La rabbia delle donne in 300 piazze

ROMA. Dicono che questo non è un Paese per donne, e che ormai non è più solo un affare di donne. «Non sante, né prostitute», le donne scenderanno in piazza domani in quasi trecento paesi e città in Italia e all’estero per «riprendersi la dignità». Da Acqui Terme a Viterbo, passando per P

Maria Rosa Tomasello