Roma, gli scassinatori usano un tombino: in 20 secondi sfondano vetro antiproiettile ed entrano

video Il volto coperto dai passamontagna, la grata di un tombino utilizzata come un ariete per infrangere la vetrata antiproiettile: sono sufficienti tre colpi secchi. In 20 secondi il bandito è dentro il locale. Trascina la macchina cambiamonete verso l’uscita e fugge insieme ai quattro complici. È una delle bande organizzate di acrobati e scassinatori che stanno seminando il panico nel quartiere di Prima Porta, a Roma Nord. Nell’arco di un minuto e 10 secondi i malviventi sono riusciti ad assicurarsi un bottino da 1.500 euro.

Napoli, i centri sociali contro Casapound: bombe carta e tensione con la polizia

video Scontri a Napoli in zona stazione Garibaldi tra le forze dell’ordine e gli attivisti dei centri sociali che avevano indetto un corteo per protestare contro il leader neofascista di Casapound, Simone Di Stefano. La situazione, tesa fin dall’inizio della manifestazione, è sfociata in scene di guerriglia urbana quando gli attivisti hanno aggirato la polizia e sono riusciti ad avvicinarsi all’hotel in cui alloggiava il politico di estrema destra. Sono scoppiate bombe carta e sono stati lanciati fumogeni. Fermati molti dei partecipanti al corteo che hanno forzato il blocco imposto dalla polizia.H24. Immagini Giuseppe Fiasconaro, montaggio Valerio Argenio

Roma, il #Primovoto nel liceo di periferia: "Fanno di tutto per confonderci, ma andremo a votare"

video Il liceo (classico, scientifico e linguistico) Edoardo Amaldi ha sede in zone periferiche di Roma: Tor bella Monaca e Castelverde. I ragazzi che lo frequentano - fa sapere la preside - ottengono spesso ottimi risultati all'università. Ma come si informano gli studenti che andranno per la prima volta alle urne? La scuola li aiuta ad arrivare prepararli a questa esperienza? Tra dubbi e confusione, un'unica certezza: tutti andranno a votare.di Valeria Teodoniovideo Sonny Anzellottimontaggio Alberto Mascia

La Venezia antifascista manifesta contro il comizio di Forza Nuova

video Venezia si dichiara orgogliosamente antifascista e cerca di impedire lo sbarco di Roberto Fiore, atteso in città per un comizio elettorale di Forza Nuova. E’ così che attivisti No Global e dei centri sociali uniti ai sostenitori di Liberi e uguali si sono ritrovati nel piazzale di fronte alla stazione Santa Lucia per protestare contro l’arrivo dei candidati di ultradestra nella città lagunare. Obiettivo che i dimostranti hanno parzialmente raggiunto costringendo i sostenitori di Fiore a cambiare il luogo del loro raduno. Al grido di “siamo tutti antifascisti”, i militanti di sinistra hanno poi sfilato poi per le vie del centro fino in Campo Santa Margherita. -H24, immagini Davide Bevilacqua, montaggio Valerio Argenio

Bellissimo e abbandonato, viaggio nel Castello di Sammezzano: "Crollano i soffitti ma non possiamo intervenire"

video Crolli, infiltrazioni e vandali. Non c'è pace per il Castello di Sammezzano, costruzione unica in Italia celebre per la sua commistione di architetture occidentali, arabe, aragonesi, recentemente eletto al primo posto dei Luoghi del cuore del Fai. Dopo il fallimento negli anni Ottanta dell'albergo di lusso che trovava posto fra le sue stanze, l'immobile nel comune di Reggello (Firenze) ha vissuto trent'anni di sostanziale abbandono. I soffitti del secondo piano dell'edificio hanno registrato numerosi cedimenti, ma anche le sue stanze monumentali evidenziano segni di logoramento. Le infiltrazioni dai piani superiori stanno progressivamente danneggiando pareti e ornamenti che, come noto, sono fatte di gesso. Lo stallo nella situazione societaria e giudiziaria del castello non aiuta. La società anglo-italiana Kairos, vantando crediti presso la proprietà Sammezzano Castle, ha chiesto di subentrarvi. Ma il fallimento di quest'ultima, e i tempi della procedura fallimentare, stanno procrastinando i lavori di messa in sicurezza. Il valore del castello è stimato in oltre 20 milioni di euro. di Andrea Lattanzi