Tricolori alle finestre e Bella ciao dai balconi, così si festeggia la Liberazione in isolamento

photo

Oltre alle celebrazioni ufficiali, necessariamente ristrette come a Pavia, a Vigevano o a Mede e alcuni gesti simbolici - come i fiori posati sul cippo a ferruccio Ghinaglia, ad opera dell'Anpi di Pavia, tanti hanno appeso i tricolori alle finestre e intonato Bella ciao alle 15, ai balconi, come proposto dall'Associazione partigiani per non far passare nel silenzio il 75° anniversario della Liberazione dal nazi fascismo

Il canto della Liberazione nei vicoli di Genova

video Il canto della Liberazione risuona tra i vicoli di Genova, in un centro storico deserto. A suonarla la fisarmonica di Franco Piccolo, solo tra le panche vuote di San Torpete. Una piccola chiesa del centro cittadino dove il parroco, don Paolo Farinella, ha voluto festeggiare il 25 aprile chiamando il giornalista di Repubblica Massimo Minella a rievocare la storia di Campo 52 di Pian di Coreglia, l'unico campo di concentramento della storia della Liguria per prigionieri alleati e poi per internati civili fra cui ebrei, attivo dal 1941 al 1944, poi liberato dalle forze partigiane. "Una scelta dovuta, pur nel vuoto fisico di questi giorni, in cui oltre a festeggiare la liberazione dal virus del fascismo siamo costretti a combattere la pandemia - spiega don Farinella – Perché non possiamo tradire il significato di questo giorno proprio in un momento in cui lo si vuole inquinare. Il 25 aprile deve essere divisivo perché ci insegna da che parte stare, a non perdere la memoria perché è la memoria che ci salverà il futuro".di Matteo Macor

Bari, la signora Francesca compie 100 anni: il sindaco Decaro con fiori e mascherina sotto il balcone

video Il sindaco di Bari si presenta sotto casa di una cittadina per un motivo speciale: farle gli auguri di compleanno, per i suoi 100 anni. Antonio Decaro è andato sotto il balcone della signora Francesca, presentandosi con un mazzo di fiori – oltre che con mascherina e guanti – per poterla salutare: “Mi dispiace che non possiamo festeggiare tutti insieme, ma volevamo ricordare questo giorno importante”. I fiori sono arrivati alla festeggiata – che ha replicato con voce emozionata – in un cestino fatto calare dal balcone con una corda. Con il mazzo anche una pergamena della città di Bari. “Auguri a tutte le persone che in questo periodo stanno festeggiando le ricorrenze in maniera alternativa – scrive il sindaco su Facebook – inventando nuovi modi di stare vicini, anche se fisicamente lontani” a cura di Anna Puricellavideo: Facebook/ Antonio Decaro

I delfini nuotano tra Goro e Lido Volano

video I delfini nuotano nelle acque tra Goro e Lido Volano. Alcuni uomini in barca, probabilmente pescatori, hanno ripreso stupiti la scena. "Sono proprio qui attaccato", dicono. Intanto i mammiferi marini nuotano a pelo d'acqua, emergono in superficie e tornano sott'acqua. Sono tanti, sembra quasi una danza.db

Coronavirus, altre 163 vittime in Lombardia ma calano i contagi, anche a Pavia dove è stata superata la soglia dei 4mila casi da inizio epidemia. In Italia per la prima volta calano i pazienti in isolamento a casa

article Coronavirus, il punto della situazione il 25 aprile. Aggiornamento ore 18 La situazione in Lombardia. In provincia di pavia sfondato il muro del 4mila contagi da inizio epidemia, sono 45 i nuovi casi registrati in provincia, 238 negli ultimi tre giorni. Peggiora invece Lodi, con 67 nuovi p...

Parla l'anestesista che individuò il "paziente 1" di Codogno: "Sono stata io la prima ad usare la parola coronavirus in ospedale"

video «Sono stata io la prima persona a citare la parola Coronavirus, proprio perché, mettendo insieme gli elementi del paziente, la possibilità, seppur remota ma plausibile, che si trattasse di Coronavirus c’era». Lo ha detto a Sky TG24 Annalisa Malara, l'anestesista che per prima ha individuato il "paziente 1" a Codogno.Sky