Re Carlo nel suo primo discorso alla nazione: "Vi servirò per tutta la vita come ha fatto mia madre"

video Carlo III si è rivolto alla nazione nel suo primo discorso da re dopo la morte della Regina Elisabetta. "Vi parlo oggi con sentimenti di dolore, per tutta la via la mia amata madre è stata un esempio e un'ispirazione", ha detto il sovrano che poi ha assicurato: "Oggi io rinnovo a voi quella promessa di servizio per tutta la vita". Sabato il primogenito di Elisabetta verrà proclamato re.Video LaPresse

Re Carlo nel suo primo discorso alla nazione: "Vi servirò per tutta la vita come ha fatto mia madre"

video Carlo III si è rivolto alla nazione nel suo primo discorso da re dopo la morte della Regina Elisabetta. "Vi parlo oggi con sentimenti di dolore, per tutta la via la mia amata madre è stata un esempio e un'ispirazione", ha detto il sovrano che poi ha assicurato: "Oggi io rinnovo a voi quella promessa di servizio per tutta la vita". Sabato il primogenito di Elisabetta verrà proclamato re.Video LaPresse

Regina Elisabetta, a una tv argentina stappano in diretta lo champagne: "Finalmente è morta la vecchia nazista"

video "Finalmente questa vecchia nazista è morta, è finita una volta per tutte, applausi fragorosi per Satana che l'ha portata via. Gli ho promesso che avremmo brindato quando questa spazzatura britannica fosse morta, questa sporcizia di Lucifero". Sono alcune delle frasi che ha pronunciato il giornalista argentino Santiago Cuneo alla notizia della morte della regina Elisabetta II. Il cronista, conduttore del programma 'Cuneo al mediodia', ha stappato una bottiglia di champagne e ha brindato, deridendo la regina in diretta, tra le risate degli ospiti presenti. "Stiamo festeggiando. È stato un tormento. Questa ammirattrice di Hitler ha finalmente trovato la sua fine", ha detto Cuneo. Parole che hanno suscitato tante critiche in Argentina: su Twitter il video è diventato virale e la maggioranza degli utenti si è subito dissociata. Cuneo, oltre a essere un giornalista, è anche un politico del Partito Giustizialista, di orientamento peronista e populista, fondato nel 1947 da Juan Domingo Perón come Partito Peronista. Le cause di tanto odio nascono dalla guerra per il controllo delle isole Falkland-Malvinas, combattuta tra aprile e giugno del 1982. Conflitto che terminò con la vittoria di Londra. L'Argentina, però, ha sempre rivendicato i suoi diritti sulle isole, vista la vicinanza geografica. Il governo di Buenos Aires ha accolto con freddezza la notizia della morte della regina Elisabetta II. Solo alcune ore dopo l'annuncio di Buckingham Palace è apparso un tweet della Casa Rosada: "Il governo argentino saluta ed è vicino al popolo e al governo britannici per la morte del loro capo di Stato, la regina Elisabetta II". Nessuna dichiarazione personale, invece, da parte del presidente Alberto Fernandez.  video Twitter