Reddito cittadinanza, Giorgetti (Lega): "Piace all'Italia che non ci piace, rischio lavoro nero"

video "Può piacere o no, ma purtroppo il programma elettorale dei 5 stelle al Sud ha registrato larghi consensi probabilmente anche perché era previsto il reddito di cittadinanza, credo che abbia orientato pochissimi elettori della mia zona. Magari è l'Italia che non ci piace ma con cui dobbiamo confrontarci e governare". Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti (Lega), partecipando in Senato al convegno 'Sovranismo vs. populismo: il nuovo bipolarismo' insieme a Giorgia Meloni. Sempre sul reddito di cittadinanza, Giorgetti ha poi aggiunto che si tratta di "una misura che nel contratto di governo è finalizzata ad incentivare i posti di lavoro ma il pericolo che vedo - ha concluso - è che possa alimentare il lavoro nero". Video: Facebook/Giorgia Meloni

Consultazioni, la metamorfosi di Berlusconi. Niente show: immobile e silenzioso dietro Salvini

video Al termine delle consultazioni Matteo Salvini ha letto la dichiarazione congiunta del centrodestra. Ad accompagnarlo Giorgia Meloni e Silvio Belusconi, gli altri due leader della coalizione. A differenza di 7 giorni fa, quando il leader della Lega venne 'accompagnato' con i gesti, Silvio Berlusconi non è intervenuto ed è rimasto impassibile e con le mani giunte dietro la schiena

Street Art, Berlusconi, Salvini e Di Maio al posto dei bari di Caravaggio

video Un quadro con tanto di cornice, in stile caravaggesco, intitolato "I bari", che ritrae Luigi Di Maio, Matteo Salvini e Silvio Berlusconi in abiti d'epoca, intenti a giocare a carte. La firma è "Sirante" e c'è tanto di cartellino in stile museale con il titolo e la descrizione. È la nuova opera di street art apparsa questa mattina su un muro di via de' Lucchesi, di fronte alla sede dell'agenzia Ansa, a due passi dal palazzo del Quirinale dove il presidente Mattarella è impegnato in questi giorni nel secondo giro di consultazioni in vista della formazione del nuovo governo.L'opera, corredata da una larga cornice dorata in polistirolo attaccata al muro, è accompagnata dal cartellino in semplice carta bianca, anch'esso incollato al muro di fianco a destra, con la data "2018", la tecnica utilizzata, "stampa grafica su carta", e la descrizione: "Sirante prende spunto da una celebre opera del suo maestro. Il quadro rappresenta una truffa. Un anziano 'ingenuo' sta giocando a carte con un suo oppositore il quale in complotto con un suo avversario trucca il gioco della politica. Questa scena, così teatrale, descrittiva e realistica contiene un monito morale, una condanna del malcostume, in particolare delle strategie dei politici".Qualche settimana fa, in via del Collegio Capranica, a due passi da Montecitorio, Tvboy aveva firmato un'opera che ritraeva un bacio fra Salvini e Di Maio. E poco lontano ne era comparsa un'altra in cui Giorgia Meloni teneva in braccio un bambino nero  video Ansa

Consultazioni, Meloni: "Non sosterremo governicchio, meglio allora le urne"

video "Fdi è disponibile alla costruzione di una maggioranza con chi vorrà a guida centrodestra. Lo abbiamo detto a Mattarella dicendogli anche che non siamo disposti a sostenere un governicchio che nasca e duri con la scusa della legge elettorale. Piuttosto che un altro governo Gentiloni preferiamo tornare alle urne". Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fdi, al termine delle consultazioni al Quirinale.- H24

Giorgia Meloni e il rapporto con il padre: "Quando morì non provai nulla. Vorrei poterlo odiare"

video "Mio padre ha fatto di tutto per non farsi stimare da me. Se una bambina di 11 anni decide di non voler vedere più il proprio papà un motivo ci sarà". Intervistata da Francesca Fagnani per il ciclo 'Le Belve' in onda su Nove, la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni racconta il suo difficile rapporto con il padre. "Vorrei poterlo odiare ma non ci riesco. Non provo niente". Video: Nove

Jovanotti canta il testo di Giorgia Meloni: la hit sul Global Compact

video Giorgia Meloni diventa "paroliera" per Jovanotti. Suo malgrado. E' successo nel corso del programma "Propaganda Live", su La7, dove il cantautore romano ha messo in musica l'ultimo video pubblicato su Facebook dalla leader di Fratelli D'Italia, durante il quale si scagliava contro il Global Compact. Il primo a fare di questo video messaggio una hit musicale era stato Fabio Celenza, sempre nel corso dello show di La7 Il Global Compact for Migration è un documento che definisce le linee guida da seguire per la gestione dell'immigrazione e dell'accoglienza dei richiedenti asilo, basandosi su studi e considerazioni di studiosi e operatori del settore video La7

Rifiuti a Roma, avvistato di nuovo il maiale alla Romanina

video Circola ancora indisturbato alla Romanina, il maiale che frugava tra i rifiuti, postato da Giorgia Meloni sulla sua pagina Facebook. "Il M5S ha ragione: non è vero che con la Raggi a Roma nulla è cambiato. In questo video (girato questa mattina.... perché lui è ancora lì alla Romanina) si vede bene che l'asfalto è stato rifatto. Di Maio la fake news siete voi" commenta la leader di FdI