Sanremo 2022, Drusilla Foer: "Prossima conduzione femminile? Magari, e vorrei anche un Papa donna"

video "Un Sanremo 2023 con una conduzione tutta al femminile? Sarebbe ganzo, sarebbe molto carino. Ma non solo a Sanremo, anche in altri campi: io vorrei anche un Papa donna". Così Drusilla Foer, la nobildonna toscana inventata dall'attore Gianluca Gori che ne ha fatto il suo alter ego, risponde in conferenza stampa sulle ipotesi per il Sanremo del prossimo anno. Poi però aggiunge: "A patto che la scelta cada su persone capaci. Io sono per la meritocrazia".

Sanremo 2022, Drusilla Foer: "Io scandalosa? Mi pare che al Festival non manchino figure così"

video "Amadeus è un uomo simpatico, perbene e un professionista e io intendo divertirmi": Drusilla Foer, la nobildonna toscana inventata dall'attore Gianluca Gori che ne ha fatto il suo alter ego, arriva sul palco dell'Ariston, per la terza serata, come spalla del direttore artistico, sdoganando l'idea che al festival non possa esserci una co-conduzione 'en travesti'. "Sono forse la donnina più 'normale', mi sembra che tra gli ospiti e gli interpeti siano venuti a galla la volontà e la determinazione a parlare di certi temi: e la musica è un veicolo fondamentale per certi temi", ha detto scherzando davanti ai giornalisti. Video di Andrea Lattanzi

Sanremo 2022, Drusilla Foer sulla fiaba contro l'omofobia di Zalone: "Scorretta? Ha smosso le acque"

video "Credo che Checco abbia fatto un'operazione molto forte, quella di smuovere le acque e dove ci sono acque smosse io sono sempre contenta". Così Così Drusilla Foer, la nobildonna toscana inventata dall'attore Gianluca Gori che ne ha fatto il suo alter ego, risponde a chi gli chiede un commento sul monologo del comico andato in scena all'Ariston durante la seconda serata del Festival, una favola sugli atteggiamenti ipocriti di chi è omofobo. "Non ho un'opinione molto precisa su Zalone, ma se ha sollevato un dibattito che porta qualcuno ad avere una convinzione credo che vada bene. Io sono un soggettino che si mette a disposizione del dubbio e dell'inaspettato, poi ci sono casi in cui non so se la cosa mi è piaciuta tanto o poco". Video di Andrea Lattanzi