Villorba, Silea Spresiano e Follina sono immuni

TREVISOA casa Marani di Villorba si è tirato un sospiro di sollievo dopo le analisi e ben 200 tamponi: nessun positivo né tra i 106 dipendenti né tra gli ospiti dell'Ipab. In queste settimane la direzione aveva seguito attentamente l'evolversi delle condizioni di salute dei 218 ospiti nelle tre strutture di Villorba (115), Paese (78), e Povegliano (25) dove erano stati chiusi subito bar e attività ricreative.Stessa situazione alla casa di riposo "Tomasi" di Spresiano, dove i kit e i tamponi hanno interessato 95 ospiti e i 60 collaboratori della struttura, hanno tutti dato esito negativo. «Di grande importanza è stata la tempestiva attuazione delle misure precauzionali», spiega il direttore Rodolfo Franceschetto, «In particolare le restrizioni agli accessi dei visitatori. Sappiamo, però, che non possiamo permetterci in alcun modo di abbassare la guardia». Buone notizie dalla casa "San Giuseppe" di Follina: tutti negativi i 22 tamponi effettuati sugli ospiti (17) e sul personale (5) della struttura. Dopo la paura di una settimana fa, in cui dai test rapidi era emersa la positività a Covid-19 di 17 dei 66 ospiti della casa di riposo di via Sanavalle e di 5 operatori su un totale di 45, ieri sono giunte ottime notizie. I tamponi, a cui sono stati sottoposti i 22 positivi all'esame sierologico, hanno avuto esito negativo.Sollievo anche a Silea, alla casa di ripso Fondazione Villa d'argento. «Il risultato testimonia un'ottima gestione» dice il sindaco Rossella Cendron . E la direttrice, Erminia Zamuner: «A tutti gli operatori che vanno a lavoro mettendosi in prima linea va la mia stima e il ringraziamento». --