Primarie Forza Italia, Carfagna: "Se mi candido? Assolutamente sì"

video Le primarie di Forza Italia hanno già tre candidati: dopo il presidente della Liguria Giovanni Toti e la capogruppo alla Camera Mariastella Gelmini, scende in campo anche Mara Carfagna. L'annuncio in diretta a Circo Massimo, su Radio Capital: "Se mi candido? Assolutamente sì", dice la vicepresidente della Camera, "Ma il leader resta Silvio Berlusconi: ha indicato un percorso importante, congressuale, un bagno di democrazia, e lo gestiremo con lui". Sulle modalità, Carfagna specifica che "verranno definite dal board, decideremo insieme se ci saranno primarie o congresso". Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

Berlusconi: "Salvini mi sta rubando voti ma io ero amato: per lui solo fanatismo"

video Silvio Berlusconi ha rilanciato l'idea di un nuovo governo di centrodestra con i fuoriusciti dai 5 stelle. Idea già rispedita al mittente da Matteo Salvini, che nei sondaggi vola grazie anche alle preferenze degli ex elettori di Forza Italia: "Mi sta rubando voti, è vero", ammette Berlusconi a Circo Massimo, su Radio Capital. Poi aggiunge: "Spero che gli italiani si accorgano di quello che sta facendo questo governo e che si ravvedano". E sottolinea: "Quello che lui ottiene andando in giro è molto diverso da quello che succedeva a me: io trovavo e trovo ancora simpatia, entusiasmo e affetto. Mai fanatismo. Non è certo su questo che mi interessa competere con lui, ma sui programmi e sulle idee". Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

Elezioni Basilicata, Centinaio (Lega): "Segnale di cambiamento. Ora l'obiettivo è il Piemonte"

video Vito Bardi ha vinto le elezioni in Basilicata con il 42%: il centrodestra strappa la regione al centrosinistra, che governava da 24 anni: "I cittadini della Basilicata hanno voluto dare un segnale di cambiamento a chi li aveva governati per anni. Sono stato a Potenza, si respirava voglia di nuovo. Ci aspettavamo questi risultati", commenta il ministro dell'agricoltura Gian Marco Centinaio a Circo Massimo, su Radio Capital. "Il prossimo obiettivo è vincere in Piemonte". Il ministro, poi, distingue il voto locale da quello nazionale: "Regionali e amministrative sono una cosa, politiche sono un'altra. Se guardiamo anche ai governi Letta, Renzi, Gentiloni, Lega e Forza Italia sono già state su posizioni diverse su base nazionale ma unite nei territori. È un'anomalia, ma sia con questa legge elettorale che con quella precedente bisogna fare così per dare un governo".Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

Berlusconi: "In nuovo governo di centrodestra non avrei ruoli: sarò al Parlamento Ue"

video La possibilità di creare una nuova maggioranza c'è. Lo dice Silvio Berlusconi a Circo Massimo, su Radio Capital: "Molti 5 stelle sono scontenti, si potrebbe formare un nuovo gruppo per spostare la maggioranza a un governo di centrodestra". E non è detto che a guidare questo eventuale nuovo esecutivo ci sarà Matteo Salvini: per il leader di Forza Italia, "dovrà deciderlo il presidente Mattarella". Berlusconi poi nega il suo coinvolgimento diretto: "Non avrei ruoli, sarò al Parlamento Europeo". No anche a un partito unico di centrodestra: "Non ci sono le condizioni, queste fusioni non sono mai state seguite da successi". Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

Venezuela, Tajani: "L'Italia si sta isolando dal resto del mondo. Decide M5S, Lega ininfluente"

video "L'Italia si sta isolando dal resto del mondo": il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani commenta così, a Circo Massimo, su Radio Capital, la posizione dell'Italia nella crisi venezuelana. "Mi pare che il governo finora sia stato con Maduro, che ha anche ringraziato per il sostegno. Mi auguro che questa posizione, dopo le parole del presidente Mattarella, venga modificata", dice il vicepresidente di Forza Italia. "Credo sia indispensabile schierarsi dalla parte di Guaidó come presidente ad interim. Maduro è stato eletto con un'elezione farsa. La forza politica più forte, il M5S, decide il da farsi, e la Lega difende alcune posizioni ma non è in grado di incidere". Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto