Metropolis/223 - Ischia, Boschi: "Conte si deve vergognare. Se nega il suo condono dice una bugia"

video "Il presidente del Consiglio Conte nel 2018 ha di fatto consentito l'ennesimo condono a Ischia con un decreto (ndr Morandi) che prevedeva le regole del 1985, molto permissive". L'onorevole Maria Elena Bochi (Iv) parte di qui per attaccare Guseppe Conte dopo la tragedia. "Io ero all'opposizione, dissi che ero contro e avvertii sui rischi di quel provvedimento e della chiusura di 'Italia sicura', l'unità di missione creata dal governo Renzi con 8,4 miliardi per combattere il dissesto idrogeologico. Non venni ascoltata". Ora si difende gridando al linciaggio? "È inaccettabile". GUARDA LA PUNTATA INTEGRALE Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/223 - Dietro la tragedia di Ischia, indagine su abusivismo e Italia a rischio. Con Boschi, De Chiara, Parisi, Del Deo. Con Di Feo, Feltri, Mattera e Monda (integrale)

video Ischia, le vittime salgono a 8 ed è polemica nel governo. Il ministro dell'Ambiente Pichetto Frattin vuole "mettere in galera" i sindaci che lasciano fare. Ma il vicepremier Salvini si oppone: "Io proteggo i sindaci". Facciamo il punto su condoni e richieste di sanatoria registrate e presentate sull'isola e su erogazione e utilizzo dei fondi destinati alla messa in sicurezza del territorio. Oggi sono con noi, in ordine di scaletta, Maria Elena Boschi, deputata di Italia Viva; Aldo De Chiara, ex magistrato ed esperto di reati edilizi; Francesco Del Deo, sindaco di Forio; Giorgio Parisi, fisico e premio Nobel per la Fisica. In studio con Gerardo Greco: Mattia Feltri, direttore di HuffPost Italia; Serenella Mattera e Antonio Monda. Con il punto da Ischia di Giuliano Foschini e il videoeditoriale di Gianluca Di Feo. La controcopertina è di Max Paiella, in scena con Storie di un cantastorie e in libreria con "Umorismo felice". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/223 - Ischia, il Nobel Parisi: "Non ci sono problemi troppo complicati, serve un piano"

video Il fisico Giorgio Parisi commenta a Metropolis la frana sull'isola campana: "Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Se le amministrazioni favoriscono chi non è in regola non c'è scienziato che le possa fermare. Sono state tollerate dallo Stato tante cose per 70 anni. Partiamo da una mappatura dei rischi e interveniamo. Dall'ultima alluvione a Ischia non si è fatto niente". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Milano, Scalfarotto visita San Vittore: "Siamo al limite, follia i tagli del governo alle carceri"

video "Il taglio di 9 milioni di euro che il governo prospetterebbe nella manovra mi fa trasecolare. Abbiamo problemi di sovraffollamento e suicidi e togliere fondi alla polizia penitenziaria è una follia". Il senatore di Italia Viva e membro della commissione Giustizia Ivan Scalfarotto visita il carcere milanese di San Vittore dando seguito a una serie di sopralluoghi nei penitenziari iniziata a Torino. "In questo carcere, comunque al limite della sua capacità, ci sono zone ristrutturate che hanno condizioni positive ma - ha spiegato Scalfarotto - altre, invece, che non sono state toccate da tempo e che palesano una situazione di difficoltà". Il senatore, che ha ricordato come i lavori già finanziati per ristrutturare due raggi del carcere a oggi chiusi non siano ancora partiti, si è detto contrario all'ipotesi di trasferire il carcere: "Spostare i penitenziari in luoghi dove non possono essere visti è un modo per rimuovere dai nostri radar un fenomeno. Invece è importante che il carcere sia qui, in centro, perché è un pezzo della nostra società".Di Ilaria Carra e Andrea Lattanzi

"Chi è Pavel Durov?" / 8: il fondatore di Telegram quasi nudo su Tinder

video L'ottava puntata della webserie di Italian Tech che racconta la vita, le bravate, gli scontri con Putin e l'esilio del fondatore di Telegram, l'app di messagistica istantanea più famosa al mondo dopo WhatsApp e Messenger.Leggi: "Chi è Pavel Durov?" La webserie sul fondatore di Telegramdi Pier Luigi Pisariprese di Sonny Anzellotti e Leonardo Meutimontaggio di Paolo Saracinosigla di Leonardo sorregottiuna produzione Gedi Visual

Metropolis/223 - Ischia, il punto di Foschini: "Condoni e zero controlli, in questo fango c'è l'illegalità"

video A Metropolis Giuliano Foschini da Ischia racconta errori e illegalità dietro la tragedia che si è abbattuta sull'isola: "Ci sono 28mila richieste di condoni per case che non dovevano esistere". "Chi al primo rumore è scappato è riuscito a sopravvivere a queste sabbie mobili di fango", raccontano i testimoni.Montaggio di Cinzia Comandé Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Tumori gastrointestinali: troppa carne rossa e zuccheri raffinati, fattori di rischio

video Gli stili di vita scorretti rappresentano i principali fattori di rischio per i tumori gastrointestinali. Come spiega Ferdinando De Vita, direttore del Dipartimento Medicina di Precisione e professore di Oncologia medica all'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli di Napoli, il consumo eccessivo di carni rosse, insaccati, farine e zuccheri raffinati, l'obesità, la sedentarietà, l'abitudine tabagica e l'abuso di alcol svolgono un ruolo centrale nello sviluppo dei tumori del colon-retto e dello stomaco. L’obesità e la malattia da reflusso gastroesofageo sono i fattori di rischio preponderanti per l'adenocarcinoma dell'esofago, divenuta la più frequente forma neoplastica a carico dell'esofago nei Paesi occidentali. Invece l’abuso di alcol e l'abitudine al fumo di sigaretta e al consumo di bevande e cibi molto caldi sono strettamente connessi alla forma squamosa.Intervista di Irma D'Aria

Tumore colon-retto: con la 'doppietta' di immunoterapia la sopravvivenza supera il 70%

video Il cancro del colon-retto metastatico è una malattia aggressiva a prognosi sfavorevole. La maggior parte dei pazienti non è eleggibile ad un intervento chirurgico potenzialmente curativo. In questa intervista, Sara Lonardi, direttore FF dell’Oncologia 3 all’Istituto Oncologico Veneto Irccs di Padova spiega cosa cambia in termini di sopravvivenza e di qualità di cura per i pazienti con questo tipo di tumore grazie alla combinazione di nivolumab e ipilimumab. Rappresenta la prima opzione di trattamento basata su una duplice immunoterapia approvata nei tumori gastrointestinali, ed in particolare nel tumore colorettale già resistente a terapie standard. Intervista di Irma D'Aria

Russia, vergognosa rissa in campo: tutti contro tutti, l'arbitro estrae sei cartellini rossi

video Gigantesca rissa nel finale di Zenit San Pietroburgo-Spartak Mosca, ultimo match della fase a gironi della Coppa di Russia. Al termine dei tempi regolamentari della sfida poi finita ai calci di rigore (e vinta dalla squadra di San Pietroburgo, che così si è qualificata per i play-off) si è scatenata una mega rissa, iniziata con il litigio tra Promes, n. 10 dello Spartak, e il terzino dello Zenit Barrios. Da lì in poi, le due squadre e gli staff quasi al completo hanno iniziato un "tutti contro tutti" che ha coinvolto una settantina di protagonisti. L'arbitro Vladimir Moskalev alla fine ha espulsosei giocatori, tre per parte: Rodrigao, Barrios e Malcom dello Zenit, Nicholson, Sobolev e il portiere di riserva Selikhov per lo Spartak.Video Twitter - fabiopaleixo