Verona, sgomberato il centro sociale «La Chimica»

VERONA.Dopo Padova è toccato a Verona: ieri la polizia ha sgomberato il centro sociale veronese «La Chimica» nell'ex scuola materna, in piazza Santa Croce. L'immobile era occupato da alcuni anni. L'intervento è in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica veronese. Esponenti del centro sociale hanno dato vita ad una manifestazione pacifica all'esterno.
Il sindaco di Verona, Flavio Tosi, a luglio aveva presentato un esposto alla Procura della Repubblica chiedendo che l'edificio tornasse in possesso dell'amministrazione comunale. Una delibera della passata giunta Zanotto prevede l'abbattimento della struttura per costruire un centro di aggregazione per anziani e giovani. Gli aderenti al centro sociale sgomberato hanno diffuso una nota in cui muovono dure critiche alla giunta Tosi. «Questa mattina - è detto - è stato sgomberato il Csoa la chimica, luogo liberato in una città morta. È solo l'ultimo atto di una giunta fascista». Da sua, Tosi ha sottolineato che grazie all'intervento «è stata ripristinata la legalità e gli abitanti del quartiere di Borgo S. Croce potranno finalmente avere il centro di aggregazione sociale comunale per anziani e giovani che attendono da troppo tempo». In serata ignoti hanno lanciato uova, pomodori ed altri ortaggi contro l'atrio della sede del comune. Il gesto non è stato rivendicato, ma potrebbe essere riconducibile allo sgombero.