Seduti in piazza

Schiena contro schiena in piazza Cavana con Anna «per mostrare la faccia e far capire che noi ucraini, adesso, abbiamo bisogno di aiuto, soprattutto dalla Nato». Ivan Prusak, di Leopoli, impegnato in un dottorato di ricerca in matematica alla Sissa, spiega il significato della protesta assieme a un'

Seduti in piazza

Schiena contro schiena in piazza Cavana con Anna «per mostrare la faccia e far capire che noi ucraini, adesso, abbiamo bisogno di aiuto, soprattutto dalla Nato». Ivan Prusak, di Leopoli, impegnato in un dottorato di ricerca in matematica alla Sissa, spiega il significato della protesta assieme a un'

Senza Titolo

MARCO BALLICOQuando gli chiedi della guerra, i russi di Trieste si commuovono, piangono, si arrabbiano. Qualcuno prega. Lo hanno fatto mercoledì pomeriggio in campo San Giacomo, assieme agli amici ucraini e italiani con loro nell'associazione culturale Rodnik. Ragioni e torti, in questo caso, non in

Senza Titolo

MARCO BALLICOQuando gli chiedi della guerra, i russi di Trieste si commuovono, piangono, si arrabbiano. Qualcuno prega. Lo hanno fatto mercoledì pomeriggio in campo San Giacomo, assieme agli amici ucraini e italiani con loro nell'associazione culturale Rodnik. Ragioni e torti, in questo caso, non in