Il duello ravvicinato tra tank ripreso dal drone

video Il filmato impressionante di uno scontro diretto tra mezzi corazzati in Ucraina, il primo del genere documentato dall'inizio dell'invasione. Una formazione di tank russi sta avanzando lungo il lato superiore della macchia boscosa. Probabilmente il drone gli ha segnalato la presenza di forze di ucraine: si tratta di un veicolo blindato (in alto a sinistra) e di un carro armato (che esce dal boschetto e si dirige in basso a sinistra). Il primo tank russo esce dalla macchia con il cannone puntato contro quello ucraino, lo tiene sotto tiro ma non spara. Anche il carro ucraino rivolge il cannone contro quello russo, come in duello tra pistoleri. Il blindato ucraino invece inverte la marcia e cerca di fuggire. Ma, alle spalle del primo, arrivano gli altri due tank russi che distruggono il blindato: si vedono le cannonate e l'esplosione del mezzo. Si tratta di un veicolo ruotato protetto solo contro i colpi di mitragliatrice. Il primo tank russo continua a tenere sotto tiro quello ucraino che – stando al commento – si arrende: probabilmente lo fa mostrando il cannone puntato verso il terreno. Ma non è possibile verificare la conclusione della battaglia. La presenza del mirino del drone in sovraimpressione rende la scena simile a un videogioco, ma è una battaglia drammaticamente reale. In questo momento gli scontri nel Donbass e nella zona di Kherson sono caratterizzati dal controllo delle fasce di macchia che dividono i campi coltivati: lì vengono costruite le posizioni difensive e tutti i combattimenti più violenti avvengono in queste strisce boscose, dove uomini e mezzi si affrontano a distanze cortissime.di Gianluca Di Feo  video Twitter

Metropolis/138 - Ucraina, Di Feo: "007 e procuratrice, così Zelensky cambia le sorti della guerra"

video Il vicedirettore di Repubblica, Gianluca Di Feo, fa chiarezza a Metropolis dopo la scelta del presidente ucraino di sostituire il capo dei servizi segreti: "Sono segnali per il fronte. Ma se l'addio a Bakanov si può capire, la rimozione della procuratrice Venediktova è più oscuro". Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Segui gli aggiornamenti sull'UcrainaIscriviti alla NewsletterSegui i Sentieri Di Guerra di Gianluca Di Feo

Metropolis/138 - "A bagnoMario". Chi vuole davvero il Draghi bis. Con Massini, Renzi e Crosetto (integrale)

video È battaglia tra contiani e governisti nel Movimento 5 stelle in assemblea continua da giorni. Almeno 15 pentastellati pronti a lasciare. Mercoledì si voterà la fiducia prima al Senato e poi alla Camera. Draghi accetterà di restare anche senza i 5s al completo? Intanto oggi è in Algeria per i nuovi contratti sul gas, mentre Gazprom dà lo stop al gas all'Ue per "cause di forza maggiore". Quell'Europa che ha appena approvato altri 500 milioni di armi a Kiev. Oggi a Metropolis apre la puntata Stefano Massini su un'estate caldissima a "bagnomario". Poi incontriamo il leader di Italia Viva Matteo Renzi, per il Draghi-bis, e Guido Crosetto, imprenditore fondatore di Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni. Con un intervento di Fabio Caressa e i sentieri di guerra di Gianluca Di Feo. In studio con Gerardo Greco, il direttore di Repubblica Maurizio Molinari e nella seconda parte della puntata Andrea Salerno (direttore La7). Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica