Senza Titolo

Stefano Giantin / belgradoPraticamente tutto il mondo, con l'eccezione della Cina, ha condannato senza tentennare l'aggressione russa all'Ucraina. L'Europa si è coalizzata contro Putin, stigmatizzando gli attacchi contro Kiev. Ma nel cuore del Vecchio continente c'è un Paese, che ha come obiettivo s

Senza Titolo

Stefano Giantin / belgradoPraticamente tutto il mondo, con l'eccezione della Cina, ha condannato senza tentennare l'aggressione russa all'Ucraina. L'Europa si è coalizzata contro Putin, stigmatizzando gli attacchi contro Kiev. Ma nel cuore del Vecchio continente c'è un Paese, che ha come obiettivo s

Senza Titolo

La questione ucrainaPreghiere e digiunoper riportare la paceCarissimo direttore, dov'è Dio se c'è guerra, scatenata dal presidente Putin, e se c'è tanta violenza ? Rimango impietrito, ammutolito guardando i reportage televisivi. Leggo sul Piccolo quanto narrato dalla cronaca e dagli analisti, vedo l

Senza Titolo

Per una città come Trieste, il cui sguardo è strutturalmente rivolto (anche) a Est, la guerra in Ucraina rimanda a reminiscenze ed echi tragici. A partire da quelli balcanici del conflitto che ha dissolto l'ex Jugoslavia, l'ultima volta - ora dobbiamo dire la penultima - in cui la guerra tornò a mie

Senza Titolo

Per una città come Trieste, il cui sguardo è strutturalmente rivolto (anche) a Est, la guerra in Ucraina rimanda a reminiscenze ed echi tragici. A partire da quelli balcanici del conflitto che ha dissolto l'ex Jugoslavia, l'ultima volta - ora dobbiamo dire la penultima - in cui la guerra tornò a mie

La linea Draghi

Dopo aver definito quelli che stiamo vivendo «i giorni più bui della storia europea, un ritorno della guerra che non può essere tollerato», Mario Draghi fa una pausa. Posa i fogli del discorso sul banco davanti a sé. Schiarisce la voce e parla a braccio: «Al Consiglio europeo straordinario si è coll

La linea Draghi

Dopo aver definito quelli che stiamo vivendo «i giorni più bui della storia europea, un ritorno della guerra che non può essere tollerato», Mario Draghi fa una pausa. Posa i fogli del discorso sul banco davanti a sé. Schiarisce la voce e parla a braccio: «Al Consiglio europeo straordinario si è coll