Metropolis/170 - "Chi ti capisce?"/2 Elezioni. Comizi, parole e gesti: Enrico Letta ai raggi X

video Maria Beatrice Alonzi, scrittrice ed esperta di comunicazione non verbale, analizza tutti i segreti del linguaggio del corpo del leader Enrico Letta: "Non è uno shownman, ma è sincero e dice quello che pensa. Però è monotono e non funziona a livello comunicativo, rendendolo difficile da seguire". La seconda puntata della mini-serie di Metropolis "Chi ti capisce?" Metropolis è in streaming alle 18 dal lunedì al venerdì sulle piattaforme Gedi e on demand in video e in podcast sul sito di Repubblica Montaggio di Mariagrazia Morrone

Senza Titolo

Grazia Longo / ROMAÈ più minuta di come appare in fotografia ed è ancora più piccola avvolta dall'abbraccio del padre che la protegge all'ingresso del portone di casa. Alessia Piperno, la travel blogger romana di 30 anni liberata ieri mattina dopo 45 giorni di detenzione nel carcere di Evin a Tehera

Elezioni, Tremonti: "Noi inaffidabili nel 2011? Chiedete a Draghi". Ma confonde Monti con Prodi

video "Fino a luglio del 2011 l'Italia era considerata affidabile, con una gestione delle finanze pubbliche prudente. Sapete chi lo ha scritto? Mario Draghi". L'ex-ministro dell'Economia Giulio Tremonti, candidato alla Camera a Milano con Fratelli d'Italia, risponde così ai cronisti che gli chiedevano come replicasse a Enrico Letta che lo ha accusato di essere stato il ministro del quasi-default del 2011. Facendo riferimento alle Considerazioni finali della Banca d'Italia redatte dall'allora governatore Mario Draghi sul 2010 e pubblicate l'anno successivo, Tremonti ha spiegato che "lo spread era stato per diversi anni a 100" e "nel luglio del 2012 con Monti (che l'ex-ministro ha confuso con Prodi, corretto dai presenti ndr) era arrivato a 537". Ai giornalisti che gli hanno domandato come mai, allora, il paese fosse diventato improvvisamente inaffidabile durante il suo dicastero, Tremonti ha risposto nuovamente, e un po' enigmaticamente, "Chiedete al dottor Draghi" che, di lì a poco, avrebbe inviato da governatore in pectore della Bce - assieme a quello uscente Jean Claude Trichet - la famosa lettera di richiamo al governo Berlusconi che aprì alla caduta dell'esecutivo.di Andrea Lattanzi

Elezioni, Letta sigla accordo con Europa Verde e Sinistra Italiana: "Divisi rischiamo successo della destra""

video "L'accordo di oggi si muove su un piano differente rispetto a quello fatto con Azione-Più Europa", così il segretario del PD Enrico Letta in conferenza stampa al Nazareno, dopo aver siglato l'accordo elettorale con Sinistra Italiana - Europa Verde. "Ma se fossimo divisi la destra potrebbe avere un successo talmente ampio, da avere anche il 66 per cento dei seggi in Parlamento - ha aggiunto - Questo a causa della pessima legge elettorale". a cura di Luca PellegriniSEGUI LA DIRETTAVideo Facebook - Europa Verde