Scoperto lo spartiacque sotterraneo tra Friuli e Veneto: il racconto dello speleologo

video Da almeno quindici anni i volontari del Gruppo Speleologico di Sacile e dell’Unione Speleologica Pordenonese stanno esplorando il Bus de la Genziana, all’inizio della Piana del Cansiglio. Si tratta della prima e unica riserva naturale ipogea d’Italia, un intrico di circa 11 chilometri di pozzi e gallerie gestita dai Carabinieri Forestali. Durante una delle ultime discese, una spedizione coordinata da Filippo Felici ha scoperto una forra che, al contrario di quello rilevato finora, scende verso sud-ovest. La novità sta nel fatto che fino ad adesso si sapeva che l’altopiano del Cansiglio scarica buona parte delle sue acque verso le sorgenti del Livenza, a nord. “È bello ed eccitante voler credere di aver trovato lo spartiacque sotterraneo che separa le acque che escono dalla parte friulana da quelle che fuoriescono dalla parte veneta del Cansiglio” hanno scritto gli speleologi su Facebook, raccontando l’impresa. Di Martina Tartaglino

Scoperto lo spartiacque sotterraneo tra Friuli e Veneto: il racconto dello speleologo

video Da almeno quindici anni i volontari del Gruppo Speleologico di Sacile e dell’Unione Speleologica Pordenonese stanno esplorando il Bus de la Genziana, all’inizio della Piana del Cansiglio. Si tratta della prima e unica riserva naturale ipogea d’Italia, un intrico di circa 11 chilometri di pozzi e gallerie gestita dai Carabinieri Forestali. Durante una delle ultime discese, una spedizione coordinata da Filippo Felici ha scoperto una forra che, al contrario di quello rilevato finora, scende verso sud-ovest. La novità sta nel fatto che fino ad adesso si sapeva che l’altopiano del Cansiglio scarica buona parte delle sue acque verso le sorgenti del Livenza, a nord. “È bello ed eccitante voler credere di aver trovato lo spartiacque sotterraneo che separa le acque che escono dalla parte friulana da quelle che fuoriescono dalla parte veneta del Cansiglio” hanno scritto gli speleologi su Facebook, raccontando l’impresa. Di Martina Tartaglino