Riforma pensioni, le proteste portano l'arte in strada: "Il lago dei cigni" davanti all'Opera incanta Parigi

video Le ballerine dell'Opera di Parigi, accompagnate dall'Orchestra sinfonica della capitale, hanno danzato, gratis, sulle note di Cajkovskij, nello spazio antistante l'Opera per la gioia di centinaia di passanti, parigini e turisti. Anche loro sono in sciopero da venti giorni, in segno di protesta contro la riforma delle pensioni voluta da Emmanuel Macron: 45 spettacoli cancellati per una perdita di quasi 8 milioni di euro. In tutu bianco, le danzatrici hanno ballato "Il lago dei cigni", circondate dai cartelli che recitavano: "La cultura è in pericolo". Se dovesse passare la legge di Macron, la loro età pensionabile passerebbe da 42 a 64: "Una volta raggiunti i 42 anni, soffri già di artrite, stress da fratture ed ernie - ha detto alla Reuters Heloise Jocqueviel - E' dura mantenere un livello di eccellenza fino a 42 anni, figuriamoci a 64. E' impossibile".  Video: Reuters

Manovra, caos in Aula. Fico espelle Mollicone (Fdi): "Inaccettabile salire in piedi sugli scranni"

video Bagarre in Aula a pochi minuti dal voto finale sulla Manovra. Mentre stava intervenendo Leonardo Donno di M5S, i deputati di Fdi hanno esposto uno striscione con la scritta "M5S parlava di rivoluzione, ora pensa solo a mangiare il panettone". Federico Mollicone, tra i deputati Fdi che ha mostrato lo striscione, è salito sui banchi e il presidente Roberto Fico lo ha espulso. Mollicone dapprima ha fatto resistenza, poi è stato accompagnato fuori dall'Emiciclo dai commessi mentre la maggioranza ha urlato "Fuori, fuori!".  Video: Facebook/Leonardo Donno

'Christmas Trip', il medley natalizio per l'ospedale Bambino Gesù

video Il 'Coro che non c'è' formato da ragazzi provenienti dai cori dei licei romani Albertelli Keplero De Sanctis Visconti e altri, diretto da Dodo Versino esegue in Sala Sinopoli (Auditorium Parco della Musica) il brano "Christmas Trip", medley natalizio, in occasione della serata di beneficienza "1 x Tutti" in favore dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù, organizzata da Nicola Cilento.Credit: Associazione Decanto

Taranto, Conte rimprovera i giornalisti: "Passerella politica? È per colpa vostra. Non seguitemi più"

video "Passerella politica? Se voi non ci foste non sarebbe una passerella. Io non vi ho chiamato, si è diffusa la voce e così diventa una passerella". Il premier Giuseppe Conte, in visita a Taranto, rimprovera i giornalisti: "Andate in famiglia, com'è giusto che sia a festeggiare, per la vigilia di Natale, vedete che non diventa più una passerella. Non mi seguite per cortesia", ha chiosato il Presidente del Consiglio.  Video: Facebook/Giuseppe Conte

Ex Ilva, Conte: "Stiamo lavorando a piano industriale, Stato ci mette la faccia"

video "Stiamo lavorando al piano industriale, abbiamo ormai confermato che ci sarà il coinvolgimento dello Stato, lo Stato ci metterà la faccia. Vogliamo migliorare questo piano, renderlo sempre meno carbonizzato, lo Stato è una garanzia per tutti". E' quanto ha detto il premier Giuseppe Conte, in un punto stampa da Taranto. E sul cantiere, Conte afferma: "Abbiamo già delle misure che abbiamo approvato, altre le stiamo mettendo a punto. E' una bella risposta per il rilancio di questa città". Video di Michele Piscitelli  Video: Facebook/Giuseppe Conte

Camminata sotto le stelle a San Ponzo, così si aspetta il Natale

video Una passeggiata sotto le stelle al suono delle Quattro Province. Si è tenuta lunedì sera a San Ponzo (al ponte di Cecima) la tradizionale camminata “Cibi e buoi dei paesi tuoi” organizzata dall'associazione “Terre della Montagnina” in occasione dell'antivigilia di Natale. La peculiarità? Buoi e cavalli che fanno parte del corteo che a ritmo di musica si è mosso lungo un percorso di due chilometri nei dintorni del paese. Evocando la biblica adorazione dei pastori, l'iniziativa si ripropone ormai da una decina d'anni, da prima ancora che esistesse l'associazione Terre della Montagnina. Il ricavato della serata sarà devoluto all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova: «La scelta – spiegano gli organizzatori – è stata fatta in memoria del piccolo Vasco, scomparso a soli sette anni qualche mese fa. In segno di lutto per la sua perdita il paese aveva rinunciato alla festa della trebbiatura, ma il Natale sembrava invece l'occasione giusta per ricordarlo con un gesto generoso: dal momento che è stato in cura al Gaslini, i genitori ci tenevano a dare un contributo all'ospedale, e noi molto volentieri abbiamo accolto la loro richiesta, sperando che il denaro raccolto possa aiutare tanti altri piccoli pazienti» LE IMMAGINIVideo Vancheri