Egitto, postarono video nozze gay: tre anni di carcere

video A causa di queste immagini, pubblicate a settembre sui social network, vennero arrestati otto ragazzi. Per "incitamento alla dissolutezza" e "pubblicazione di immagini indecenti". Ora sono stati condannati. Nel filmato, girato in agosto, si vede un gruppo di giovani che festeggia con musica e balli a bordo di un barcone che naviga sul Nilo. I due "sposi", vestiti in abito scuro e cravatta, si scambiano gli anelli tra gli applausi degli amici. Nel corso del processo, il procuratore aveva ordinato che i giovani fossero sottoposti a "ispezione fisica" per verificare la loro omosessualità, facendo insorgere le organizzazioni per i diritti umani. La 'perizia' affermò poi che i ragazzi "non avevano mai avuto rapporti sessuali con altri uomini". Sebbene l'omosessualità non sia un reato in Egitto, i gay sono stati spesso perseguiti e condannati in base ad altre leggi

Scontri al corteo AST, le immagini inedite dall'alto

video Un nuovo video documenta gli scontri al corteo degli operai della Ast di Terni di mercoledì scorso. Il filmato, pubblicato su Youtube, è girato dalla finestra di uno dei palazzi che si affacciano su piazza Indipendenza a Roma e dura circa 8 minuti. Nelle immagini si vede un cordone di manifestanti che muove verso gli agenti avanzando con un striscione. I poliziotti fanno muro per spingere indietro i manifestanti e poi li circondano. Poi uno degli operai resta a terra alla spalle di un gruppo di poliziotti e viene soccorso dai compagni.

Test medicina invertiti, Giannini: "Ferita grave, ma ministero non ha colpe"

video Annullate le prove scritte del primo concorso nazionale per l'ingresso alle Scuole di specializzazione in Medicina. Motivo: un 'pacchetto' di quiz è stato distribuito al posto di un altro, e oltre 11 mila candidati (per l'Area Medica e i Servizi clinici) si ritrovano a dover ripetere le prove scritte. Il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, spiega: "L'errore è del Cineca, il Consorzio interuniversitario incaricato di gestire i test, si è preso tutte le responsabilità e ha chiesto scusa a studenti e famiglie. Per minimizzare il danno faremo ripetere le prove il 7 novembre"intervista di Corrado Zunino