Sea-Watch, Carola libera. La Finanza notifica l'ordinanza nella casa che la ospita ad Agrigento

video Il gip Alessandra Vella non ha convalidato l'arresto di Carola Rackete. Davanti all'abitazione in cui la comandante di Sea-Watch ha trascorso una notte e un giorno, un gruppetto di sostenitori ha festeggiato: "Scendi, Carola", ha detto una ragazza che ha portato dei fiori da donare alla capitana. Lei, Rackete, non è ancora scesa. Nell'appartamento è arrivata la Guardia di Finanza che ha notificato l'ordinanza del gip. Davanti all'edificio anche un contestatore: "Salvini è l'unico capitano", ha scritto su un cartello. video di Giorgio Ruta

Sea-Watch, il procuratore di Agrigento: "Sulla nave non c'era stato di necessità"

video Dopo l'udienza di convalida dell'arresto della capitana Carola Rackete, il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio ha incontrato la stampa: "È stata valutata negativamente la manovra di schiacciamento della motovedetta, per noi fatto volontariamente. Sulla nave Sea Watch non c'era lo stato di necessità, attraccata alla fonda, aveva ricevuto assistenza medica ed era in contatto con le autorità militari e sanitarie". Con Patronaggio c'erano l'aggiunto Salvatore Vella e la sostituta Gloria Andreoli. La procura ha chiesto il divieto di dimora nei porti di Lampedusa, Porto Empedocle e Licata per la comandante dell'imbarcazione della ong. Di Giorgio Ruta