Legge elettorale, Renzi: "Italia Viva tranquillamente al 5%, non so se ci arriverà M5s"

video La Corte costituzionale ha detto no al referendum sulla legge elettorale proposta dalla Lega, definendo il quesito "manipolativo". Per Matteo Salvini è un "furto di democrazia". "Le dichiarazioni di Salvini lasciano il tempo che trovano", ribatte il leader di Italia Viva Matteo Renzi a Circo Massimo, su Radio Capital, "per me serve un sistema a doppio turno, e chi vince al ballottaggio governa per cinque anni". Nella maggioranza si discute su un proporzionale con sbarramento al 5%, una soglia che per l'ex premier "non è un problema per Italia viva. Sulla base della legge elettorale cambiano anche le modalità di presentazione: già adesso i partiti e i movimenti dell'area riformista, di gente che ha creduto nei nostri governi e che ha uno sguardo meno a sinistra del Pd, sono oltre il 10%. Andremo a doppia cifra. Faremo tranquillamente il 5% nelle elezioni", conclude, "ma non so se il Movimento farà il 5% in Emilia, in Toscana e poi nelle varie elezioni".Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Regionali Umbria, Cacciari: "M5s non contengono più la destra, un dramma non solo per il Pd"

video La nuova presidente della Regione è la senatrice leghista Donatella Tesei, che ha stravinto con il 57,5% al primo turno sostenuta dalla Lega insieme a Fratelli d'Italia e Forza Italia. Il "patto civico" Pd-5 stelle, con frontman l'imprenditore Vincenzo Bianconi prende solo il 37,5%. "Il Pd è rimasto sulle posizioni delle europee, Renzi è stato furbo perché 2-3 dei consiglieri eletti hanno già detto che aderiranno a Italia Viva. Chi perde è il M5s" -, commenta Massimo Cacciari a Circo Massimo, su Radio Capital -. I 5 stelle facevano da contenimento all'ondata di destra, è un dramma che questo contenimento sia caduto. È successa una cosa elementare: quelli che avevano votato 5 stelle solo pochi mesi fa hanno votato massicciamente Lega. Il risultato non ci si può stupire". E Matteo Salvini? "Ha da una parte la prateria Forza Italia e dall'altro la prateria M5S - nota il filosofo -. Se dall'altra parte non cominciano a ragionare, la Lega potrebbe arrivare al 50% alle politiche". Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino