Conte "conduttore" della conferenza stampa e i social si scatenano

video "Sì, sta facendo pure da conduttore della conferenza stampa da solo. Che uomo". E' questo il testo di uno dei tanti tweet che la conferenza stampa in streaming del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nella duplice veste di premier e conduttore della stessa, ha provocato. "Abbiamo trovato il conduttore per Sanremo2021",  ha cinguettato un altro utente. Il premier infatti ha dettato i tempi della conferenza, smistando le domande dei giornalisti tra lui e il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, richiamando gli stessi ad abbassare il volume del cellulare per evitare interferenze e riassumendo gli interventi resi scarsamente comprensibili dalle connessioni. Un ruolo inedito che ha trovato immediatamente l'apprezzamento dei social.a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Perilli (M5s) attacca Salvini: "Lei monumento all'incoerenza". E al Senato scatta la bagarre

video L'aula del Senato si scalda durante l'intervento del capogruppo M5s, Gianluca Perilli, dopo l'informativa del presidente del consiglio, Giuseppe Conte, sull'emergenza coronavirus. Perilli attacca l'atteggiamento delle opposizioni. Le sue critiche sono rivolte in particolare al leader della Lega, Matteo Salvini, "Se dobbiamo essere coerenti, dobbiamo esserlo fino in fondo. C'era chi diceva che bisognava aprire tutto e adesso dice di chiudere tutto - ha detto Perilli - Senatore Salvini, se lo ricorda? Lei è un monumento all’incoerenza". Immediata la reazione dai banchi della Lega, con le proteste dei senatori che hanno spinto la presidente dell'Aula Maria Elisabetta Casellati a intervenire. "Non mi pare che questo sia il momento della polemica. Se dove sospendere i lavori dell'Aula ditemelo", ha detto. a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Salvini: "Grazie a Draghi, ci serve il suo aiuto. Sono felice di quello che potrà nascere da sua intervista a FT"

video Così il senatore e segretario della Lega Matteo Salvini intervenendo in Senato dopo l'informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul coronavirus. "Mi si permetta di ringraziare Draghi per le sue parole: è caduto il mito del non si può fare debito. Oggi lui ce l'ha detto: si può fare", ha detto Salvini. "Benvenuto presidente Draghi, ci serve l'aiuto di tutti, anche del suo - ha aggiunto il leader del Carroccio -. Sono contento di questa intervista e di quello che potrà nascere da questa intervista". Il leader della lega si riferisce a un'intervista rilasciata dall'ex presidente della Bce al Financial Times in cui ha dato una lettura dell'emergenza coronavirus da un punto di vista soprattuto economico, affermando che gli Stati devono "agire subito senza preoccuparsi di aumentare il debito pubblico". a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Renzi: "Serve segnale simbolico: riapriamo le librerie, perché curano l'anima"

video "Riapriamo le librerie, come le edicole, perché curano l'anima".E' quanto ha detto il senatore di Italia Viva Matteo Renzi parlando in Senato dopo l'intervento del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. "Noi dobbiamo convivere con il Covid-19, ce lo porteremo dietro almeno due anni. In questo periodo c'è una terra di mezzo in cui riaprire le aziende è fondamentale altrimenti trasformeremo il Paese in una massa sterminata di disoccupazione", ha detto Renzi. a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Conte: "Virus è come il vento, soffia dove vuole. E' una sfida inimmaginabile, serve coraggio"

video Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha terminato il suo intervento in Senato in merito all'emergenza coronavirus. "Siamo nel mezzo di una sfida che noi e le generazioni a noi più prossime, pensate ai nostri genitori e nonni... non avremmo mai immaginato di dover affrontare" ha detto Conte. "E' una prova durissima che proviene da fattori esogeni per i quali non possiamo imputarci nulla: questo virus è un nemico invisibile, non conosce confini, è come il vento, soffia dove vuole - ha aggiunto -. Quel che sta a noi è continuare ad affrontare questa sfida con coraggio, determinazione, responsabilità". a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Conte: "Servono Eurobond: si vince o si perde tutti insieme"

video E' quanto ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, parlando in Senato dell'emergenza coronavirus. "Si parla di coronabond. Non è una formula che mi fa impazzire. Propenderei semmai per european ricovery bond. Ma non è un problema di lessico. Servono misure eccezionali e straordinarie", ha detto il premier Giuseppe Conte. "Questa è una battaglia che si vince tutti insieme, altrimenti a perdere sono tutti", ha aggiunto. a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Miozzo (Protezione civile): "Il trend si stabilizza, ma è fondamentale restare a casa"

video "Viviamo una fase di apparente stabilizzazione e crediamo che il numero di persone infette sia coerente con il trend che la diffusione ha avuto nel paese: questo ci fa pensare che è indispensabile, se vogliamo vedere la curva stabilizzarsi e poi decrescere, mantenere le rigorose misure di contenimento e di distanziamento sociale". È quanto ha detto il coordinatore del comitato tecnico-scientifico della Protezione civile Agostino Miozzo nel corso della conferenza stampa quotidiana del Dipartimento. di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Miozzo: "Borrelli è a casa, ma l'attività della Protezione civile continua senza sosta"

video "Tutto il Dipartimento della Protezione civile è vicino al dottor Borrelli e a tutti i colleghi a casa per le ragioni note, ma l'attività continua senza sosta". A dirlo è il coordinatore del comitato tecnico-scientifico della Protezione civile Agostino Miozzo, che ha sostituito in conferenza stampa il capo Dipartimento Angelo Borrelli. "Per responsabilità Borrelli ha deciso di rientrare al proprio domicilio - ha spiegato Miozzo -. Da lì continua a lavorare e a seguire con attenzione questa grande emergenza".a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, 12 positivi anche alla Protezione Civile, Borrelli: "Stanno bene e continuano il loro lavoro da casa"

video Anche 12 operatori della Protezione Civile della sede centrale di via Vitorchiano a Roma, quartier generale del coordinamento delle operazioni di contrasto alla diffusione del Coronavirus, sono risultati positivi al Covid-19. "I colleghi positivi continuano a lavorare dalla propria abitazione, non hanno particolari criticità. La struttura continuerà a gestire l'emergenza, vogliorassicurare tutti. E' il nostro lavori e ne andiamo fieri", ha commentato il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli durante la lettura del bollettino quotidiano. "Sono due mesi che siamo qui e lavoriamo dalle 14 alle 15 ore al giorno senza soste - ha aggiunto - Ringrazio gli uomini e le donne del Dipartimento e le loro famiglie" a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, Borrelli: "651 morti e 3957 contagiati in più. Ma i numeri sono in calo"

video 3957 persone contagiate dal Coronavirus in più, per un totale complessivo attuale di 46638 casi. I decessi avvenuti nelle ultime 24 ore sono stati invece 651. E' quanto emerge dalla lettura del bollettino di domenica 22 marzo del capo della Protezione Civile Angelo Borrelli. "I numeri di oggi sono minori rispetto a quelli di ieri, sono in controtendenza - ha commentato Borrelli -. Ci auguriamo tutti che questi numeri possano essere confermati nei prossimi giorni ma non possiamo abbassare la guardia e dobbiamo continuare a seguire le disposizioni del Governo". a cura di Francesco Giovannetti

Coronavirus, a Roma si usa l'intelligenza artificiale per abbattere i tempi delle diagnosi: da 24h a 30 minuti

video Distinguere le polmoniti tradizionali da quelle causate dal Sars-cov-2 per effettuare una diagnosi di Covid-19 in appena trenta minuti partendo dalle immagini di una tac al torace. E' il compito che al Campus Bio-Medico di Roma è stato assegnato a un'intelligenza artificiale, primo ospedale in Europa ad adottare questa tecnologia sulla scorta di quanto già sperimentato in Cina. "Il sistema è stato addestrato a riconoscere dalle immagini delle tomografie computerizzate del torace le aree di alterazione dei polmoni tipiche del Covid-19 - spiega Bruno Beomonte Zobel, direttore dell'Imaging Center del Policlinico Universitario -. In questo modo si passa dalle 24 ore necessarie per le diagnosi con i tamponi a circa 30 minuti". L'uso dell'Ia per diagnosticare l'infezione da Coronavirus è stato fatto per la prima volta in Cina, dove ha dimostrato un'attendibilità del 98,5%. "Della macchina non ci si può fidare al 100%. Ma ha già imparato tanto e continuerà a farlo grazie ai casi italiani", continua Zobel. Questa tecnologia sarà ora messa a disposizione di tutta la rete regionale e nazionale, con richieste di utilizzo arrivate già nelle prime ore. "Ospedali di tutta Italia, dal Nord al Centro, ci chiedono un aiuto. Stiamo realizzando un sistema cloud per la trasmissione delle tac così che i nostri radiologi possano dare immediatamente riscontro ai loro colleghi", conclude il direttore generale del Campus Paolo Sormani.Di Francesco Giovannetti

Videoracconto coronavirus - Eco dal silenzio

video Di notte, adesso, le città sono tutte straniere. Capitali di uno stato che ci nega il visto. A ognuna il suo destino, la sua cifra nel bollettino. Rasente i nuovi muri cammina una vecchia domanda: “Quanto manca all’alba?”di Gabriele Romagnoliimmagini di Daniele Alberti (Milano), Valerio Lo Muzio (Bologna), Francesco Giovannetti (Roma), Giorgio Ruta (Palermo)montaggio di Valeria D'Angelo

Coronavirus, nel nuovo Covid Hospital di Roma: "Siamo in guerra, qui cureremo anche chi viene da fuori"

video Sono 30 i posti letto di terapia intensiva che l'Istituto Clinico di Casalpalocco, su ordinanza della Regione Lazio, metterà a disposizione dalle prossime ore per fronteggiare l'emergenza Covid-19. Complessivamente gli ospedali con reparti dedicati al trattamento dei soggetti positivi da Coronavirus a Roma diventano così cinque (Spallanzani, Gemelli, Tor Vergata, Umberto I e Casalpalocco). "Tra Covid, malattie infettive e pneumologie abbiamo 1000 posti letto di terapia intensiva su Roma, 1500 nel Lazio", ha spiegato l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. "Questa è una battaglia comune. Oggi sono partiti i nostri elicotteri che stanno trasferendo due pazienti dalla Lombardia al Lazio - ha aggiunto -. Siamo in guerra, è una battaglia che stiamo facendo tutti: Lazio, Lombardia e tutto il Paese". Di Francesco Giovannetti

Coronavirus, il comandante della Diamond Princess torna in Italia: "Io eroe? No. Ora voglio andare a casa"

video È atterrato all'aeroporto di Fiumicino Gennaro Arma, il comandante della Diamond Princess, nave da crociera rimasta bloccata per quasi un mese nel porto giapponese di Yokohama dopo che erano state trovate alcune persone positive a bordo. "Sono molto contento di essere qui in Italia, non vedo l'ora di tornare a casa", ha detto ai giornalisti che aspettavano il suo arrivo all'aeroporto. "Il momento più difficile è stato quando sono stati annunciati i primi casi positivi - ha aggiunto - Una lezione per l'Italia dalla mia esperienza? Restare uniti, seguire le istruzione, tenere alto il morale e tutto passa. Sono sicuro che ce la faremo".di Francesco Giovannetti

Coronavirus, band, terrazzi e finestre: a Roma il flash-mob musicale si fa da casa

video Affacciati alla finestra, sul proprio balcone o in giardino. Chi da Ostiense, chi dal Tuscolano, passando per l'Appia, San Lorenzo e Garbatella, alle 18.00 in punto i musicisti della banda di fiati FanfaRoma hanno imbracciato i propri strumenti e si sono messi a suonare per dare vita a un flashmob 'sonoro' nella Capitale. Bloccati nelle proprie abitazioni come tutti gli italiani a causa delle disposizioni governative, i componenti della band hanno deciso di scacciare la paura dell'emergenza Corovirus suonando il brano "Zapata" del jazzista Carlo Actis Dato, da loro liberamente reinterpretato. E, sentite le note, diversi romani si sono affacciati al balcone per lasciarsi coinvolgere in un balletto improvvisato. di Francesco Giovannetti

Coronavirus, a Pomezia si studia il vaccino: "Così costruiamo le difese dell'uomo"

video All'Irbm di Pomezia, azienda farmaceutica che da anni collabora con lo Jenner Institute dell'Università di Oxford, è allo studio un vaccino contro il Covid-19. "La rapida diffusione del contagio non ci aiuta e i nostri ricercatori stanno lavorando senza sosta, weekend compresi. Da qui all'estate contiamo di produrre 1000 dosi di vaccino che poi dovranno seguire gli iter necessari", afferma il managing director Matteo Liguori nel corso di una videointervista realizzata a distanza per attenersi alle ultime restrizioni imposte dal governo. "Il nostro progetto punta ad inserire nell'organismo umano, che al momento non ha difese, il dna della proteina spike, l'arma aggressiva del coronavirus, attraverso un adenovirus, ovvero un vettore, - spiega Liguori -. In questo modo permettiamo al sistema immunitario di attivarsi per produrre gli anticorpi necessari contro il contagio". E per quanto riguarda le tempistiche Liguori si attiene alle indicazioni dell'Oms: "Ha indicato in 18 mesi i tempi per la produzione del vaccino in versione standard, ma tutti quanti noi faremo il nostro massimo per produrlo il prima possibile"di Francesco Giovannetti

Coronavirus, bar e ristoranti chiudono alle 18: a Roma le zone della movida sono deserte

video Da Ponte Milvio a Trastevere, passando per San Lorenzo e il centrale quartiere di Monti. I luoghi romani della movida hanno cambiato totalmente aspetto con le nuove misure per contrastare la diffusione del Covid-19 che impongono la chiusura di bar, pub e ristoranti a partire dalle ore 18. In particolare è Trastevere, con l'iconica piazza Trilussa abitualmente affollata da turisti e giovani, a risultare spettrale. "Per amore e senso di responsabilità verso Roma e tutti i suoi cittadini abbiamo deciso di chiudere - si legge su di un cartello affisso sulla serranda di un ristorante -. Passata l'emergenza organizzeremo un 'Free Carbonara Day' per tutti i medici, infermieri e personale sanitario che stanno combattendo eroicamente questa battaglia". Di Francesco Giovannetti

Coronavirus, proteste al carcere di Rebibbia: i familiari dei detenuti bloccano l'ingresso

video Anche nel carcere romano di Rebibbia si sono verificate alcune rivolte all'interno dell'istituto penitenziario. All'esterno invece, davanti ai cancelli d'ingresso, alcuni parenti e familiari dei detenuti stanno protestando per le misure disposte a seguito dell'emergenza coronavirus chiedendo la liberazione dei reclusi. Parte della viabilità di via Tiburtina, su cui affaccia l'ingresso del penitenziario piantonato da uomini della Polizia di Stato in assetto antisommossa, è stata perciò bloccata dalle proteste di Francesco Giovannetti

Coronavirus, ingressi limitati e niente strette di mano: così ci si laurea alla Sapienza

video Mattinata di lauree alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università La Sapienza di Roma con disposizioni specifiche in tempi di Coronavirus. La sala delle discussioni è stata approntata in una struttura esterna, diversa rispetto agli edifici ordinari; l'ingresso per gli accompagnatori è stato limitato a due persone; niente stretta di mano accademica con professori e relatori delle tesi al termine delle discussioni. "È stata una laurea decisamente originale", racconta una giovane neolaureata al termine della cerimonia. "È andata bene, tutto molto veloce. Anche senza stretta di mano la laurea c'è e quello è l'importante", aggiunge scherzando un'altra laureanda che ha fatto salire la famiglia e gli amici da Palinuro, Campania. "Cosa faremo adesso? Festeggeremo al ristorante rispettando le distanze di sicurezza e le precauzioni. Ma va bene così alla fine", conclude. Video di Francesco Giovannetti