Restando a casa, Leosini: "La mia quarantena? 10mila pagine di verbali e cucina napoletana"

video Le giornate passate tra verbali dei processi e cucina napoletana. A Radio Capital Franca Leosini, autrice del programma 'Storie maledette', racconta la sua quarantena. “Non smetto mai di leggere le pagine dei processi, fino a 10mila come per il processo di Avetrana. La prima cosa che farò quando torneremo alla normalità? Scenderò in strada ad abbracciare le persone”. Intervista di Andrea Lucatello e BennyRadio Capital

Coronavirus, Borrelli: "Plausibile inizio fase 2 entro il 16 maggio. Dipende dai dati"

video Quando comincerà quella che il premier Conte ha definito la "fase 2" dell'emergenza coronavirus? La data del 16 maggio individuata in uno studio dell'EIEF è plausibile? "Se l'andamento non cambia, potrebbe essere, come potrebbe essere prima o dopo", dice il capo della Protezione civile Angelo Borrelli in un'intervista a Circo Massimo, su Radio Capital, "Dipende dai dati. La situazione ora è stazionaria, dobbiamo vedere quando questa situazione inizia a decrescere. Non vorrei dare delle date, però", conclude Borrelli, "da qui al 16 maggio potremo aver dati ulteriormente positivi che consigliano di riprendere le attività e cominciare quindi la fase 2".Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Coronavirus, il premier albanese sui medici inviati in Italia: "Il passato è passato. Qui Prodi e D'Alema sono eroi"

video “Il passato è il passato – dice il premier Edi Rama dopo che l‘Albania ha inviato 30 medici e infermieri in soccorso dell’Italia – in quel periodo, al tempo degli sbarchi sembrava che dovessimo far paura ai bambini, siamo stati umiliati. Ma l’amore per l’Italia fa resistere un albanese. E poi per noi Romano Prodi e Massimo D’Alema sono due eroi” intervista di Antonio Iovane, Radio Capital

Coronavirus, record denunce contro i medici. La cassa dei camici bianchi: "Vigilate su legali che speculano"

video "Come medici siamo preoccupati per le cause che stanno arrivando contro i camici bianchi. In questa grave situazione di emergenza nazionale è impensabile che a farne le spese siano quelli che lavorano in prima linea contro il coronavirus". Alberto Oliveti, presidente della cassa previdenziale del medici (Enpam) a Radio Capital chiede l'intervento dell'Ordine degli avvocati. "Vigilino sui legali che vogliono speculare in questa situazione, basta cause". Intervista di Andrea Lucatello e Benny Bottone

Coronavirus, procuratore Gratteri: "Mani criminalità su aziende in crisi, banche prestino anche se rischiano"

video Il rischio che la criminalità organizzata allunghi le mani sulle attività messe in crisi dal coronavirus è alto. Per il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, ospite a Circo Massimo, su Radio Capital, c'è bisogno che "il governo parli direttamente con le banche, che devono rischiare un po' di più, e capire che devono prestare soldi anche se il rischio di insolvenza è più alto". E i poveri che lavoravano in nero? "Lì bisogna intervenire e dare i soldi attraverso i comuni. Ma al contempo la guardia di finanza e i carabinieri dovrebbero controllare gli elenchi di poveri e piccoli imprenditori che ricevono aiuti -. Ma se il sindaco è un mafioso o un faccendiere si fa figli e figliastri, si danno benefici ai soliti clienti elettorali e chi ha votato contro non li avrà". Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Coronavirus, l'appello di Beppe Fiorello agli artisti: "Fate vedere la vostra paura e la gente capirà"

video Nonostante le restrizioni per il coronavirus, tanti artisti stanno continuando a intrattenere il pubblico da casa, con show improvvisati sui social. A loro si rivolge Beppe Fiorello: "Gli chiedo di abbassare i toni, il clima non va alleggerito", dice l'attore a Circo Massimo, su Radio Capital, "finché vediamo loro rilassati, ci sarà sempre chi dirà 'alla fine non è così grave'". Beppe ne ha parlato anche con suo fratello maggiore: "Rosario ha scritto un tweet che andava in questa direzione. Se grandi personaggi come lui e Jovanotti si facessero con tono preoccupato, la gente capirebbe che è una cosa seria. Lo spavento di Checco Zalone mi farebbe più effetto dello spavento di Mattarella". Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Coronavirus, Fabio Fazio: "In Tv c'è chi l'ha paragonato all'influenza, è come dire che l'eroina non fa niente"

video “Aver consentito ad alcuni professionisti della medicina di dire che il coronavirus era solo un’influenza penso sia stato un comportamento inaccettabile. È come dire che l’eroina non fa niente". A 'Circo Massimo', su Radio Capital, Fabio Fazio si scaglia contro chi ha sottovalutato l'emergenza coronavirus. "C'è una responsabilità che è molto più che morale. Dal 22 gennaio ho scelto la linea del professor Burioni, mi fido di lui, avevo trovato folle la vicenda 'no vax'. Dovremmo riscoprire la responsabilità delle parole che pronunciamo" conclude il conduttore di 'Che Tempo Che Fa'. Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Coronavirus, Fazio: "La citazione del Papa? Non mi sono ancora ripreso"

video “Non mi sono ancora ripreso. Ho passato tutta la giornata a chiedermi come possa essere successo. Non so spiegarmelo e quindi alla fine non me lo spiego. Cerco di meritarmelo". A Circo Massimo, su Radio Capital, Fabio Fazio parla così della citazione delle sue parole da parte di Papa Francesco nell'intervista a Repubblica. "Al di là della citazione, ha detto una cosa più importante: questo momento ci consente un ricominciamento. E non solo dal punto di vista cristiano: questo è uno shock per tutti noi, se non usiamo questo shock per ridisegnare le regole, non usciremo mai da questa continua emergenza etica e pratica".Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino

Coronavirus, la ministra De Micheli: "Le opposizioni ci aiutino, polemiche non portano voti"

video "Se qualcuno è convinto di avere la bacchetta magica, è benvenuto. A far polemica in questi giorni non si porta a casa neanche un voto”. Lo ha detto a 'Circo Massimo' su Radio Capital la ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, dopo la minaccia da parte delle opposizioni di bocciare il decreto ‘Cura-Italia’. “Siamo in una situazione mai vista in una democrazia - ha spiegato - stiamo cercando soluzioni mai immaginate prima. Le opposizioni ci aiutino, ma lo facciano con spirito autentico. Se hanno delle buone idee bene, le ascolteremo”. Sull’ipotesi dell’attivazione del Fondo salva Stati, la ministra De Micheli spiega che “non si possono rimettere in campo regole per un mondo che non esiste più, spazzato via dal coronavirus. Tutti i paesi, non solo l'Italia, chiedono condivisione e flessibilità. Finanziariamente tutto il mondo uscirà mutato da questa crisi".Intervista di Massimo Giannini e Oscar Giannino