Metropolis/192 - "L'Italia s'è destra". Alleati divisi al comando? Ospiti: Caracciolo, Carone, Gasparri e Zan. Con Mattera, Olivero e Raimondo (integrale)

video Nuovo giorno ad alta tensione nel centrodestra e in aula. Dopo il caso La Russa, al Senato oggi è stata la volta della scelta del presidente della Camera. Alla quarta chiama è stato eletto il vicesegretario della Lega ed ex ministro anti Lgbt e antiabortista, con 222 preferenze. Ma mancano 15 persone all'appello della coalizione di Meloni. Chi? Letta intanto grida: "Sfregio all'Italia". Il governo non è ancora nato ma la guerra è già cominciata: tra alleati e tra due idee di Paese. E un punto dall'altra e più terribile guerra in Ucraina faremo con il direttore di Limes Lucio Caracciolo, oggi da commentare ci sono anche le ultime allarmanti parole di Putin. Oggi a Metropolis saranno con noi, in ordine di scaletta, anche il deputato dem Alessandro Zan, poi Martina Carone (YouTrend) e il senatore di FI Maurizio Gasparri. In studio con Gerardo Greco: Serenella Mattera. Dalla Camera con un servizio di Giulio Ucciero, mentre in collegamento per noi ci sono Antonio Bravetti e Emanuele Lauria. Nella seconda parte della puntata, l'appuntamento con l'anticipazione di Robinson. Con Dario Olivero e Saverio Raimondo Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/192 - Gasparri (FI): "Meloni poteva dare una Camera a noi e una alla Lega. Non l'ha fatto"

video Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia in lizza per un ministero, parla a Metropolis delle tensioni tra Berlusconi e Meloni durante l'elezione di La Russa alla presidenza del Senato: "Spero che la lista dei difetti di Meloni scritta da Berlusconi sia un falso. Lei ha insistito per avere la presidenza del Senato, anche se si poteva dare una presidenza a Forza Italia e una alla Lega. Berlusconi ha ceduto, poi ci sono stati i veti. Questa è una cosa antipatica". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/192 - Zan (Pd): "Per Fontana io sarei una schifezza, parole sue"

video "No ad un presidente omofobo pro Putin" è lo slogan contro il leghista Lorenzo Fontana portato in Aula durante le votazioni per eleggere il presidente della Camera. Il deputato del Pd, Alessandro Zan, disegna a Metropolis il profilo del neo presidente: "Ha costruito tutta la sua esistenza politica attorno a linguaggi d'odio e di omofobia. Non è un problema di Zan, ma della nostra democrazia." Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/192 - Fontana presidente - Bonelli: "Un omofobo". Rotondi: "Un democristiano prestato alla Lega"

video Il vicesegretario della Lega e fedelissimo di Salvini, Lorenzo Fontana, ottiene 222 voti e viene eletto presidente della Camera. Diventa così la terza carica dello Stato, nonostante le posizioni su Putin. Tra le vie intorno a Montecitorio c'è chi si aggira con una pianola allibito, chi festeggia e chi tranquillizza sulla natura dall'ex ministro leghista avverso ai diritti Lgbt e cantore della famiglia "tradizionale".Il servizio di Giulio UccieroMontaggio di Cinzia Comandè Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Melanoma, Forchetta (APaIM): "Come comunicare per rendere la prevenzione più efficace"

video La scelta di comunicare attraverso un cortometraggio è vincente per raggiungere i giovani e non solo. Lo spiega Monica Forchetta, Presidente APaIM (Associazione Pazienti Italia Melanoma) parlando delle lezioni ancora da imparare per fare prevenzione soprattutto tra i giovani in occasione della presentazione a Roma del cortometraggio "Amici per la pelle" sul melanoma realizzato da Fondazione Melanoma e l’Istituto Tumori Pascale di NapoliIntervista di Irma D'AriaRiprese e montaggio di Santiago Martinez De Aguirre

Putin: "Non mi pento, ci muoviamo nel modo giusto in Ucraina"

video Il presidente russo Vladimir Putin ha risposto di "no" quando i giornalisti gli hanno chiesto se si rammaricasse di qualcosa per il conflitto in Ucraina. "Voglio chiarire. Quello che sta accadendo oggi è, per usare un eufemismo, spiacevole, ma avremmo avuto la stessa cosa un po' più tardi - ha dichiarato Putin -, solo in condizioni peggiori per noi. Quindi stiamo agendo in modo corretto e tempestivo. In Ucraina stiamo facendo tutto bene". L'ARTICOLO Putin ad Astana parla dell'invasione ucraina: "Non sono pentito. Per ora nessun bisogno di altri attacchi su larga scala"

I protagonisti di C'è più Gusto a Bologna: ritratto di Giada Zhang

video Il 5 e il 6 novembre il Gusto sarà a Palazzo Re Enzo a Bologna per la sua prima grande festa: "C’è più Gusto a Bologna”. Tra i protagonisti del Festival, ci sarà Giada Zhang, un’amministratrice delegata da record. Classe 1995, nel 2021 è stata inserita da Forbes tra gli Under 30 più influenti d’Europa. A soli 23 anni è diventata Ceo di Mulan Group, l’azienda fondata dai genitori che prepara piatti freschi della cucina tradizionale asiatica prodotti con ingredienti italiani e destinati alla grande distribuzione e all’e-commerce. (A cura di Eleonora Giovinazzo)

Alfabeto del futuro, a Pavia il dibattito sull'agricoltura di domani

video Nella tappa di Pavia de "L'Alfabeto del futuro", l'evento itinerante del gruppo Gnn dedicato al tema dell'innovazione, si parla dell'agricoltura del domani tra business e tradizione. Il dibattito nell'Aula magna dell'Università sul tema "La forza della terra", coordinato da Luca Ubaldeschi e Andrea Filippi, si chiude con l'intervista di Massimo Giannini (direttore della Stampa e direttore editoriale di Gedi News Network) a Maurizio Martina, vicepresidente della Fao.