoardo Bianchi e Andrea Lattanzi

Khaby Lame, da operaio a re di TikTok: "Mettevo video su YouTube che non guardava nessuno. Ma non mi sono mai arreso"

video Il direttore di Italian Tech Riccardo Luna, e quello di Repubblica, Maurizio Molinari, incontrano Khaby Lame, la star dei social che ha battuto ogni record di follower: ne ha 77 milioni su TikTok, dove è tra i primi dieci più seguiti al mondo, e 25,3 milioni su Instagram, dove ha superato persino l'influencer Chiara Ferragni. Khaby Lame, originario del Senegal e arrivato 20 anni fa in Italia con la sua famiglia, fa video con lo smartphone: brevi, divertenti, surreali. E sempre muti. Parodie di tutorial trovati sul web che, a pensarci bene, non hanno nulla di geniale. I video di Khaby Lame conquistano grazie al suo sguardo irresistibile, al sorriso comprensivo e a quel gesto che fa con le mani, ormai un marchio di fabbrica, come a dirti: "Lo vedi? E' più facile di quanto immaginavi". GUARDA L'INTERVISTA INTEGRALE Riprese di Daniele Alberti, Edoardo Bianchi e Andrea Lattanzi

Khaby Lame, fenomeno social con i suoi video muti: "Ho conquistato TikTok da italiano, non mi serve un foglio per sentirmi tale"

video Il direttore di Italian Tech Riccardo Luna, e quello di Repubblica, Maurizio Molinari, incontrano Khaby Lame, la star dei social che ha battuto ogni record di follower: ne ha 77 milioni su TikTok, dove è tra i primi dieci più seguiti al mondo, e 25,3 milioni su Instagram, dove ha superato persino l'influencer Chiara Ferragni. Khaby Lame, originario del Senegal e arrivato 20 anni fa in Italia con la sua famiglia, fa video con lo smartphone: brevi, divertenti, surreali. E sempre muti. Parodie di tutorial trovati sul web che, a pensarci bene, non hanno nulla di geniale. I video di Khaby Lame conquistano grazie al suo sguardo irresistibile, al sorriso comprensivo e a quel gesto che fa con le mani, ormai un marchio di fabbrica, come a dirti: "Lo vedi? E' più facile di quanto immaginavi". GUARDA L'INTERVISTA INTEGRALE Riprese di Daniele Alberti, Edoardo Bianchi e Andrea Lattanzi

Euro2020, dopo la vittoria sull'Austria il pullman azzurro canta a squarciagola l'inno di Mameli

video Euforia totale sul pullman dell'Italia, subito dopo la faticosa vittoria sull'Austria negli ottavi di finale di Euro2020. Gli azzurri intonano (anzi, stonano) l'inno di Mameli, come testimoniato dal profilo Instagram di Leonardo Bonucci. Ad avere la peggio, sul finale, Lorenzo Insigne, costretto a subire una quantità industriale di schiaffi in testa.video Instagram

Euro2020, dopo la vittoria sull'Austria il pullman azzurro canta a squarciagola l'inno di Mameli

video Euforia totale sul pullman dell'Italia, subito dopo la faticosa vittoria sull'Austria negli ottavi di finale di Euro2020. Gli azzurri intonano (anzi, stonano) l'inno di Mameli, come testimoniato dal profilo Instagram di Leonardo Bonucci. Ad avere la peggio, sul finale, Lorenzo Insigne, costretto a subire una quantità industriale di schiaffi in testa.video Instagram