Metropolis/185 - "Ko tecnici". La squadra di Meloni, il Pd che sarà. Ospiti: Bonino, Castelli e Valerio. Con De Angelis e Di Feo (integrale)

video Pnrr, Draghi rassicura: "Il prossimo governo lo attuerà". Da Bruxelles però si levano voci contro Meloni: "I suoi valori non ci rappresentano". La leader dei FdI pensa al suo governo e non andrà al Consiglio europeo, oggi il primo esecutivo dopo la vittoria alle urne. Lega in agitazione intorno a Salvini, che chiede il Viminale e almeno tre ministeri. Pd alla vigilia di una direzione non semplice sul futuro del partito, con Provenzano e Bonaccini già schierati su fronti opposti. Oggi a Metropolis ne parliamo con la leader di +Europa Emma Bonino, l'ex ministro leghista Roberto Castelli, il divulgatore scientifico Valerio Rossi Albertini, la scrittrice Chiara Valerio. Da Montecitorio, Gabriele Rizzardi, da via della Scrofa il servizio di Giulio Ucciero. Con i sentieri di guerra in video di Gianluca Di Feo e il videoreportage da Bonassola di Matteo Macor. In studio con Gerardo Greco c'è Alessandro De Angelis. Apre e chiude il programma Federico Fabi, che canta “Aida” di Rino Gaetano e presenta il suo nuovo singolo “Un amore”. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/185 - Rino Gaetano si libera da Fratelli d'Italia e Lega con l'"Aida" di Federico Fabi

video Metropolis si riappropria della musica di Rino Gaetano, finita nella colonna sonora della campagna elettorale di Lega e Fratelli d'Italia, con la cover di "Aida" interpretata da Federico Fabi. Il cantautore romano ha poi presentato dal vivo il nuovo singolo intitolato "Un amore" e disponibile in tutte le piattaforme digitali. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/185 - Pd, Chiara Valerio: "Qui non c'è simmetria nei diritti, sono una faccenda culturale"

video Dopo il suo articolo su Repubblica sull'uguaglianza che il Pd non ha saputo garantire, Chiara Valerio a Metropolis ritorna sullo stato dei diritti nel nostro Paese: "Il problema grandioso di questo Paese è che le persone omosessuali hanno tutti i doveri degli etero, ma non i diritti". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito

Ciclismo, Filippo Ganna presenta il suo abbigliamento tecnico per il tentativo di record dell'ora

video Un lampo nero e tricolore. Filippo Ganna indosserà una divisa speciale per il suo tentativo di Record dell’Ora. Il corridore verbanese della Ineos Grenadiers ha mostrato sui social del team il kit che utilizzerà sabato 8 ottobre nel velodromo di Grenchen, dove tenterà di battere il primato stabilito nell'agosto scorso da Dan Bigham (55,548 km). Ganna indosserà un body integrale prodotto da Bioracer tutto nero con una scia tricolore, ripresa anche sulle maniche e sul petto. Sulla maglia, in vendita a 75 sterline, oltre a calzini e cappellino, trova spazio anche la scritta “Top Ganna”, il nickname del campione olimpico, che ha partecipato all’ideazione del kit.Ineos

Ciclismo, Filippo Ganna presenta il suo abbigliamento tecnico per il tentativo di record dell'ora

video Un lampo nero e tricolore. Filippo Ganna indosserà una divisa speciale per il suo tentativo di Record dell’Ora. Il corridore verbanese della Ineos Grenadiers ha mostrato sui social del team il kit che utilizzerà sabato 8 ottobre nel velodromo di Grenchen, dove tenterà di battere il primato stabilito nell'agosto scorso da Dan Bigham (55,548 km). Ganna indosserà un body integrale prodotto da Bioracer tutto nero con una scia tricolore, ripresa anche sulle maniche e sul petto. Sulla maglia, in vendita a 75 sterline, oltre a calzini e cappellino, trova spazio anche la scritta “Top Ganna”, il nickname del campione olimpico, che ha partecipato all’ideazione del kit.Ineos

Roma, polizia antisommossa carica i corrieri Sda durante lo sciopero

video Precariato e lavoro digitalizzato, scontri e tensioni: la polizia ha caricato i corrieri delle aziende di trasporto che lavorano per Sda, del gruppo Poste, durante una protesta contro i licenziamenti. La manifestazione, organizzata dai sindacati Usb Logistica, Filt Cgil e Ugl, si è tenuta in mattinata davanti alla sede di Poste Italiane in viale Europa e gli scontri sono scoppiati verso l'ora di pranzo. Sono stati molto violenti: secondo i sindacati almeno un manifestante è stato ferito con un colpo di manganello alla testa e ora è ricoverato al Campus Biomedico di Trigria. LEGGI L'ARTICOLO di Salvatore Giuffridaproduzione cronaca di roma

Metropolis/185 - FdI, primo consiglio dopo la vittoria: la battuta di La Russa, Meloni tace, Lollobrigida voce ufficiale

video Il primo consiglio esecutivo di Fratelli d'Italia dopo il successo alle elezioni è convocato in via della Scrofa. Giornalisti e opertatori si spintonano. Al centro dei loro desideri c'è solo lei: Giorgia Meloni, premier in pectore. Chiusa per ore in una stanza con 24 dirigenti di partito (Meloni e Rauti uniche donne), la leader di FdI prepara la squadra di governo. Servizio di Giulio UccieroMontaggio di Santiago Martinez Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica

Metropolis/185 - Nella chiesa occupata di Don Giulio, con il prete pro aborto: "Prima di tutto ci sono le persone"

video Don Giulio Mignani è il parroco disobbediente di Bonassola, paesino di mare alle porte delle Cinque Terre, in Liguria, che la Diocesi di Spezia ha sospeso a causa delle sue aperture in tema di diritti. Non potrà più dire messa, dopo le benedizioni alle coppie omosessuali, la firma per il referendum sul fine vita e il sostegno alla "civiltà" della legge sull'aborto, ma i suoi fedeli si sono mobilitati per far tornare il vescovo sui suoi passi. Sul sagrato c'è chi propone l’occupazione dei locali parrocchiali, chi raccoglie firme per scrivere al Papa, e lui mette in chiaro: "Obbedisco ma non mi pento, ho fatto tutto per riavvicinare la Chiesa alle persone". Matteo Macor è andato a conoscerli per Metropolis. Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito

Metropolis/185 - Golpe in Burkina Faso, Di Feo: "Così l'espansione di Putin in Africa continua"

video Il vicedirettore di Repubblica, Gianluca Di Feo, analizza a Metropolis le relazioni tra Mosca e diversi Paesi africani dopo il golpe in Burkina Faso: "I nuovi comandanti sono stati accolti al potere da una folla con bandiere russe. Entro poche ore anche la Wagner prenderà posizione nel Paese" Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica