Governo, quando Di Maio diceva: ''Noi M5s mai con i partiti estremisti''

video "L'Europa sta riflettendo su come deve cambiare. Noi non vogliamo avere nulla a che fare con i partiti estremisti". Lo diceva il leader del Movimento 5 stelle Luigi Di Maio lo scorso 14 marzo alla sede della stampa estera a Roma. "Massimo dialogo, anzi, con le forze di governo europee - aggiungeva Di Maio - che hanno ispirato alcuni punti del nostro programma, come il sostegno al reddito e la banca pubblica degli investimenti". Dichiarazioni che sembrano in contrasto con l’attuale apertura a Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni, partito che potrebbe appoggiare la nascita del governo M5s-Lega. Youtube

Giorgia Meloni a Udine avvisa Di Maio: "Se vuoi governare devi vincere le elezioni"

video La leader di Fratelli d'Italia, presente a Udine in un incontro con i cittadini a sostegno della candidatura di Fedriga, ha parlato del futuro del governo e dell'alleanza del centrodestra con il Movimento 5 stelle. "Noi abbiamo il pallino della coerenza. E vogliamo dimostrarla ai nostri elettori", ha dichiarato Meloni aggiungendo che: "Il governo viene scelto dai cittadini, non da altri" (Video di Viviana Zamarian)

Fico ospite ad Atreju: " Mani in tasca durante l'inno? Ero assorto. Il pugno chiuso? Un saluto". Poi inciampa nel congiuntivo

video Dopo le partecipazioni alle feste del Pd e di Mdp, per Roberto Fico la kermesse di Fratelli d'Italia a Roma si annunciava come la più difficile da affrontare. Come noto, infatti, le posizioni del presidente della Camera sono distanti da quelle del partito di Giorgia Meloni su tanti temi, dall'immigrazione al fisco. La platea di Atreju però ha gradito la disponibilità al confronto di Fico applaudendo al suo arrivo sul palco e approvando anche alcuni passaggi dell'intervento. Il presidente della Camera ha dato spiegazioni ad alcuni gesti come la mano in tasca durante l'esecuzione dell'inno d'Italia e il pugno chiuso mostrato durante la manifestazione del 2 giugno scorso che sarebbe stato la sua risposta a un gesto di incoraggiamento da parte di un sostenitore. Ma il pubblico non gli ha perdonato un congiuntivo sbagliato rumoreggiando e ridendo alla gaffe. di Marco Billeci e Cristina Pantaleoni

Berlusconi: "Questo governo è nullo, il centrodestra resiste e tornerà a Palazzo Chigi"

video "Da questa riunione esce la garanzia che il centrodestra è unito, funziona e non solo esiste ma anche resiste", dice Silvio Berlusconi all'uscita da Palazzo Grazioli al termine del vertice di centrodestra con Matteo Salvini e Giorgia Meloni. "Questo governo non ha fatto nulla su tasse, lavoro e immigrazione e per la ripresa del Paese - continua Berlusconi -. Sono sicuro che in un futuro non lontano il centrodestra tornerà al governo per la fortuna degli italiani che usciranno abbastanza presto dall'ubriacatura nei confronti dei Cinque stelle". video di Camilla Romana Bruno

Atreju, Bannon: "Da vostro governo parte rivoluzione". Ma FdI è all'opposizione

video "Il vostro è l'esperimento più importante. Da qui può partire la rivoluzione. Ecco perché tutti i media sono qui, per vedere ogni errore che il vostro governo commette. Vogliono vedere ogni passo falso di Giorgia Meloni", così l’ex stratega di Trump Steve Bannon nel suo intervento alla festa di Atreju a Roma. C’è però un piccolo particolare. La platea a cui si rivolge è quella di Fratelli d'Italia, partito all’opposizione del governo Lega-M5S. "L'unica cosa su cui non siamo d'accordo è la relazione con il Movimento 5 stelle, non sono sicura che loro possano cambiare l'Europa", deve dunque precisare la leader di FdI Giorgia Meloni. video di Cristina Pantaleoni e Marco Billeci

Fico ospite ad Atreju: " Mani in tasca durante l'inno? Ero assorto. Il pugno chiuso? Un saluto". Poi inciampa nel congiuntivo

video Dopo le partecipazioni alle feste del Pd e di Mdp, per Roberto Fico la kermesse di Fratelli d'Italia a Roma si annunciava come la più difficile da affrontare. Come noto, infatti, le posizioni del presidente della Camera sono distanti da quelle del partito di Giorgia Meloni su tanti temi, dall'immigrazione al fisco. La platea di Atreju però ha gradito la disponibilità al confronto di Fico applaudendo al suo arrivo sul palco e approvando anche alcuni passaggi dell'intervento. Il presidente della Camera ha dato spiegazioni ad alcuni gesti come la mano in tasca durante l'esecuzione dell'inno d'Italia e il pugno chiuso mostrato durante la manifestazione del 2 giugno scorso che sarebbe stato la sua risposta a un gesto di incoraggiamento da parte di un sostenitore. Ma il pubblico non gli ha perdonato un congiuntivo sbagliato rumoreggiando e ridendo alla gaffedi Marco Billeci e Cristina Pantaleoni