Inchiesta rifiuti Campania, Meloni: ''Se Passariello è colpevole sarò io a fargli fare passo indietro''

video "Imbarazzo per la vicenda Passariello? Certo, sono cose che non fanno mai piacere. La posizione di Luciano Passariello cercheremo di valutarla quando avremo tutti gli elementi". Quanto ad Agostino Chiatto "e' diffidato dall'associare il suo nome per il futuro dei suoi giorni a una realtà come Fratelli d'Italia. Ho visto le immagini che mi fanno capire quali sono le responsabilità di questa persona”. Cosi Giorgia Meloni in merito all'inchiesta sui rifiuti napoletani sollevata da Fangpage.it che coinvolge il candidato alla Camera dei deputati per Fdi, Luciano Passariello.di Cristina Pantaleoni

Elezioni, Franceschini difende direttore Museo Egizio di Torino: "Abbiamo scelto persone competenti"

video "Il direttore Greco è bravissimo, noi a fare i direttori dei musei abbiamo mandato persone competenti; la destra dice invece: 'quando arrivano se non ubbidiscono li cacciamo via'". Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ospite di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto a Circo Massimo, su Radio Capital, difende Christian Greco, il direttore del Museo Egizio di Torino attaccato da Giorgia Meloni per i biglietti scontati alle coppie arabe

Dopo voto, vertice centrodestra a Grazioli. Forza Italia: "Senza Berlusconi nessun governo con il M5S"

video Matteo Salvini (Lega) e Giorgia Meloni (FdI) sono arrivati in auto al vertice tra i leader del centrodestra a Palazzo Grazioli prima dell'incontro con Mattarella, dopo che Berlusconi ha riunito anche i capigruppo di Forza Italia Mariastella Gelmini e Anna Maria Bernini. Entrambe hanno ribadito la decisione del partito circa un'eventuale governo con il M5S: "La trattativa per la formazione di un nuovo governo centrodestra-M5S", hanno detto le due capigruppo uscendo da palazzo, "Può iniziare solo a patto che ci sia una dichiarazione esplicita e formale da parte del M5S circa la partecipazione di tutto il centrodestra a partire da Forza Italia e da Silvio Berlusconi". di Martina Martelloni e Livia Crisafi

Governo Lega-5S: Lupi "Non temo inciuci"; Meloni "Di Maio ci vuole dividere, pronti all'opposizione"

video Terminata la prima giornata di consultazioni al Quirinale, i primi esponenti del centrodestra che hanno incontrato il presidente Sergio Mattarella rispondono ai cronisti sull'ipotesi di intesa per un governo tra la Lega di Matteo Salvini e il M5S di Luigi Di Maio. "Non credo alla possibilità di inciuci tra Salvini e Di Maio", afferma Maurizio Lupi (Noi con l'Italia). Giorgia Meloni, leader di Fratelli D'Italia, definisce "tattica politica" il veto di Di Maio ad una apertura con il centrodestra di Silvio Berlusconi. "L'interesse di Di Maio è dividere il centrodestra", dice. Quando all'ipotesi di governo Lega-M5S Meloni assicura: "Non abbiamo paura di andare all'opposizione". di Martina Martelloni

Elezioni, Longo: "Meloni schiacciata tra Salvini e Berlusconi"

video Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia raggiungono il 4,3% alle politiche 2018. Un buon risultato per una formazione relativamente nuova, ma che avrebbe potuto essere migliore se i suoi elettori non avessero dovuto scegliere tra lei e due "cavalli di razza" come Silvio Berlusconi e Matteo Salvini. Il commento di Alessandra Longo nello speciale Elezioni 2018 di Repubblica Tv condotto da Laura Pertici e Francesco Fasiolo.

Elezioni, Berlusconi: ''Cottarelli? Gli daremo il potere di realizzare i tagli''

video "Siamo d'accordo con Carlo Cottarelli, ci sentiamo dopo le elezioni e profitteremo, se possibile, di lui e gli daremo il potere per realizzare i tagli che ha citato.'' Lo ha dichiarato Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, parlando dell'ex commissario alla spending review del governo Letta, Carlo Cottarelli. Alla conferenza del centrodestra organizzata al Tempio di Adriano a Roma, erano presenti anche Matteo Salvini (Lega), Giorgia Meloni (FdI) e Raffaele Fitto (Nci).di Angela Nittoli

Banche, l'ultimo scontro è sulla relazione. Casini: "Testo serio", M5S: "Caffè annacquato"

video "Non c'è stato margine per votare una relazione unanime, quindi è stato approvato il documento di maggioranza che analizza quello che è successo e fa proposte per il futuro. Per come erano partiti i lavori della commissione è un mezzo miracolo". Così il presidente della Commissione d'inchiesta parlamentare sul sistema bancario Pierferdinando Casini nella conferenza stampa dopo la votazione sulle relazioni finali dei lavori dell'organismo. Di parere diverso le opposizioni che non hanno votato il testo di maggioranza proposto dal senatore Pd Mauro Marino. "Questa commissione si è chiusa nel peggiore dei modi", dice il deputato M5S Sibilia. "E' servita solo a far finta che Renzi si volesse occupare del problema", gli fa eco la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. Dal Pd ribatte Matteo Orfini: "I nostri avversari dicevano che i lavori della commissione non sarebbero nemmeno partiti, invece abbiamo approvato una serie di proposte che saranno utili agli italiani e al prossimo parlamento".di Marco Billeci