È morto il senologo Stefano Corcione

È morto il radiologo Stefano Corcione, 63 anni, esperto e stimato senologo dell'ospedale Sant'Anna. Una malattia incurabile lo ha portato via all'affetto dei suoi cari negli stessi giorni in cui in città si è diffuso il cordoglio per il decesso di un altro professionista che ha prestato servizio a l

Senza Titolo

prove di paceLe due Coree unite anche ai giochi asiatici?nn Il riavvicinamento tra le Coree segnato dai Giochi di PyeongChang potrebbe non esaurirsi a Olimpiadi finite. I due Paesi potrebbero avanzare una proposta di candidatura comune per ospitare i Giochi invernali asiatici del 2021.

Oggi visite guidate con Gulinati

Oggi sono previste due visite guidate alla Collezione Cavallini-Sgarbi a cura di Alessandro Gulinati: appuntamento e partenza alle 10.30 e alle 15 nella Corte d'onore del Castello. Partecipazione: adulti 15 euro (compreso ingresso 8 euro), soci Pro Loco e studenti 12 euro, ragazzi fino a 14 anni gra

Commozione per il dottor Candini

nnPartecipazione e commozione ieri alla chiesa del Gesù di via Borgoleoni per i funerali di Giancarlo Candini, per tanti anni responsabile del centro di fisica sanitaria del Sant'Anna scomparso improvvisamente in questi giorni, a 71 anni. Molti i medici e colleghi di Candini, che aveva grandi doti p

Senza Titolo

Saprete approfondire i vostri sentimenti, essere più vitali ed intraprendenti e pieni di fascino. Alcuni poi potranno anche giungere a decisioni importanti per il futuro.

Senza Titolo

SPEZIADesjardins, Castagnaro, Giuliani, Marinari, Corbo, Awua, Figoli, Benedetti, Suleiman, Lepri (83' Cerchi), Vatteroni (64' Scarlino). All. FerrarioSPALSeri, Boccafoglia, Martina, Scarparo, Barbosa Vischi, Esposito, Russo, Maranzino (72' Barbosa Avelino), Clement (85' Cuomo) Parolin (55' Coulange

Senza Titolo

La tendenza ad una critica continua , nei confronti degli altri come di voi stessi, sta cominciando a mietere vittime fra chi vi è vicino. Concedetevi una serata un po' diversa.

Difesa, Ue verso politica comune

La tensione tra Polonia e Israele sulle responsabilità nell'Olocausto non accenna a calare. Dopo l'approvazione della controversa legge polacca che vieta, anche all'estero, a chiunque di parlare di «campi di concentramento polacchi» o di collaborazionismo tra polacchi e nazisti, il premier Mateusz M