Gates il più ricco, Zuckerberg sale

ROMA Bill Gates torna ad essere nel 2014 l'uomo più ricco del mondo, recuperando il titolo che negli ultimi quattro anni gli aveva soffiato il magnate messicano delle telecomunicazioni, Carlos Slim. Al terzo posto l'imprenditore galiziano, Amancio Ortega, fondatore del gruppo tessile Inditex, che controlla il marchio Zara, il quale amplia il suo vantaggio sull'investitore statunitense, Warren Buffett. È questo il podio della classifica annuale dei "paperoni" del pianeta, stilato come ogni anno dalla rivista Forbes. Gates - che ha occupato la prima posizione del prestigioso ranking per 15 degli ultimi 20 anni - ha visto la sua fortuna crescere di 9 miliardi di dollari negli ultimi 12 mesi (adesso è a 76 miliardi), mentre Slim ha perso un miliardo (ora è a quota 72 miliardi) ed è sceso al secondo posto. Il primo degli italiani, al 22esimo posto, è Michele Ferrero che, insieme a tutta la famiglia, vale 26,5 miliardi di dollari. Dopo di lui al 38esimo posto, Leonardo Del Vecchio, il patron di Luxottica, con 19,2 miliardi. Dopo di loro conquista il 102esimo posto Miuccia Prada, con un patrimonio stimato di 11,1 miliardi, seguita al 113esimo posto, con 10,4 miliardi, dal fondatore del colosso farmaceutico "Alliance Boots", Stefano Pessina. Con 9,9 miliardi di dollari, Giorgio Armani è al 129esimo posto della classifica, seguito al 141esimo da Silvio Berlusconi e famiglia, con un patrimonio di 9 miliardi. Ma la performance più straordinaria è quella di Mark Zuckerberg, da studente a magnate della Silicon Valley in pochi anni, che dopo aver acquistato WhatsApp ora punta ad accaparrarsi i mercati in via di sviluppo. «Vogliamo connettere il mondo», è il ritornello che il fondatore di Facebook ripete da mesi e che ha ribadito al Mobile World Congress di Barcellona. Un'impresa che potrebbe riuscirgli grazie alla suggestiva idea di acquistare un'azienda di droni che portano la connessione wireless in zone non coperte, sulla falsariga dei palloni aerostatici di Google. Secondo il sito americano TechCrunch, la società sarebbe in procinto di acquistare Titan Aerospace. Non avrà il carisma di Steve Jobs, ma Mark Zuckerberg inizia a gareggiare con l'intraprendenza di Jeff Bezos di Amazon e l'audacia di Larry Page e Sergey Brin di Google. Strategia che sta portando frutti: secondo Forbes il patrimonio del miliardario che non ha ancora compiuto 30 anni, è più che raddoppiato passando a 28 miliardi e mezzo di dollari.