Banche, Padoan: ''Vigilanza in generale ha funzionato, ci sono responsabilità di singoli istituti''

video "Le autorità di vigilanza hanno dovuto affrontare una fase di transizione e un sistema italiano che era in difficoltà. Malgrado ciò c'è stata una sostanziale capacità di gestire il sistema, ma non si possono escludere casi in cui ci sono state responsabilità importanti a livello di singoli istituti". Così in commissione d'inchiesta sulle banche, il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan entra nel dibattito sulle possibili carenze di Consob e Bankitalia nella vigilanza di fronte alle crisi bancarie oggetto del lavoro dell'organismo parlamentare. Più tardi Padoan precisa che quando parlava di responsabilità, citando espressamente le Banche Venete, non si riferiva alle autorità di vigilanza ma a chi dall'interno degli istituti ha ostacolato il loro lavoro di controllo. di Marco Billeci

"Oddio è morto Matteoli!": l'annuncio di Brunetta in Commissione banche

video Mentre nella commissione d'inchiesta parlamentare sulle banche si stava svolgendo l'audizione del ministro dell'Economia Padoan, il capogruppo di Forza Italia Renato Brunetta è intervenuto per annunciare la morte del suo collega di partito Altero Matteoli, del cui decesso aveva appena appreso con un messaggio sul cellulare. Dopo l'annuncio, i parlamentari presenti sono rimasti in silenzio per diversi secondi. "E' una notizia molto triste, era un grande amico di tutti noi, ma dobbiamo andare avanti" ha poi detto il presidente della commissione Casini. Ex ministro e attuale senatore, Altero Matteoli è deceduto in un incidente stradale all'età di 77 anni.(di Marco Billeci)

Banca di Vicenza, Padoan: "Non abbiamo chiesto sequestro beni Zonin, ora ci sono altre priorità"

video In commissione dell'inchiesta sul sistema bancario, di fronte alla domanda sul perché i commissari liquidatori di Banca Popolare di Vicenza non abbiano chiesto il sequestro preventivo dei beni dell'ex presidente dell'istituto Gianni Zonin, il ministro dell'Economia Padoan risponde che il ministero non ha chiesto di procedere in questo senso. E il dirigente del Mef Alessandro Rivera ha aggiunto: "In questo momento le priorità sono il completamento della due diligence, oltre alla ristrutturazione e al trasferimento dei crediti deteriorati, su altre questioni si potrà tornare una volta risolte queste urgenze". "Di solito i sequestri si fanno proprio per evitare che in questo lasso di tempo ci siano distrazioni di patrimoni", ha ribattuto l'autore del quesito, il senatore M5S Girotto.di Marco Billeci

Etruria, Padoan: "Mai autorizzato Boschi o altri ministri a fare colloqui sulle banche"

video "Io non ho autorizzato nessuno anche perché nessuno mi ha chiesto l'autorizzazione. Lla gestione delle crisi bancarie è in capo al ministro delle Finanze che ne parla con il presidente del Consiglio". Così davanti alla commissione d'inchiesta sulle banche, il ministro dell'Economia Padoan risponde a chi gli chiede se in qualche modo abbia dato il via libera ai colloqui sostenuti dall'ex ministra Maria Elena Boschi con il presidente Consob Giuseppe Vegas e con altre personalità del mondo economico riguardo a Banca Etruria. Padoan dice di non aver mai parlato con Federico Ghizzoni circa una possibile acquisizione di Etruria da parte di Unicredit, tema che invece secondo la ricostruzione di Ferruccio De Bortoli sarebbe stato al centro di un incontro tra Boschi e l'ex ad dell'istituto milanese. Infine, sul dibattito riguardo a chi fra governo e Bankitalia debba essere attribuita la responsabilità di aver commissariato la banca aretina, Padoan dice: "La proposta è di Banca d'Italia, ma il governo non fa solo il passacarte". di Marco Billeci